Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

CES: TV OLED LG 2023 fino a 2.000 NIT e oltre

di Riccardo Riondino, pubblicata il 02 Gennaio 2023, alle 14:47 nel canale DISPLAY

Dai primi annunci delle nuove serie di OLED di LG Electronics, sembra che il muro dei 2.000 NIT sarà superato, grazie soprattutto alla struttura MLA della nuova serie G3

LG OLED C3
- click per ingrandire -

LG ha già annunciato i TV OLED A3, B3, C3, G3 e Z3 della nuova gamma che verrà presentata al CES 2023. La novità principale è riservata alla serie G3, capace di una luminanza superiore fino al 70% rispetto a un normale OLED (A3 e B3). È il risultato della tecnologia Brightness Booster Max, ovvero nuovi algoritmi per aumentare il picco di luminanza, un dissipatore di calore sul retro del pannello e una nuova 'architettura per il controllo della luce'. Un portavoce LG ha dichiarato che la G3 dovrebbe raggiungere picchi intorno alle 1.800 cd/m2, spingendosi ancora leggermente oltre in 'Vivid mode'". Il comunicato stampa non scende nei dettagli, ma si può attribuire con ragionevole certezza alla tecnologia MLA (Meta-lit Lens Array o Micro Lens Array), come anticipato da AV Cesar. L'incremento di luminosità fino al 70% lo offrono solo i tagli da 55", 65" e 77", gli unici dove sono applicate le micro lenti. Anche quelli da 83" e 97" comunque, nonostante non abbiano i pannelli MLA, saranno più luminosi del 30% / 40%.

LG OLED G3
- click per ingrandire -

D'altra parte le fonti di AV Cesar parlavano di 1.100 / 1.200 cd/m2, quindi le 1.800 cd/m2 potrebbero riferirsi a una temperatura di colore 'fredda'. Secondo Flatpanels HD, in un documento viene specificato che in 'Vivid mode' la luminosità di picco arriva a 2.100 cd/m2, scendendo a 235 cd/m2 a tutto schermo. Marketing a parte, presumendo 700 NIT di picco di luminanza sul 10% dell'area e 150 NIT per il 100% dell'area del pannello per la serie A3 e B3, allora possiamo ragionevolmente presumere un picco per la serie C3 e G3 fino a 1.200 NIT di picco di luminanza e forse anche oltre 250 NIT sull'intera superficie del pannello, con bianco calibrato D65 e forse anche di più per picchi di luminanza su area più ridotta. La serie 8K Z3 dovrebbe invece raggiungere le 1.350 cd/m2 in 'Vivid mode', mentre la luminosità delle C3 e B3 sarebbe allineata alle serie C2 e B2.

In alcune regioni, Nord America inclusa, il televisore G2 da 97", lanciato verso la fine dell'anno scorso, rimarrà in catalogo anche nel 2023, mentre in altre arriverà anche il G3 da 97". Le nuove serie offriranno gli stessi tagli del 2022, il che significa che la B3 sarà disponibile da 55" a 77", la C3 da 42" a 83", la G3 da 55" a 97" e la Z3 nelle versioni da 77" e 88". La serie A3, l'unica con pannelli da 50/60 Hz, non verrà distribuita in Nord America, ma lo sarà in Europa nei tagli da 48" a 77". Gli OLED LG 2023 avranno ancora quattro ingressi HDMI 2.1 (due per i B3), con supporto 4K/120, ALLM, eARC, VRR, AMD FreeSync Premium, Nvidia G-Sync Compatible etc. Verrà tuttavia implementato, per la prima volta nei televisori, il Quick Media Switching (QMS-VRR), che elimina la schermata nera (HDMI bonk) che appare brevemente quando la cadenza dei fotogrammi cambia, ad esempio 24Hz, 50Hz, 60Hz etc. Apple TV 4K 2022 è stata la prima sorgente a supportare il QMS.


- click per ingrandire -

Cambiamenti anche per il sistema operativo, con la nuova piattaforma webOS 23 ulteriormente riprogettata. Viene mantenuta l'interfaccia a schermo intero inaugurata con webOS 6.0, così come gli annunci pubblicitari e i suggerimenti dei partner. La navigazione comunque è stata semplificata con una riga personalizzabile di schede per l'accesso rapido, oltre che resa più veloce grazie alla potenza dei nuovi processori. Altra novità OLED Dynamic Tone Mapping Pro, che regola dinamicamente la luminosità e il colore in fino a 20.000 zone di ciascun fotogramma. Il processore è l'Alpha 9 Gen6, a eccezione degli A3 e B3, che utilizza l'intelligenza artificiale per l'upscaling e per riconoscere gli oggetti, migliorando la nitidezza o applicando individualmente il tone mapping HDR a ogni elemento dell'immagine. 


- click per ingrandire -

Per l'audio l'Alpha 9 Gen6 include le nuove tecnologie Adaptive Sound Control, Auto Balance Control e l'up-mixing per creare un campo surround virtuale 9.1.2 canali. A queste funzioni si aggiunge Wowcast Orchestra per usare gli altoparlanti del televisore in sinergia con le soundbar del 2023.  LG ha inoltre dichiarato che i formati DTS non verrranno ancora una volta supportati, ma i modelli 2023 possono inviare il flusso dati bitstream IMAX Enhanced, che si basa su una speciale variante del codec DTS:X, verso una soundbar compatibile. Questo dovrebbe funzionare anche con soundbar IMAX Enhanced di altri marchi.


- click per ingrandire -

I G3 hanno ancora l'elettronica e le connessioni integrate, nonostante siano progettati per l'installazione a parete (Zero Gap Design). Al momento nessun cenno invece sulla serie M3, che dovrebbe avere un box separato connesso via wireless. I G3 e C3 mantengono la costruzione con ampio uso di fibra composita dei predecessori, che li alleggerisce e agevola anche lo smaltimento del calore. Le serie G3 e Z3 offrono una garanzia sul pannello estesa a 5 anni. Come già quelli del 2022, gli OLED LG 2023 supporteranno Matter, la piattaforma smart home universale esente da royalties, che mira all'interoperabilità tra vari marchi, ecosistemi e prodotti. Ulteriore novità il menu Quick Settings personalizzabile per accedere rapidamente alle impostazioni audio/video più comunemente utilizzate.

Segue riepilogo delle nuove serie e dei relativi tagli che dovrebbero essere disponibili nella maggior parte dei paesi europei nel corso del 2023:

Serie A3: OLED 4K 60Hz, SoC Alpha7 Gen6 - 48", 55", 65", 77"
Serie B3: OLED 4K 120Hz, SoC Alpha7 Gen6 - 55", 65", 77"
Serie C3: OLED Evo 4K 120Hz, SoC Alpha9 Gen6 - 42", 48", 55", 65", 77", 83"
Serie G3 :OLED Evo 4K 120Hz, SoC Alpha9 Gen6 - 55", 65", 77", 83", 97"
Serie Z3: OLED Evo 8K 120Hz, SoC Alpha9 Gen6 - 77", 88" 

Fonte: Flatpanels HD, AV Magazine



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: sauzer pubblicato il 03 Gennaio 2023, 13:19
diciamo che l'oled LG G2 da calibrato raggiunge i 1000 nits, G3 alla fine di tutto immagino che da calibrato raggiungerà i 1400 nits se va bene. Comunque non è un'incremento da poco, sopratutto considerando i 5 anni di garanzia e l'efficienza.
Commento # 2 di: Franco Rossi pubblicato il 03 Gennaio 2023, 16:15
Ma serve davvero tutta questa luminosità? Sembra che oramai la rincorsa tra i produttori sia solo su questo parametro, nemmeno fossero lampadine!
Commento # 3 di: mauro-1966 pubblicato il 03 Gennaio 2023, 16:39
Se un Br ha picchi di 4000 , sono ancora pochi quelli che la tv riesce a riprodurre , quindi......
Commento # 4 di: Franco Rossi pubblicato il 04 Gennaio 2023, 11:12
Secondo te al cinema vedi picchi di 4000 nits?
Commento # 5 di: mauro-1966 pubblicato il 04 Gennaio 2023, 11:17
Tu guardi i Br al cinema ?