Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

Sintonie 2019: prima parte

Report di Fabio Angeloni , Emidio Frattaroli , pubblicato il 14 Novembre 2019 nel canale AUDIO

“Sintonie High End e Audio Video Show s'incontrano a Rimini per unire le forze e mettere l'ipoteca sulla più importante manifestazione audio e video in Italia: le premesse ci sono tutte e iniziamo il nostro reportage proprio dalle sale e dalle aziende legate ai settori video e home theater”

Audio Quality: Sony, Trinnov, Wisdom Audio


- click per ingrandire -

La sala allestita da Audio Quality è stata pensata per emozionare ed è una conferma di quanto visto e ascoltato lo scorso anno. La parte video poteva contare stavolta sul videoproiettore Sony VPL-VW760ES, con illuminamento laser e aggiornato al nuovo firmware, quindi con parecchi utili aggiornamenti che vi abbiamo già descritto in questo articolo.


- click per ingrandire -

Il Sony VPL-VW760ES illuminava uno schermo DarkStar 9 in formato "scope" da 156" (ben 3,67 metri di base), quindi quasi 7,5 metri quadrati di superficie. Francesco Aliotta di Audio Quality che ha provveduto alla calibrazione, ha raggiunto ben 40 NIT sullo schermo, nonostante le dimensioni e anche la distanza del proiettore dallo schermo, con ottica leggermente in posizione "tele".


- click per ingrandire -

La sorgente audiovideo è stata un HTPC - preparato sempre da Francesco Aliotta - con scheda grafica Nvidoa RTX 2070 e un mix di Kodi e soprattutto madVR. Dopo la calibrazione del Sony, il sistema è stato misurato per generare due LUT (una per il REC BT.709 e l'altra per i contenuti HDR in REC BT.2020), in modo da effettuare il tone mapping direttamente sul computer anche con la correzione colore.


- click per ingrandire -

Il risultato è stato ottimo, con immagine ben luminosa anche se, a causa del limite dei 40 NIT, c'era comunque qualche piccolo limite nella riproduzione dell'estremo alto della gamma dinamica. Ottimi dettaglio e risoluzione, con il Sony VPL-VW760ES che si conferma una macchina che sa emozionare anche gli spettatori più assonnati.


- click per ingrandire -

La parte della riproduzione audio è stata ancora più ricca e complessa. Il "cervello" di tutto il sistema è il pre-decoder Trinnov Altitude 32, configurato per 22 dei 24 canali a disposizione per una configurazione Dolby Atmos 9.4.6 canali. Lo so, il totale fa 19 e non 22 però i canali principali destro, sinistro e il centrale, ovvero le torri Wisdom Audio Sage L75 e il "piccolo" Sage C38, hanno tutti bisogno del segnale separato per il medio-alto e per il medio-basso, quindi da soli sfuttano sei canali.


- click per ingrandire -

Il sistema prevedeva quindi quattro canali surround laterali e due canali surround back, tutti "coperti" con il modello Wisdom Audio L8i Insight Series, installato in realtà a scomparsa utilizzando i pannelli acustici dell'azienda HTE di Maurizio Conti che ha creato per l'occazione tre pareti con il doppio obiettivo di dare un leggero controllo all'acustica della sala e per mostrare le possibilità estetiche di una soluzione del genere. Oltre ai surround c'erano anche sei diffusori Wisdom Audio Sage ICS7A installati in alto e quattro subwoofer Wisdom Audio S90i.

 
- click per ingrandire -

Per l'amplificazione sono stati utilizzati tre finali Datasat RA7300, per un totale di ben 21 canali da 450W ciascuno su carico di 4 ohm, assieme ad un ulteriore finale ATI 4004 configurato dunque con 4 canali da 375 watt ciascuno su 4 ohm: in sala c'erano a disposizione quasi 11.000 watt virtuali su carico resistivo di 4 ohm...


- click per ingrandire -

Tra le clip mostrate dallo staff di Audio Quality citiamo soprattutto l'ultimo Spider-man: Far from home", Macchine Mortali ed Exodus, con una resa che in alcuni momenti ha "pettinato" i visitatori fino all'ultima fila. C'è stato anche spazio ad alcune clip musicali con risultati che hanno diviso: c'è chi come Frattaroli e Cicogna, seduti centralmente in seconda fila, con nessuno seduto davanti a loro, hanno apprezzato la potenza , l'equilibrio tra i vari canali e l'estensione in frequenza. Chi invece era più indietro, è rimasto perplesso per la leggera compressione dinamica e per un centrale che spesso rimaneva "indietro" perché un po' nascosto dalle persone nelle prime file.