Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

UHD Alliance annuncia la "modalità regista"

di Riccardo Riondino, pubblicata il 29 Agosto 2019, alle 11:12 nel canale DISPLAY

“Prossimamente i televisori disporranno della "Filmmaker Mode", il cui inserimento disattiverà gli algoritmi di interpolazione, scongiurando il famigerato "effetto telenovela", e preserverà l'aspetto originale dei film pensato dal regista ”


- click per ingrandire -

Con il sostegno degli studi di Hollywood e di alcuni costruttori di televisori, la UHD Alliance ha annunciato la "Filmmaker Mode'", sviluppata per una riproduzione dei contenuti che rispetti fedelmente l'opera del regista. I produttori di TV che hanno aderito finora all'iniziativa sono LG, Panasonic e Vizio. La "Modalità Regista" disattiverà ogni processo di elaborazione, in particolare le tecnologie di motion smoothing che eseguono interpolazioni per aumentare la fluidità, preservando inoltre il rapporto di aspetto, la temperatura colore (con bianco D65) e la cadenza originali. Gli effetti si applicheranno ai contenuti SDR e HDR.

Impiegarlo sarà inoltre più semplice rispetto a modalità come le ISF, THX o Technicolor, prevedendo un tasto specifico sul telecomando o l'inserimento automatico tramite i metadati inseriti nei contenuti. L'introduzione di una modalità di questo tipo è stata auspicata da diversi nomi di spicco di Hollywood, come ad esempio Christopher Nolan, che nel 2018 propose una  "Reference Mode" per i TV, così come Tom Cruise e Christopher McQuarrie che sempre l'anno scorso si sono schierati pubblicamente contro il motion smoothing. Sempre Nolan supporta ufficialmente il progetto, insieme a James Cameron, J.J. Abrams, Ava DuVernay, Judd Apatow, Rian Johnson, Ang Lee, Reed Moreno, Ryan Coogler e i Duffer Brothers. L'iniziativa viene sostenuta anche della Directors Guild of America (DGA) e della The Film Foundation di Martin Scorsese.


- click per ingrandire -

"Ho istituito la Film Foundation nel 1990 con l'obiettivo di preservare i film e proteggere la visione originale del regista in modo che il pubblico potesse sperimentarli come era previsto che fossero visti", ha dichiarato Scorsese. "La maggior parte delle persone guarda oggi questi classici a casa piuttosto che nelle sale cinematografiche, rendendo la modalità regista di particolare importanza per questi film che sono stati girati con specifiche uniche".

Vizio ha dichiarato che il Filmmaker Mode sarà disponibile nei televisori del 2020, mentre LG e Panasonic annunceranno presumibilmente i loro piani durante la prossima edizione di IFA.

Link al comunicato stampa originale

Fonte: Flatpanels HD, Panasonic



Commenti (30)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Nex77 pubblicato il 29 Agosto 2019, 13:32
Era ora, ottima notizia.
Commento # 2 di: Nordata pubblicato il 29 Agosto 2019, 14:25
Chiedo scusa agli amici della Redazione, ma confesso che la notizia mi lascia leggermente indifferente, la domanda che mi sorge è: C'era proprio bisogno di un tasto sul TC o voce nei menu in più?

Mi pare che gli algoritmi suddetti siano normalmente escludibili, così come si possono mettere a zero molti altri controlli.

Nell'articolo viene citato, ad esempio, la possibilità di impostare l'AR in modo che l'immagine non venga stiracchiata e distorta, giusto, bello, ma già dai primi TV 16:9, decenni fa, c'era la possibilità di non modificare l'AR delle immagini, quanti lo mettono a zero (o equivalente)? Il 90% degli utenti la prima cosa che fa è di allargare l'immagine per non avere le bande nere.

Tu ora gli metti una modalità che, tra le atre cose, ti riporta le bande nere, cosa farà l'utente? Disabiliterà la Modalitaà Regista.

Stesso discorso per le altre impostazioni linearizzate: i colori diventano meno brillanti? Colpiscono meno? Subito a cercare la modalità che rende gli schermi dei fari multicolore, sempre alla faccia della Modalità Regista.

Non è mettendo un tasto in più tra le decine e decine di opzioni già presenti che il pubblico vedrà finalmente il film come andrebbe visto.

Se i registi si impegnassero a realizzare dei film originali, tralasciando magari Rambo 8 e altri sequel millenari forse il pubblico ne avrebbe maggior giovamento.

Però sono sicuro che alcuni marchi inizieranno a sbandierare sulle brochure e nelle pubbllcità come irrinunciabile la Modalità Regista - I film come non li avete mai visti a casa vostra e tutti ad acquistare il nuovo modello di TV (poi andranno a casa e la prima cosa che faranno sarà quella di disattivare tale modalità ).

Sì, lo so, mai mangiare la peperonata alla sera.
Commento # 3 di: Nex77 pubblicato il 29 Agosto 2019, 15:11
Dal punto di vista di chi calibra la propria TV e sa come dovrebbe essere la corretta resa dell'immagine, posso capire il tuo post, ma secondo me è positivo che si porti a conoscenza, dando anche un'opzione attivabile da telecomando, del modo migliore col quale vedere un film, che poi gli utenti la attivino o meno, è una loro scelta, ma almeno tra i tanti che non si sono posti mai il problema, che vedono la TV coi filtri e con modalità sparate magari, dico, qualcuno si chiederà se effettivamente è giusto attivare questa modalità coi film e si porrà il quesito del perché esiste ora un comando specifico: anche se fossero una piccola percentuale, sarebbe qualcosa di positivo.

Poi si parla anche di uno switch automatico non appena il televisore rileva dei metadati appositi, magari, chi non tocca mai nulla delle impostazioni di default del proprio TV, vedrà per la prima volta un film come si deve, si abituerà alla cosa e non tornerà più indietro, poi boh... se uno è utonto allora c'è poco da fare.
Commento # 4 di: Norixone pubblicato il 01 Settembre 2019, 14:01
Lucas aveva proposto anni fa una modalità Thx plug and play che potesse essere implementata sotto forma di metadati su disco e che consentisse ai vari apparecchi della catena di impostarsi automaticamente per poter fornire la migliore esperienza possibile o, per citare il marketing, come i teso dal regista. A me che sono a favore del 60hz al posto del 24 e che usa da sempre l'FI nella sua forma più blanda, non interessa questa nuova funzione e concordo con Alberto. Però capisco che ci siano persone (molte) che installano il TV e nemmeno sanno che si può regolare il colore o il contrasto o l'incidenza del back-light o... Insomma, credo di essermi spiegato. Pertanto, un tasto che indichi che questa funzione serve per vedere il film come inteso dal regista (sarà poi vero?) potrebbe almeno stimolare la curiosità. Poi, come scritto sempre dal buon Alberto, se i colori saranno più sbiaditi e gli scatti saranno per qualcuno insopportabili, allora la funzione sarà disabilitata con buona pace di Scorsese e l'ennesimo mission impossible.
Commento # 5 di: mauro-1966 pubblicato il 01 Settembre 2019, 14:30
io sposo la inea Nordata , è solo fuffa per avere un bollino in più da esibire .
I metadati che impongono al tv come deve farmi vedere il BR..... hahaha certo ci sarà il tv con IA che analizzera il contesto di visione e calibrerà il pannello in un istante per permettermi vedere il film come lo ha pensato il regista HAHAHAHAHA
Commento # 6 di: Nex77 pubblicato il 01 Settembre 2019, 16:19
No, i metadati servono solo ad attivare quella modalità quando viene rilevato un contenuto cinematografico, mica a cambiare di volta in volta la resa del pannello, è come se ci fosse un bottone calibrazione che possa regolare il pannello nel miglior modo possibile e più vicino allo standard D65, se uno se lo calibra da solo o chiama qualcuno per farlo in maniera professionale, è ovvio che il bottone non serve, ma mi sa che dai commenti che leggo a quanto pare è come lottare coi mulini a vento .
Commento # 7 di: AlbertoPN pubblicato il 01 Settembre 2019, 18:39
Il dubbio, a parte le lecite osservazioni già fatte sopra, riguarda il fatto di essere “automatico”.
Ricordo la HDMI con la sua EDID che avrebbe dovuto caricare parametri di display e sorgente e magicamente adattare tutto al meglio. O la citata funzione Thx che comunque non è stata implementata e così via.
Ogni volta che hanno voluto semplificarci la vita, invece, hanno creato dei gran bordelli ..... vediamo come andrà, o meglio, quanta vita ed applicazione avrà questa nuova, magica, trovata del marketing.
Commento # 8 di: Microfast pubblicato il 01 Settembre 2019, 19:13
A loro interessa solo incentivare l'utente a cambiare e chissà in quanti ci abboccheranno ....
Commento # 9 di: pace830sky pubblicato il 01 Settembre 2019, 19:35
E' fuffa ma non è affatto scontato! Al momento sul Samsung posso disattivare un paio di funzioni (vista pulita digitale ed aggiustamento del frame rate) ma non si può escludere tutto il processore immagine come nei vecchi Tv (bastava impostare la sorgente esterna come PC".
Commento # 10 di: Nex77 pubblicato il 01 Settembre 2019, 20:01
Vorrei ricordare che la cosa nasce da dei registi, che, giustamente, si erano rotti un po' le scatole di vedere le loro opere stravolte, sarà anche marketing, ma almeno è qualcosa di positivo (nelle intenzioni, poi è da vedere l'implementazione), mi pare invece incredibile che operatori e gente che ne capisce liquidi la questione in questo modo.
Però se mi danno un bottone che, premendolo, mi risparmia tutto lo sbattimento di una regolazione di base D65, non è un male, io la vedo così, poi ognuno è libero di pensarla come vuole.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »