Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

LG registra nuovi marchi Mini LED

di Riccardo Riondino, pubblicata il 30 Novembre 2020, alle 15:30 nel canale DISPLAY

Insieme ai Samsung, anche i primi TV Mini LED LG debutteranno probabilmente al CES 2021, contrassegnati da marchi come "MLED", "XLED", "NLED" o "ZLED


- click per ingrandire -

LG ha registrato diversi marchi relativi a televisori Mini LED, confermando nuovamente il suo interesse per questa tecnologia. Alcuni esempi sono "MLED", "XLED", "NLED" e "ZLED", ma nell'elenco in realtà sono comprese la maggior parte delle lettere dell'alfabeto seguite da "LED". Considerando che anche Samsung ha deciso di investirci, preferendoli addirittura ai QD-OLED di Samsung Display, i Mini LED si annunciano come una delle tecnologie più attese del prossimo CES di Las Vegas. La stessa LG ha mostrato nell'edizione scorsa un prototipo Mini LED 8K da 80". Con i Mini LED è possibile aumentare notevolmente il numero di zone di controllo della retro-illuminazione, grazie alle dimensioni molto più piccole dei LED convenzionali (circa 0,1-0,2 mm invece di 3 mm).


- click per ingrandire -

Utilizzandoli migliorano anche il contrasto, i colori e l'uniformità della retro-illuminazione. Il primo TV Mini LED è stato il TCL X10, che ne impiega 15.360 controllati a gruppi di 20, per un totale di 768 zone. Di questo modello esiste anche la versione 8K da 75", dotata di 25.200 mini diodi per un local dimming a 900 zone. Tuttavia aumentare la complessità del local dimming richiede anche un maggior numero di driver LED, schede di controllo più grandi e processori più potenti, riflettendosi inevitabilmente sui costi di produzione. Per il 2020 erano stati annunciati i Mini LED a matrice attiva, dotati di una seconda matrice pilotata da un circuito integrato.


- click per ingrandire -

Anche in questo caso è stata TCL la prima a presentare una soluzione del genere, la tecnologia a matrice attiva Vidrian, che raggiunge le 5000 zone di local dimming. La compagnia cinese tuttavia non ha ancora presentato dei modelli Vidrian. Tenendo presente che la tecnologia di base resta quella a cristalli liquidi, i Mini LED vengono considerati una soluzione transitoria fino a quando i prezzi dei microLED scenderanno a livelli accessibili, probabilmente solo dopo il 2026.

Fonte: 4KFilme



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: SydneyBlue120d pubblicato il 30 Novembre 2020, 18:57
Curioso di vedere la resa. Secondo me rimarranno inferiori agli OLED di pari generazione
Commento # 2 di: rooob pubblicato il 30 Novembre 2020, 20:28
una retroilluminazione miniled dietro ad un pannello ips inferiore agli oled solo di pari generazione?