Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nuovo top di gamma InFocus SP8604

di sabatino pizzano, pubblicata il 04 Ottobre 2010, all 09:46 nel canale PROIETTORI

“InFocus rinnova la propria fascia alta di videoproiettori digitali con tecnologia DLP e annuncia l'arrivo del nuovo SP8604, con risoluzione Full HD e Dark Chip 4. Prezzo inferiore a 5.000 euro.”

Dopo giorni di indiscrezioni, è arrivata la conferma: entro la fine di questo mese arriverà sul mercato il nuovo top di gamma dei videoproiettori InFocus, SP8604. Innanzitutto, niente 3D al momento per il produttore americano mentre la risoluzione nativa è naturalmente Full HD con rapporto di contrasto dinamico di 30.000:1. Stando alle ultime indiscrezioni ancora non confermate, il nuovo SP8604 dovrebbe fare affidamento anche sul DarkChip 4.

Praticamente infinite le possibilità di installazione, grazie alla disponibilità di 3 differenti ottiche a scelta dell'utente con diverso "tiro" e lens shift sia orizzontale che verticale. La luminosità, infine, viene dichiarata dalla casa pari a ben 1.700 lumen, con rumorosità d'esercizio di 28dB in modalità "eco" e 32dB in modalità standard. La ruota colore, infine, è composta da 6 segmenti per limitare l'effetto arcobaleno. Il prezzo di listino per il mercato europeo è fissato in 4.779 euro.

Fonte: Cinenow



Commenti (24)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: poe_ope pubblicato il 04 Ottobre 2010, 10:54
Nuovi modelli, (ancora) vecchie lampade...

Ciao!
Marco
Commento # 2 di: ULTRAVIOLET80 pubblicato il 04 Ottobre 2010, 10:59
Da amante dei dlp, spero possa rappresentare una valida alternativa, in termini qualitativi, agli ultimi riflessivi.
Personalmente mi accontenterei che avesse delle prestazioni paragonabili ai vari Planar 8130/50, ormai (purtroppo) usciti di produzione.
Commento # 3 di: blasel pubblicato il 04 Ottobre 2010, 11:21
Innanzi tutto penso ci sia un refuso nell'articolo : [I][COLOR=DarkRed]con rumorosità d'esercizio di 28dB in modalità eco e 22dB in modalità standard.[/COLOR][/I] penso sia l'inverso, vero?

Comunque visto il (non) successo del 'mammone' precedente 8602 che ha deluso le aspettative di tanti clienti ed ex-clienti InFocus (come me) e considerato che il prezzo fissato per il listino non lo classifica nella fascia entry-level ma superiore, va visionato con estrema attenzione prima di poterlo valutare degno degli 'antichi' predecessori.
Commento # 4 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 04 Ottobre 2010, 11:24
semplicemente, 32 in modalità standard

grazie per la segnalazione, correggo subito
Commento # 5 di: sasadf pubblicato il 04 Ottobre 2010, 12:35
IMHO SCAFFALE, NO WAY

In pratica, senza preoccuparsi del contrasto dinamico di molto inferiore ai D-ila ed ai nuovi Pannelli Epson, il dato della rumorosità da solo lo inchioda sullo scaffale!

28 DB?!?!? Il mio primo Sony di 10 anni faceva tanto rumore, e lo dovetti cambiare per disperazione, tanto il casino che faceva!

Ancora: Lampada ancora ad incandescenza, quindi ruota colore, quindi RAINBOW a go.go (almeno per me, ma non son certo il solo a soffrirne )

Eppoi, niente 3D, e magari nemmeno zoom e focus motorizzati, ed ergo niente memoria Lente e niente C.I.H.

Lasciamo perdere va, senza nemmeno guardarlo, SCAFFALE!

walk on
sasadf

Commento # 6 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 04 Ottobre 2010, 12:38
A salvatò, aridaje co sto staffale! Sembri un disco rotto.

L'elevata rumorosità è dovuta alla lampada molto luminosa, in quanto deve smaltire più calore e quindi il sistema di raffreddamento deve essere potenziato in qualche modo.
Commento # 7 di: sasadf pubblicato il 04 Ottobre 2010, 12:54
....e quindi se io ci passo davanti in negozio, visto che NON MI SERVE UNA MEGA LUMINOSITA' per la mia sala attuale, LO LASCIO SULLO SCAFFALE! (ho inserito nel mio titolo, per prima cosa, IMHO! ).

Al di là di quelle che sono, poi, mie esigenze peculiari, ho evidenziato ben altri limiti non tollerabili per un top di gamma che dir si voglia, pur inquadrandolo in una fascia di prezzo al di sotto dei top di gamma di JVC, EPSON, SONY e SAMSUNG: emergono, cioè, limiti tecnici già sulla carta.

Ricordo un articolo del Manuti di un anno fa, dove, ad un convegno specifico sul tema della proiezione, i più grandi esperti vedevano tinte fosche sulla TI se non si fosse data una smossa, rispetto ai riflessivi.

Pareva che la smossa al DMD sarebbe arrivata dal TRI-CHIP, ma emerso 4 anni orsono, resta ancora costosissimo , e dalle applicazioni incerte, se non addirittura abbandonato.

L'anno scorso, con Vivitek e PD, pareva imbroccata la strada giusta con i LED PHLATLIGHT, ma dai prezzi dell'anno scorso, non ci si è mossi di un passo quest'anno.

Allora si pensava, così come fatto dai D-Ila di passare al 3d, lasciando il resto inalterato, per movimentare il mercato ed invogliare il cliente a ritornare nell'orbita DMD.

A me pare, da quanto dichiarato nella Notizia in epigrafe, che NULLA di tutto questo sia implementato nel NUOVO TOP di GAMMA Infocus.
Conclusione: SCAFFALE

walk on
sasadf
Commento # 8 di: Fabio Castagnola pubblicato il 04 Ottobre 2010, 16:53
@ Sasadf :

Ti prego non ti offendere e non avertene a male, ma IMHO del
termine SCAFFALE, forse si può farne a meno.......

Ricordiamoci che sarebbe più giusto che qualsiasi nuovo oggetto
tecnologico sia presentato nelle news abbia il diritto e perchè no,
anche l' onere di essere sottoposto almeno ad una prova sul
campo, prima di ricevere una gogna, così spietata e gratuita....

Ricordiamoci che, fatto salvo il tuo sacrosanto diritto di critica,
(ci mancherebbe..), dietro ogni prodotto ci sono tantissime
persone, a vari livelli che ci lavorano, ci sudano e ci ...campano,
e son certo che a parti invertite, saresti molto dispiaciuto nel
vedere bollato con un giudizio così tranchant, una tua creatura.

E mettiamoci pure che tu non sei l' ultimo forumer iscritto a questo
forum, ma per posts scritti e anzianità di iscrizione, sei tra coloro
che sicuramente possono a buon diritto avere più credito e risonanza
presso la platea che legge questi commenti, e tra l' altro proprio
per i suddetti motivi, non ti mancano certo le conoscenze e i vocaboli
per esprimere in maniera più tecnica e meno aggressiva dei concetti
che tra l' altro, espressi con altre parole possono essere più che plausibili
e condivisibili....

Questo senza nessuna intenzione di offenderti, nè di fare l' avvocato
della ditta interessata, che casualmente è coinvolta nel mio pensiero.

Ciao Fabio
Commento # 9 di: gius76 pubblicato il 04 Ottobre 2010, 17:46
Originariamente inviato da: sasadf
Al di là di quelle che sono, poi, mie esigenze peculiari, ho evidenziato ben altri limiti non tollerabili per un top di gamma che dir si voglia, pur inquadrandolo in una fascia di prezzo al di sotto dei top di gamma di JVC, EPSON, SONY e SAMSUNG: emergono, cioè, limiti tecnici già sulla carta.


walk on
sasadf


Anche il Planar 8150, guardando le specifiche, sembrerebbe da scaffale come tu dici... Invece se ce ne metti uno su di uno scaffale, dopo 5 minuti ce ne trovi 3....

Limiti sulla carta? Non ho capito esattamente a cosa ti riferisci ma se parli delle specifiche in sé, fai attenzione! Ad esempio gli Avielo sulla carta sembrerebbero tutti dei bidoni, ma non so se avete presente i loro fantastici colori... L'8602 è stato un clamoroso flop, questo è invece da vedere prima di giudicarlo, però ammetto che, a giudicare dall'estetica, è identico all'Optoma 8600 e al Vivitek, e se anche la sostanza fosse la stessa, non ci sarebbe da attendersi chissà cosa da un clone ricarrozzato...(beh no, mi correggo, un clone e basta! manco ricarrozzato) Comunque visto che parlano anche di DarkChip 4, direi che è sicuramente un prodotto che merita grande attenzione e potrebbe anche essere che all'Infocus, consci della brutta figura rimediata per l'8602, abbiano deciso di prendersi una rivincita... speriamo bene
Commento # 10 di: Nordata pubblicato il 04 Ottobre 2010, 18:36
Originariamente inviato da: sasadf
...il dato della rumorosità da solo...
...non significa nulla.

Giudicare un vpr sulla base di quel numeretto ha la stessa valenza del giudicarlo in base al colore del case o alla forma dei piedini.

Non mi sembra che sia ancora stata varata, purtroppo, una metodologia standard per la misurazione del rumore di questi prodotti.

Poichè un vpr può essere installato alle spalle, sulla perpendicolare, in alto davanti, in alto alle spalle del punto di ascolto ed il rumore potrebbe essere emesso in modo non uniforme dal vpr installato, anche il rumore percepito può variare a seconda di dove ci si trovi rispetto alla sorgente.

Così, a spanne, per avere un minimo di idea circa la rumorosità di un vpr si dovrebbero fare 6 misure (4 sul piano orizzontale sui 4 lati e due, una sopra e una sotto al vpr) tutte alla stessa distanza, stabilita dallo standard, in modo da avere una rappresentazione sferica del diagramma di radiazione.

Se ci fosse un tale standard allora si potrebbero fare dei confronti e dire che un vpr è più o meno rumoroso di un altro.

Dire poi che un vpr di un altro marchio è molto più rumoroso di questo è veramente azzardato.

Se si trattasse dello stesso produttore forse si potrebbe fare un confronto partendo dal presupposto che il metodo di misura seguito sia sempre il medesimo, ma in questo caso il giudizio credo sia del tutto privo di qualsiasi valenza.

Dire molto quando si parla di dB e leggendo solo un valore lo trovo un po' azzardato, presuppone che, come nel caso in questione, si abbia bene in mente che rumore corrisponda a 28 dB e si riesca a confrontarlo, sempre a mente, con un altro rumore che abbiamo sentito in passato.

Le scale spannometriche: un pochino, un pochino di più, un pochino di meno, molto, assai, tanto, in questo ambito lasciamolo stare, non lo si usa neanche nel gioco delle bocce.

Ciao
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »