Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

1917

Recensione di Alessio Tambone , pubblicato il 27 Gennaio 2020 nel canale CINEMA

“Candidato a 10 premi Oscar, arriva nelle sale italiane il nuovo film di Sam Mendes, ambientato nella Francia settentrionale durante la Prima Guerra Mondiale. Un film girato come unico piano sequenza, per un'esperienza visiva da non perdere”

Introduzione

1917, nordovest della Francia.  I caporali Schofield e Blake dell’8° Battaglione vengono scelti per una missione tanto pericolosa quanto fondamentale: abbandonare la protezione dei propri camerati e della trincea per raggiungere il 2° Devon, appostato verso sudest nei pressi della cittadina di Écoust.

Obiettivo è consegnare un ordine del Generale Erinmore per annullare l’attacco previsto contro i tedeschi che, con un piano ben architettato, rischia di diventare una gigantesca trappola per 1.600 soldati.

Per farlo, devono attraversare a piedi, armati solo di torce, pistole e pochi viveri, la Terra di Nessuno, quella sottile strisca di terra tra le trincee degli Alleati e i territori improvvisamente liberi – ma praticamente inutili – a ridosso di quella che diventerà famosa come Linea Hindenburg.

1917 è scritto, diretto e prodotto da Sam Mendes, con un cast tecnico di assoluto rilievo tra storici collaboratori del regista inglese e vari premi Oscar: il direttore della fotografia Roger Deakins, lo scenografo Dennis Gassner, il montatore Lee Smith e il compositore Thomas Newman.

Nominata a 10 premi Oscar e 9 BAFTA, la pellicola ha già portato a casa 2 Golden Globe (film drammatico e regia), il Directors Guild of America, il PGA Awards, più svariati premi internazionali e nazionali.