Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

BenQ: proiettori laser 4K UST V7000i/V7050i

di Riccardo Riondino, pubblicata il 16 Giugno 2021, alle 16:08 nel canale PROIETTORI

Il costruttore taiwanese rinnova la serie Laser TV con due nuovi proiettori 4K a tiro ultra corto, dotati di Filmmaker Mode, piattaforma Android TV, altoparlanti elettrostatici treVolo, sorgente laser-fosfori da 2500 lumen, tecnologie CinmaticColor e HDR-PRO


- click per ingrandire -

BenQ presenta i proiettori 4K V7000i e V7050i, nuovi modelli a tiro ultra corto della serie Laser TV. Le differenze si limitano alla finitura: argento per il V7000i e nera per il V7050i. La matrice DMD è probabilmente quella vobulata con meccanismo XPR da 2718 x 1518 pixel dei precedenti V6000/V6050. Tra le migliorie il Filmmaker Mode, che ripristina la visione creativa originale del regista disattivando le varie funzioni di post-elaborazione e impostando il corretto spazio e temperatura di colore. Invece di una ruota colore a quattro segmenti (RGBY), i V7000i/7050i nei impiegano una a sei segmenti (RGBRGB). L'altra novità è l'integrazione di Android TV per l'accesso alle app del Google Store e la possibilità di condividere contenuti da dispositivi mobili in streaming tramite Chromecast. 


- click per ingrandire -

Dato che i proiettori smart home BenQ non sono certificati ufficialmente da Netflix, per la sua visione è necessario il mirroring da PC tramite browser Google Chrome o la connessione HDMI. La sorgente laser-fosfori ha una durata tipica di 20.000 ore, mentre la luminosità raggiunge un picco di 2500 lumen. La tecnologia CinematicColor garantisce una copertura al 98% del gamut DCI-P3 e del 96% del Rec.709. Il produttore vanta un volume colore 1,3 volte superiore ai modelli laser di prezzo simile, accompagnato a una immagine fino a 120 pollici (90" a soli 50 cm dalla parete). Un righello estraibile indica le distanze necessarie per ottenere le varie diagonali, facilitando anche l'allineamento con lo schermo/parete. La correzione keystone automatica agisce sull'asse verticale.

- click per ingrandire -

La rumorosità è contenuta in 34/29 dB in modalità Normal/Eco (senza XPR). Sono confermati il supporto per i contenuti 3D, la profondità colore 10 bit e la scansione a 120 Hz. La tecnologia HDR-PRO regola dinamicamente le curve di tone mapping per i formati HDR10 e HLG. Non manca il sensore di spegnimento automatico per la protezione della vista. La sezione audio integra un sistema due vie (woofer/tweeter) con altoparlanti elettrostatici treVolo da 2x5W e surround virtuale. Le connessioni sono due ingressi HDMI 2.0b (1xARC), un'uscita S/PDIF, porte Ethernet, USB (1x3.0, 1x2.0) e RS-232.

La disponibilità è annunciata per il mese di giugno al prezzo di €3799.

Fonte: PRAD



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: kabuby77 pubblicato il 16 Giugno 2021, 17:38
Interessante. Tutti gli altri Short Throw che abbiamo visto erano fullhd vobulati?
Commento # 2 di: ellebiser pubblicato il 16 Giugno 2021, 19:33
Nell’articolo si legge che la matrice è la stessa (0,66&#8221 dei precedenti…quindi vobulati per ottenere il 4k a schermo