Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Test: Wilson Audio Tune Tot

di Gian Piero Matarazzo , pubblicato il 05 Luglio 2019 nel canale AUDIO

“Un diffusore di nobile, nobilissima, casata che costa molto ma rimane pur sempre un due vie da stand. Gli altoparlanti sono customizzati da uno dei migliori costruttori al mondo e le caratteristiche di allineamento e di emissione leggermente variabili in sede di messa a punto. Andiamo allora a vedere di che si tratta.”

Introduzione e caratteristiche


Le nuove Tune Tot nella bella colorazione "Crimson"
 
- click per ingrandire -

David Wilson, fondatore nel 1974 assieme alla moglie Sheryl Lee del marchio Wilson Audio ha sempre realizzato diffusori dal costo molto elevato, costruiti con materiali ad altissima densità ed ottimizzati avendo come obiettivo esclusivo la più elevata esperienza d'ascolto possibile. Prima il lavoro per una piccola etichetta discografica e poi per la rivista “The absolute sound”, avevano in qualche modo formato la sua natura intransigente per i sistemi di diffusione sonora senza compromessi. La piccola Watt da stand fu posta in vendità nella prima metà degli anni ’80 al prezzo stratosferico di 4.400 dollari, almeno tre volte il prezzo del miglior monitor da studio dell'epoca.


Le piccole WATT nella prima versione anni '80; dietro, la versione WATT/Puppy
- click per ingrandire -

Occorre poi ricordare che il marchio si è mantenuto su questo livello fino alla costruzione della WAMM che, nell'ultima versione "Master CHRONOSONIC", costa poco meno di un milione di dollari nella finitura migliore e che ascolteremo probabilmente entro fine anno anche in Italia... Tune Tot rappresenta per il costruttore l’ultimo diffusore da stand ad elevate prestazioni, quello dal prezzo più basso di tutte le Wilson. Il costruttore ha deciso di proporre una configurazione variabile così da poter ottimizzare varie configurazioni per ottenere il massimo da questo tipo di diffusore. Se è vero che la Tune Tot rifugge dalle misure tradizionali “regolari ed estese”, è pur vero che tutti i diffusori di questo marchio hanno sempre espresso una cura notevole dell’emissione nel tempo.

  
Le WAMM Master CHRONOSONIC, la massima espressione della produzione Wilson Audio
- click per ingrandire -

Ora, e soltanto ora - con quaranta anni di ritardo - l’allineamento temporale viene preso in considerazione quando David Wilson lo ha sempre considerato la vera porta di ingresso nel mondo delle prestazioni high-end. Questa caratteristica  può essere ipotizzata “stabile” nei diffusori da pavimento che non cambiano le quote degli altoparlanti da terra ma è da valutare ed ottimizzare con notevole attenzione quando si tratta di diffusori da stand, come questo. Come si legge dal manuale, molto ben fatto, occorre tarare con una certa cura la quota del diffusore rispetto alla quota delle orecchie in posizione seduta, suggerendo quasi che i due punti, quello di trasmissione e quello di ricezione debbano essere allineati. 

Specifiche dichiarate dal costruttore

Tipo: due vie, da supporto, reflex o cassa chiusa
Tweeter: a cupola in seta trattata 25 mm
Woofer: in cellulosa trattata da 146 mm
Risposta in frequenza: 65÷23k Hz ±3dB in ambiente
Sensibilità: 86 dB
Impedenza nominale: 8Ω, minima 6,6Ω/172 Hz
Potenza amplificatore consigliata: minima 25W
Dimensioni (LxAxP): 219 x 377 x 259 mm
Peso: 13 kg
Prezzo: Euro 11.900,00
Colori: Black, Clear, Quartz, Ivory, Crimson, Carbon e Teak
Accessori: ISOBase Euro 2.850,00
Accessori: Trim Ring: Euro 890,00

Per ulteriori informazioni: audionatali.it  -  wilsonaudio.com