Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

TV Philips OLED+986 HDMI 2.1 e pannello Evo

di Riccardo Riondino, pubblicata il 01 Settembre 2021, alle 10:43 nel canale DISPLAY

TP Vision completerà la gamma OLED 2021 con un TV da 65", dotato del nuovo pannello Evo, sistema B&W 3.0 con altoparlanti Continuum, ingressi HDMI 2.1, tecnologia anti burn-in, DSP P5 AI dual-chip, Ambilight 4 lati, Filmmaker Mode, HGiG e codec AV1


- click per ingrandire -

Philips ha svelato il televisore 4K OLED+986, disponibile solo nella versione da 65". Le differenze con l'OLED+936 consistono nel sistema audio Dolby Atmos con stand da pavimento. Si tratta di una configurazione 3.0 da 70W dalle caratteristiche audiofile, unendo un tweeter "on-top" con tre midwoofer Continuum da 10 cm, lo stesso materiale utilizzato anche nella nuova serie 800 Diamond D4. La soundbar è rivestita con tela acustica Kvadrat. La tecnologia Mimi Sound permette di definire profili audio personalizzati. Il TV è equipaggiato con un pannello OLED Evo dalla luminosità maggiore del 20% e migliori angoli di visione, lo stesso degli OLED LG G1 e Sony A90J. Philips ha dichiarato inoltre che anche l'OLED+936 è equipaggiato con lo stesso pannello, ma solo nelle versioni da 55"/65", dato che l'OLED Evo non è disponibile nel taglio da 48". I due modelli condividono anche la tecnologia anti burn-in applicata la prima volta negli OLED 2020.


- click per ingrandire -

Il sistema rileva elementi statici ad alta luminosità (loghi, banner, indicatori HUD), dividendo idealmente lo schermo in una griglia da 32.400 zone e attenuando gradualmente la luminosità solo dove è necessario. La tecnologia consente di ridurre del 95% l'insorgenza del burn-in, senza influire sulla latenza nell'uso con i giochi. L'input lag dichiarato è infatti di 4 ms (4 ms per la piattaforma e 4 ms per il display). I due ingressi HDMI 2.1 (sui quattro disponibili) supportano le funzioni HFR (4K/120), eARC, VRR (AMD FreeSync Premium / Nvidia G-Sync) e ALLM. Lo stesso vale per il DSP video dual-chip P5 AI di ultima generazione, che assicura un migliore nitidezza, un precisa riproduzione dei colori e delle tonalità della pelle e un maggiore contrasto, indipendentemente dalla sorgente. A beneficiarne sono anche i contenuti Dolby Vision, riprodotti con un migliore luminosità e contrasto grazie alla modalità proprietaria Dolby Bright.


- click per ingrandire -

L'intelligenza artificiale interviene anche nel Film Detection Mode, mentre l'intensità della luce in ambiente viene misurata per assicurare una visione ottimale in SDR e HDR. Gli altri formati HDR compatibili sono HDR10, HLG, HDR10+ e HDR10+ Adaptive. Le funzioni includono anche la funzione BFI (Black Frame Insertion) 120 Hz (regolabile su tre livelli) e il supporto Calman Ready, immediatamente disponibile. Il sistema operativo Android 10 include le app di streaming come Amazon, Disney+ o Netflix, integrando anche le tecnologie Google Assistant e Chromecast. Altre caratteristiche sono il supporto DTS-HD e DTS Play-Fi, il sistema Ambilight a quattro lati, il Filmmaker Mode, la modalità HGiG per i giochi in HDR e il nuovo codec AV1.

Il Philips OLED+986 sarà disponibile a partire da ottobre a €4299, mentre l'OLED+936 da settembre a €3.899, €2.799 e €2.299 per le versioni da 65", 55" e 48" rispettivamente (prezzi indicativi per la Germania). In Italia gli OLED Philips B&W sono importati da Audiogamma. 

Per ulteriori informazioni: www.philips.it/c-m-so/tv - www.audiogamma.it

Fonte: Flatpanels HD, 4KFilme, HDTVTest



Commenti