Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Test BenQ W5700

Recensione di Emidio Frattaroli , pubblicato il 28 Marzo 2020 nel canale 4K

“L'ottimo test effettuato da Francesco Aliotta per Audio Quality e pubblicato su Youtube, è l'occasione per fare il punto sul proiettore BenQ W5700 e, più in generale, sui proiettori con tecnologia DLP XPR e con DMD da 0,47"”

Introduzione e caratteristiche


info
- click per ingrandire -

Il settore della videoproiezione soffre sempre più la concorrenza dei TV di grandi dimensioni e nell'ultimo lustro si è suddiviso in tre settori - ben distinti per fascia di prezzo - con progressiva contrazione della cosiddetta "fascia media". Il corpo più numeroso è costituito dai proiettori al di sotto dei 1.000 Euro, composto per la stragrande maggioranza da prodotti a risoluzione full HD, derivati spesso da prodotti "business" molto economici, gruppi ottici molto semplici, rapporto di contrasto limitato e qualità video proporzionata ovviamente al costo: è il caso dell'Epson EH-TW650 che viene venuto a poco più di 500 Euro, IVA inclusa. Per chi cerca un proiettore a risoluzione 4K, magari compatibile anche con sorgenti HDR e HLG, la scelta non è molto vasta. Nella fascia medio-alta del mercato, ponendo arbitrariamente un limite di spesa a 20.000 Euro, troviamo quasi esclusivamente prodotti Sony e JVC, a partire da 4.990 Euro per il modello "entry-level" di Sony e 5.990 per quello JVC. Più in basso prodotti nativi 4K semplicemente non esistono e si è costretti a scendere a qualche compromesso.


info
- click per ingrandire -

Tra 1.000 Euro e 5.000 Euro, c'è un discreto numero di proiettori con tecnologia DLP XPR, ovvero con un singolo microdisplay DMD con diagonale di 0,47" e risoluzione nativa full HD (1920x1080). Ogni singolo "micro-specchio" del DMD, viene utilizzato per disegnare ben quattro pixel, con sistema che è stato ri-battezzato dai più "quad-vobulation" e che riproduce con sorprendente qualità anche i segnali a risoluzione nativa 4K. Ne abbiamo parlato nel 2018 in questo articolo. Benché il "cuore" del DLP XPR da 0,47" sia utilizzato in tanti proiettori, c'è una straordinaria eterogeneità nelle prestazioni e nelle caratteristiche dei vari modelli, spesso appiattiti nella fascia più bassa del mercato. Al di là della capacità risolutiva del sistema DLP XPR da 0,47", c'è purtroppo un limite legato a questa soluzione ed è un rapporto di contrasto nativo che è piuttosto contenuto. Nei proiettori DLP XPR 0,47" di prima generazione, il rapporto di contrasto nativo massimo, difficilmente superava il rapporto di 500:1. Nei prodotti di generazione successiva, questo rapporto è praticamente raddoppiato.


info
- click per ingrandire -

Lo scorso anno, BenQ ha presentato due proiettori basati sullo stesso cuore DLP XPR da 0,47". Il primo è il modello W2700, con telaio e obiettivo molto semplici ma con rapporto qualità prezzo che ha dell'incredibile, dal "basso" dei suoi 1.599 Euro IVA inclusa. Il modello W5700 ha un telaio con dimensioni più generose, un obiettivo più complesso e versatile oltre a prestazioni sensibilmente superiori sia nella riproduzione del dettaglio che nel rapporto di contrasto. I dati di targa evidenziano un flusso luminoso massimo di 1.800 lumen, obiettivo con zoom manuale 1.6X, rapporto di tiro minimo di 1,36:1,  lens shift del 60% in verticale e del 23% in orizzontale, filtro colore per la copertura dello spazio colore DCI, compatibilità degli standard HDR10 e HLG, certificazione ISF ccc e certificato di calibrazione a corredo delle le prestazioni del prodotto acquistato. Il prezzo suggerito al pubblico è di 2.899 Euro IVA inclusa.

Caratteristiche dichiarate

Tecnologia: DLP 0,47" XPR
Ruota Colore: 6 segmenti (RGBRGB - 96Hz, 100Hz, 120Hz)
Risoluzione nativa 4K UHD (3840 x 2160)
HDR: HDR10, HLG
Flusso luminoso: 1800 ANSI Lumen
Rapporto di contrasto (FOFO): 100,000:1 (w/ Dynamic Iris)
Sorgente luminosa: Lampada (245 W)
Vita della lampada (Norm/Eco/Smart): 4.000/10.000/8.000
Rapporto di proiezione: 1.36 ~ 2.18
Zoom: 1.6X
Ottica:  F = 1.81:1~2.1:1 (f 14.3mm ~ 22.9mm)
Lens Shift: Verticale: ± 60% / Orizzontale: ± 23%
Spazio colore: 100% Rec.709, 100% 100%
Ingressi HDMI: 2.0 x2 (HDMI 2.0b & HDCP 2.2)
Porte USB: 1x 2.0, 1x 3.0 (player, firmware)
Audio out: TOSlink + minijack
Trigger e automazione: x1 RJ-45 LAN, 1x RS232 (DB-9pin), 1x DC 12V Trigger, 1x IR
Note: ISFccc, telecomando illuminato, frame interpolation
Consumo (Max/Norm/Eco/): 405/330/247W
Consumo (LAN/Stand-by): <2W/0,5W
Rumorosità (Tipica/Eco): 32dBA / 26dBA
Dimensioni (A x L x P): 492 x 168 x 349mm
Peso netto: 6.5kg
Link: www.benq.eu/it-it/projector/cineprime-home-cinema/w5700

Abbiamo parlato del modello X5700 nell'anteprima del febbraio 2019 e lo abbiamo utilizzato in numerosi eventi in giro per l'Italia (anche nella Capitale, in occasione del Roma HiFi 2019) con somma soddisfazione. Tra i vari eventi, in occasione di quelli organizzati con Audio Quality a Bologna e a Milano, il W5700 è finalmente arrivato anche all'attenzione di Francesco Aliotta, "deus ex machina" della videoproiezione all'interno di Audio Quality, oltre che occasionale "compagno di merende" per quanto riguarda la calibrazione e l'esecuzione di misure fotometriche su TV e proiettori. Ebbene, Francesco ha avuto modo di testare il nuovo BenQ W5700 in maniera approfondita, misurando anche il rapporto di contrasto nativo in funzione dell'APL (Average Picture Level, livello medio dell'immagine). Nella pagina seguente ho riportato le principali misure effettuate da Francesco che ha redatto anche un video, pubblicato sul canale Youtube di Audio Quality.