Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

Roma Hi-Fidelity 2021 - Introduzione

Report di Redazione , pubblicato il 19 Dicembre 2021 nel canale AUDIO

“Marco Cicogna, Fabio Angeloni ed Emidio Frattaroli introducono il reportage della più importante manifestazione italiana su prodotti e soluzione audio video e home theater che ha fatto tappa a Roma per la diciottesima volta: un'anteprima che anticipa gli approfondimenti delle principali installazioni che saranno pubblicate nei prossimi giorni.”


- click per ingrandire -

L'introduzione di Fabio Angeloni

La più importante manifestazione italiana audio video ha fatto tappa a Roma per la diciottesima volta (XLVII edizione assoluta). Si è trattato di un appuntamento di rilievo per un fatto puramente logistico, in quanto in grado di richiamare gli appassionati che vivono nella popolosa area del CentroSud del Paese, ma anche per via dell'auspicato superamento della cristallizzazione biennale di questo genere di eventi in Italia (e, più in generale, in Europa e nel mondo) a causa della pandemia.

Il parterre di distributori ed espositori presenti era molto ampio e replicava per lo più la nutrita formazione già vista a Milano, la cui riuscita edizione aveva creato attesa e hype fra gli appassionati per via dell'opportunità - sempre più rara ed anzi quasi unica - di riuscire a vedere, ascoltare, toccare e valutare ictu oculi gran parte delle novità proposte dal mercato.


- click per ingrandire -

L'organizzazione, curata da Stefano Zaini (il patron della manifestazione) era la medesima che avevamo visto efficacemente in azione il mese precedente al Nord, con la fondamentale differenza che per la maggior parte delle due giornate si è creato un magico equilibrio tra chi era desideroso di entrare e chi usciva dalla rassegna, una sorta di vaso comunicante apparentemente in autoequilibrio che ha avuto il positivo effetto di non produrre file particolarmente lunghe, al contrario consentendo accessi veloci alla maggior parte di chi era convenuto al Centro Congressi Mercure West Hotel per visitare le sale dell'Hi-Fidelity.

Nei corridoi non si notavano affollamenti e i visitatori si sono confermati responsabili, mantenendo sempre calzata la mascherina a vantaggio della sicurezza di tutti. Le sale, dicevo. Erano moltissime, sparse su ben tre piani, con un -1 dotato di ambienti grandi ed accoglienti, all'interno dei quali lo spazio era perfetto per ospitare sessioni di ascolto/visione. I tagli più piccoli situati ai piani superiori hanno invece consentito ad alcuni espositori di proporre 2-3 set diversi, resi ascoltabili/vedibili singolarmente in assenza delle spiacevoli reciproche interferenze sonore, sempre nascoste dietro all'angolo.


- click per ingrandire -

Come sempre c'erano molte apparecchiature di livello elevato/elevatissimo, anche in termini di impegno economico, che hanno consentito ascolti/visioni stellari: vere e proprie 'Bentley' dell'audiovideo che ci hanno regalato momenti unici e indimenticabili; ma numerose erano anche le proposte più proporzionate al contenuto dei portafogli della maggior parte delle persone.

Insomma, all'interno del Roma Hi-Fidelity ha 'battuto il sole' per due giorni, consentendo a tanti appassionati, romani e no, di passare momenti spensierati e piacevoli, avendo potuto toccare con mano i propri oggetti del desiderio, tirandosi un po' su il morale in un momento storico piuttosto complesso e ponendo al contempo i presupposti per poter godere i vantaggi di set che riescono a portare il grande spettacolo audiovideo tra le 4 pareti di casa propria.


- click per ingrandire -

L'introduzione di Marco Cicogna

Grande successo di pubblico per l'edizione romana di novembre della rassegna curata da Stefano Zaini, nonostante qualche 'patema' legato alla pandemia ancora minacciosa. Si conferma valida la scelta dell'hotel 'Mercure Roma West' a pochi minuti al di fuori dalla cintura del Raccordo. Aziende grandi e piccole hanno condiviso gli ormai tradizionali spazi del Mercure in un appuntamento che dimostra ancora una volta quanto gli audiofili della capitale abbiano bisogno di un luogo dove ascoltare e confrontarsi, condividendo la propria passione e mettendosi in gioco di persona.


- click per ingrandire -

Ancora una volta l'organizzazione è quella del patron di 'The Sound of the Valve', Stefano Zaini, che vanta ormai una lunga esperienza sul tema. Diversi ambienti con sale d'ascolto grandi e ben equipaggiate, altre, quelle del primo piano, in effetti un po' striminzite (semplici stanze d'albergo) e diversi spazi espositivi hanno raccolto noti distributori nazionali, alcuni punti vendita romani e non pochi discografici.  Non c'è purtroppo una protezione acustica efficace tra una sala e l'altra, ma questo è un problema che affligge puntualmente gli eventi audio generalisti. Volendo ascoltare a volume corretto per cogliere le possibilità dinamiche offerte dai nuovi formati (leggi 'risoluzione e ariosità ai bassi livelli di segnale'), occorre il silenzio. Altrimenti c'è il solito buon vecchio pop commerciale o il jazz a bassa dinamica che, tranne poche eccezioni, continua a rappresentare il software più frequentemente utilizzato.


- click per ingrandire -

Le disponibilità di dischi è sempre un aspetto di forte attrattiva al Roma (e al Milano) Hi-Fidelity.  Anche nell'era degli acquisti online per molti amanti della musica la possibilità di 'toccare' le copertine è sempre affascinante. Del resto chi non ha mezzi per acquistare un buon impianto si toglie uno sfizio comprando qualche valido disco che in ogni caso migliorerà il suono della propria catena domestica. È stato un piacere poter salutare di persona i professionisti della discografia. Tra questi si pone in evidenza ancora una volta Alfredo Gallacci di Sound & Music, pluridecennale fornitore di materiale audiophile che raccoglie etichette importanti anche e soprattutto in vinile. Da non mancare i preziosi album SACD che costituiscono ancora oggi una chicca per intenditori.

Mi piace poi segnalare che l'amico Marco Lincetto di Velut Luna è stato presente con la sua produzione discografica ma anche in qualità di 'dimostratore' musicalmente competente. Da qualche tempo cura una pagina YouTube di successo e qui a Roma, ospite dello 'studio' di Emidio Frattaroli, ha realizzato una interessante intervista proprio con Emidio...e il sottoscritto.


- click per ingrandire -

Roma rappresenta storicamente un terreno difficile per l'alta fedeltà, con negozi che - con poche eccezioni - fanno fatica ad imporre scelte di qualità e sale d'ascolto adeguate. Difficile fare eventi davvero importanti nella capitale. Speriamo che qualcuno voglia davvero investire in spazio e competenza per avvicinare un pubblico di qualità. Il livello dei prodotti audio oggi disponibili lo esige. In occasione di fiere come questa gli audiofili giungono in buon numero, spesso in gruppi di amici, talvolta anche con spostamenti di medio raggio. La passione è dunque sempre forte, ma mancano a questo settore gli entusiasmi ed il vigore delle nuove generazioni, che tranne qualche positiva eccezione sono quasi del tutto assenti.


- click per ingrandire -

Una cosa che bisognerebbe rendere obbligatoria un una mostra? Per tutti, esporre un cartello, un avviso, un semplice 'A4' con la lista dei componenti in azione nella propria sala. Magari in un formato standard messo a disposizione dall'organizzazione. Semplice, ma efficace. Senza mancare i riferimenti di contatto dell'operatore. Qualcuno la fa già adesso. Certe volte entrando in alcune sale è difficile distinguere il responsabile/espositore dal visitatore casuale in felpa e jeans scoloriti da gita domenicale. 


- click per ingrandire -

L'introduzione di Emidio Frattaroli

A due anni di distanza, AV Magazine è tornata al Roma Hi-Fidelity, con un progetto completamente diverso. La scorsa edizione eravamo al Mercure West con una nostra saletta, con il proiettore BenQ W5700 su schermo Dark Star 9, lettore 'universale' Oppo UDP-203 e un sistema di riproduzione stereo molto particolare: una coppia di piccole PMC twenty5.21, 'aiutate' in gamma bassa dal sub JL Audio Dominion d110, con correzione dell'acustica ambientale 'fisica', DRC con Dirac Live e 'bass management' fatto con un integrato multicanale Arcam AVR390 (usato solo come 'pre'), amplificazione con l'integrato Arcam SA20 (usato come finale) e cavi Invictus Speaker e Invictus Signal


- click per ingrandire -

Quest'anno abbiamo dato la precedenza al nostro lavoro principale, che è quello di informare, continuando una collaborazione sempre più intensa con l'instancabile Stefano Zaini con cui stiamo lavorando già da tempo ad alcune novità che vedrete il prossimo anno e che mirano a far crescere ulteriormente la manifestazione, sempre COVID permettendo. Tornando al nostro lavoro, quest'anno abbiamo allestito un piccolo studio televisivo (davvero moooolto piccolo), nel quale abbiamo ospitato i principali protagonisti della manifestazione, soprattutto distributori e rivenditori, con cui già collaboriamo.


- click per ingrandire -

Oltre alle numerose interviste, che sono già disponibili da qualche giorno sul nostro canale Youtube - in crescita costante - nei prossimi giorni pubblicheremo reportage più approfonditi delle sale e salette che siamo riusciti a visitare, con la collaborazione di Marco Cicogna, Fabio Angeloni e anche Gian Piero Matarazzo. Per quanto mi riguarda, ho apprezzato sia gli impianti 'stellari', con ampi spazi a disposizione, come quelli allestiti da Audioplus, Audio Living Design e Luxury Group, sia quelli decisamente più 'democratici' delle salette de 'Il Tempio' di Catania, de 'Il Centro Musicale' di Roma, Evoluzione HiFi di Frascati e HiFi D'agostini di Roma.


- click per ingrandire -

Quest'anno mi sono anche divertito con le immagini e con i sistemi home theater: mai così tanto video di qualità al Roma Hi-Fidelity come quest'anno. C'era l'anteprima nazionale del proiettore Laser Epson LS11000 nella sala di Gruppo Garman, con dimostrazioni effettuate dal sottoscritto (pochissime), da Gian Luca di Felice (HD Blog) e da Francesco Aliotta (Audio Quality), anche con processore video madVR Envy; c'era il gigantesco monitor Sony 100BZ40J da 100" e il Laser TV BenQ V7000i, quest'ultimo con schermo ALR, da Audio Quality e D'Agostini Lab; c'era anche il Laser TV Hisense 120L5F su schermo ALR da 120"; c'era anche il Philips 77OLED806/12 con tecnologia OLED e diagonale da 77" che ho tarato personalmente. E poi c'era anche Loewe, tornata nel mercato italiano con prodotti di qualità - anche con tecnologia OLED - grazie al distributore italiano Tecnostyle, presente con uno stand con una selezione di prodotti audio e video.


- click per ingrandire -

Ho contato anche ben tre sistemi home theater con diffusori Definitive Technology in configurazione Atmos 5.2.4 nella sala di 'Gruppo Garman', con diffusori JBL serie HDI nella grande sala di Audiogamma in configurazione 5.1 e con diffusori Polk Audio nella saletta del 'Centro Musicale' in configurazione 2.1. Ho anche apprezzato - finalmente - l'estrema cura nella 'calibrazione' dell'acustica ambientale, purtroppo ancora in poche salette. Tra tutti spicca notevolmente l'egregio lavoro di Acustica Applicata con i loro DAAD e i vari risuonatori che producono e distribuiscono; interessante anche il lavoro fatto dai ragazzi di Cinema e Sound di Casalnuovodi Napoli con il processore audio Audimaxim RAP-1 con sofisticata DRC e prestazioni 'audiophile'.

In questa edizione ho avuto anche modo di ascoltare con più attenzione - e finalmente in configurazione stereofonica - i diffusori VREL Bequadro che avevo ascoltato già a Milano prima della pandemia in configurazione multicanale e che qui a Roma mi hanno sorpreso positivamente, almeno in due delle tre salette in cui erano in dimostrazione. Ho anche apprezzato lo spazio dato ai prodotti italiani meritevoli di attenzione. Nella sala di Evoluzione HiFi e Tecnofuturo c'era un intero impianto 'monomarca' Golden Note, dalle sorgenti - analogiche e digitali - ai diffusori, passando per il pre e l'amplificazione.


- click per ingrandire -

In buona sostanza, ho trovato l'Alta Fedeltà in ottima salute, con visitatori - tantissimi - che hanno seguito diligentemente le indicazioni sulla prevenzione della diffusione dell'infezione da COVID e che hanno apprezzato le sessioni a 'numero chiuso', anche a fronte di attese lunghe fino a più di mezz'ora. Per essere più chiari, la pandemia ha fatto scoprire a operatori e visitatori le 'sessioni d'ascolto guidate', con una parte descrittiva, una di ascolto e una con spazio a domande e risposte: un modo di vivere un evento sonoro del genere che - evidentemente - potrà continuare anche quando finirà l'emergenza.

Nell'attesa dei prossimi reportage, qui di seguito trovate tutti i video già pubblicati con le interviste ai protagonisti di quest'ultima edizione del Roma Hi-Fidelity 2021. Buona visione a tutti.

 
 
 
​ 
 
 
 

E dulcis in fundo l'intervista al patron Stefano Zaini che quest'anno è in veste solo di visitatore e non ha allestito nessun impianto suonante per la prima volta nella storia della manifestazione.

Potete visionare tutti i nostri video della manifestazione nella playlist dedicata sul nostro canale Youtube

Per maggiori informazioni: www.milano-roma-hi-fidelity-audio-show.it

 

 

Articoli correlati

Roma Hi-Fidelity 2021 - Spirit Torino

Roma Hi-Fidelity 2021 - Spirit Torino

Parte 10 | Il report della nostra visita da Spirit Torino, produttore di cuffie e distributore di Audio-gd e Lootoo che ha presentato il sistema top di gamma Valkyria, costituito dall'amplificatore Sigfrido e dalla cuffia Valkyria Titanium
Roma Hi-Fidelity 2021 - Audio Reference

Roma Hi-Fidelity 2021 - Audio Reference

Parte 9 | Visita e ascolti a 'quattro orecchie' dal distributore di Audio Reference che ha allestito un sistema analogico e digitale di alto rango, con giradischi Bergmann, testina MY Sonic Lab e pre phono Pass XP27, sorgenti digitali Gryphon e Meitner, amplificazione Gryphon Essence, diffusori ProAc K1 e cavi Kimber Kable
Roma Hi-Fidelity 2021 - VREL

Roma Hi-Fidelity 2021 - VREL

Parte 8 | Il nostro report del Roma Hi-Fidelity prosegue nelle tre salette allestite con diffusori VREL electroacoustic, tutti in configurazione 'dipolo' ad elevata efficienza e senza crossover: una decisa conferma della qualità dei prodotti italiani, dopo gli ascolti al Milano Hi-Fidelity in configurazione multicanale
Roma Hi-Fidelity 2021 - Gruppo Garman

Roma Hi-Fidelity 2021 - Gruppo Garman

Parte 7 | Il report della nostra visita da Gruppo Garman, punto vendita di Darkstar 9, Definitive Technology, Epson, madVR Envy, Marantz e Reavon, presente al Roma hi-fidelity 2021 il 27 e 28 novembre.
Roma Hi-Fidelity 2021 - Il Tempio

Roma Hi-Fidelity 2021 - Il Tempio

Parte 6 | Il report della nostra visita da Il Tempio, distributore di Acoustic Energy, Benz Micro, EAR, Falcon Acoustic, Kuzma, Lumin, Matrix Audio, Oracle Audio, Plinius, Sudgen, Tsakiridis Devices, Vienna Acoustic e Usher.
Roma Hi-Fidelity 2021 - Gruppo Luxury

Roma Hi-Fidelity 2021 - Gruppo Luxury

Parte 5 | Il report della nostra visita da Luxury Group, distributore dei marchi Cello, Estelon, Goldmund, Metaxas-Sins, Moonriver Audio, Once, Pilium Audio, Raidho Acoustic, Siltech, Transcripros e Vermöuth. Mettetevi comodi.
Roma Hi-Fidelity 2021 - Acustica Applicata

Roma Hi-Fidelity 2021 - Acustica Applicata

Parte 4 | Il report della nostra visita da Acustica Applicata, che ha presentato soluzioni e strumenti innovativi per la correzione dell'acustica ambientale (DaaD, Polifemo, Halifax e Volcano) e per la riproduzione musicale come le elettroniche Alieno e i diffusori Conquistar.
Roma Hi-Fidelity 2021 - Cinema e Sound

Roma Hi-Fidelity 2021 - Cinema e Sound

Parte 3 | Il report della nostra visita da Cinema e Sound, distributore e punto vendita di Audimaxim, Canor, Ipuk, J.Sikora, Lampizator, Unicosuono presente al Roma hi-fidelity 2021 il 27 e 28 novembre.
Roma Hi-Fidelity 2021 - Audioplus

Roma Hi-Fidelity 2021 - Audioplus

Parte 2. Visita e ascolti a quattro orecchie dal distributore di Absolare, Allnic, Etsuro*Urushi, Jorma Design, Marten, Soulution, Tara Labs, TechDAS e Zensati
Roma Hi-Fidelity 2021 - Audio Living Design

Roma Hi-Fidelity 2021 - Audio Living Design

Parte 1. Visita e ascolti a quattro orecchie nella saletta di Audio Living Design, produttore/distributore marchigiano di prodotti come Albedo, AVIDhifi, TAD, Vincent e VTL
Roma Hi-Fidelity 2021 - Introduzione

Roma Hi-Fidelity 2021 - Introduzione

Marco Cicogna, Fabio Angeloni ed Emidio Frattaroli introducono il reportage della più importante manifestazione italiana su prodotti e soluzione audio video e home theater che ha fatto tappa a Roma per la diciottesima volta: un'anteprima che anticipa gli approfondimenti delle principali installazioni che saranno pubblicate nei prossimi giorni.



Commenti