Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

Supertest Samsung Trilaser LSP9T

Recensione di Emidio Frattaroli , pubblicato il 27 Aprile 2021 nel canale 4K

“Dopo quasi 10 anni, Samsung torna nella videoproiezione casalinga dalla 'porta principale' con un prodotto esclusivo, con tecnologia DLP e ottica a tiro cortissimo, sorgente luminosa laser 3P e copertura completa dello spazio colore REC BT.2020”

Costruzione e Installazione


- click per ingrandire -

La costruzione è decisamente robusta e la linea è particolarmente riuscita: ne ho visti tanti di proiettori UST e secondo la mia personale opinione, i due Samsung 'The Premiere' sono i proiettori UST più belli sul mercato. Saranno le plastiche lucide di eccellente qualità, saranno le linee stondate e il profilo molto basso, sarà anche il tessuto che nasconde gli altoparlanti... A me i due nuovi UST Samsung sono piaciuti tantissimo. Forse un po' meno per la facilità di installazione.

Talvolta l'estetica non va molto d'accordo con l'efficienza e questo è uno dei casi più eclatanti. Il profilo è molto basso e i piedini sono praticamente irragiungibili. Per trovare la 'bolla' e per eliminare le distorsioni a trapezio sullo schermo bisogna faticare parecchio: per modificare l'altezza dei piedini, quindi per registrare l'inclinazione sui due gradi di libertà del piano orizzontale, bisogna ogni volta alzare la macchina, ruotare uno dei due piedini, con la garanzia che quando poggeremo di nuovo il proiettore non sarà più nella posizione precedente.


- click per ingrandire -

Con un po' di pazienza si arriva comunque ad una sistemazione molto precisa, grazie anche alla presenza di due soli piedini modulabili e un disegno della base con soli tre punti di contatto. Del resto un piano passa sicuramente su tre punti e non necessariamente su quattro. Un altro aiuto passa dall'immagine test che è presente nel menu di installazione e anche dalla possibilità di correggere elettronicamente i quattro angoli, cosa che suggerisco di utilizzare solo in casi eccezionali: cercate sempre di eliminare le distorsioni con il posizionamento poiché le correzioni elettroniche diminuiranno la risoluzione e creeranno altri artefatti di aliasing.

Ho testato il nuovo LSP9T su tre schermi diversi. Quello d'elezione è uno schermo Screenline con superficie 'Home Vision' a guadagno unitario da 4 metri di base, riempiendo in realtà solo 2,44 metri di base (ovvero 110"). Ho testato il Samsung anche sul nostro Vividstorm da 100" (trovate il nostro test a questo indirizzo) e sullo schermo Screenline motorizzato da 2,6 metri di base con Gain 1.2 che è nella saletta principale di Gruppo Garman a Roma. In ogni modo, sappiate che è quasi impossibile scendere al di sotto dei 90" perché non ci sarebbe neanche lo spazio per il cavo di alimentazione.


- click per ingrandire -

Grazie alla base di 4 metri, sono riuscito ad affiancare al Samsung un BenQ V6000 per un confronto diretto sulla qualità di riproduzione di un proiettore che conosco molto bene e che è il mio attuale riferimento. Bisogna comunque dare atto a Samsung che, piedini a parte, gli strumenti per semplificare l'installazione ci sono e funzionano molto bene. La messa a fuoco ha i pattern giusti e il controllo è molto preciso anche se a step un po' troppo distanziati. 


- click per ingrandire -

Il sistema operativo Tizen si distingue come sempre per una buona efficienza e organizzazione delle funzioni ma stavolta non certo per la velocità. Sembra quasi che il SoC utilizzato sia inadeguato come potenza di calcolo poiché i rallentamenti talvolta sono davvero esagerati e snervati, soprattutto nei primi minuti di accesione. Sia ben chiaro: le applicazioni funzionano perfettamente e non ho registrato nessun problema nella visione dei principali servizi di streaming, come Amazon, Chili, Disney+ , Netflix e Youtube. In realtà qualche problema c'è ma non è legato alla bassa potenza di calcolo.


- click per ingrandire -

Ho verificato anche la velocità di sintonizzazione e la qualità di riproduzione dei canali sul Digitale Terrestre. Ho dovuto mio malgrado tralasciare il controllo della sintonia satellitare. Ho verificato invece la compatibilità con Sky-Q e con segnali a risoluzione UHD 4K in HLG, senza alcun problema, anzi: il proiettore aggancia i segnali con velocità quasi sorprendente.