Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LG: fabbrica OLED cinese quasi pronta

di Riccardo Riondino, pubblicata il 17 Dicembre 2018, alle 12:26 nel canale DIFFUSORI

“Nella linea principale dello stabilimento di Guangzhou sono stati installati i macchinari per la produzione dei pannelli, che inizierà nel secondo semestre del 2019 con un volume di 60.000 substrati/mese, salendo a 90.000 una volta che la fabbrica sarà a pieno regime ”

Dopo i ritardi dovuti a questioni politiche interne, la costruzione della fabbrica OLED LG Display di Guangzhou ha iniziato la fase finale. Il nuovo stabilimento di generazione 8,5 (lastre da 2200x2500 mm) avrà una produzione di 90.000 substrati al mese, provenienti da due linee distinte. In quella di capacità maggiore (60.000 substrati) gli equipaggiamenti per la produzione sono stati già installati, mentre nella seconda si inizierà nella prima metà dell'anno prossimo. Secondo l'articolo pubblicato da ETNews, la produzione di massa della linea principale inizierà nel secondo semestre del 2019.


- click per ingrandire -

Una volta che la fabbrica sarà a pieno regime, per LG sarà quasi raddoppiata la produzione di pannelli OLED di grande taglio. Il costo minore della manodopera cinese dovrebbe anche favorire un'ulteriore calo dei prezzi. La multinazionale coreana potrà inoltre contare sullo stabilimento Gen-10,5 di Paju, che sarà capace di produrre schermi da 100" e oltre.

Fonte: OLED-Info



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: cristch pubblicato il 17 Dicembre 2018, 13:43
ergo al prossimo BF si comprerà un 65 oled a 1800 e
Commento # 2 di: Lanfi pubblicato il 18 Dicembre 2018, 14:36
Qui c'è chi già quest'anno si è portato a casa un 65'' oled a quella cifra.
Commento # 3 di: cristch pubblicato il 19 Dicembre 2018, 12:32
Lanfi io intendevo i modelli premium di Panasonic e Sony. LG costa meno per ovvie ragioni (i pannelli sono i suoi) ma l'elettronica non è ancora allo stesso livello.