HDR Dolby Vision anche per il broadcasting

Riccardo Riondino 18 Luglio 2017, alle 16:18 AV Professional

In Corea, Stati Uniti e negli altri paesi che adottano il formato ATSC 3.0, potrebbero partire a breve le trasmissioni TV in Dolby Vision, dopo che lo standard č stato aggiornato per includere le norme SMPTE 2094-10

Nelle specifiche dello standard ATSC 3.0, l'ultima versione del formato televisivo utilizzato in Nord America e in altri paesi, sono state integrate le norme SMPTE 2094-10. Dietro la sigla si nasconde nient'altro che lo standard HDR Dolby Vision, descritto come una tecnologia per "modificare il volume colore tramite metadati dinamici". Oltre che in USA e Canada, l'ATSC viene utilizzato in Messico, Sud Corea e nella Repubblica Dominicana.

È diventato così possibile, almeno in teoria, trasmettere anche i programmi televisivi utilizzando quello che è attualmente il formato HDR più avanzato: Tuttavia passeranno probabilmente alcuni mesi prima che le emittenti siano pronte alle trasmissioni ATSC 3.0 in Dolby Vision. Appare a questo punto assai probabile una revisione anche delle norme dello standard europeo DVB, che attualmente prevede per l'High Dynamic Range solo i formati HDR-10 e HLG.

Fonte: 4K Filme

Commenti

Focus

News