Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LG: impianto OLED cinese attivo da maggio

di Riccardo Riondino, pubblicata il 20 Marzo 2020, alle 16:20 nel canale DISPLAY

“Sembra avere una nuova data l'apertura della fabbrica OLED di Guangzhou, ulteriormente ritardata dalla quarantena imposta per il coronavirus, che ha impedito ai tecnici LG Display di viaggiare in Cina e contribuire a risolvere i problemi produttivi”


- click per ingrandire -

Secondo nuovi rapporti di origine sudcoreana, la fabbrica OLED LG Display di Guangzhou dovrebbe avviare da maggio la produzione di massa. Dopo l'inaugurazione nell'agosto 2019, le attività nel nuovo impianto sono state rimandate più volte per la resa insufficiente causata dai nuovi metodi produttivi. Tra le conseguenze c'è anche l'indisponibilità del nuovo taglio OLED da 48" serie CX. Come in molti altri casi la situazione è stata ulteriormente aggravata dall'emergenza coronavirus, facendo slittare l'apertura al secondo trimestre 2020. Lo stato di quarantena ha anche impedito ai tecnici LG Display di viaggiare fino all'impianto di Guangzhou per accelerare la risoluzione dei problemi.


- click per ingrandire -

Tuttavia sembra che 100 tra ricercatori ed ingegneri arriveranno con un volo charter previsto per il 26 marzo. Il volume di produzione nel secondo trimestre mensile non supererà i 15.000 substrati al mese, per poi crescere fino a 45.000 nel terzo trimestre e a 60.000 nel quarto. Le stime erano invece di 40.000, 55.000 e 70.000 substrati nel secondo, terzo e quarto trimestre. LG Display prevedeva che la capacità totale degli impianti OLED sarebbe salita fino a 90.000 substrati/mese, consentendo di produrre nel 2020 6 milioni di pannelli, cifra che IHS Markit ha ridotto a 4,5 milioni.

Fonte: AV Forums



Commenti