Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LG: nuovi tagli OLED 4K e 8K

di Riccardo Riondino, pubblicata il 07 Marzo 2019, alle 10:48 nel canale DISPLAY

“Nel giorno inaugurale della OLED Korea Conference, LG annuncia la prossima disponibilità di pannelli di dimensioni più piccole e una produzione triplicata entro il 2021, che salirà nettamente già nell'anno in corso dopo l'apertura della fabbrica di Guangzhou”


- click per ingrandire -

LG Display prevede di triplicare la produzione di pannelli OLED nei prossimi tre anni, espandendo anche la scelta dei tagli. Nel 2019 la capacità produttiva passerà da 3 a 4 milioni, non appena diventerà operativo il nuovo impianto di Guangzhou, salendo poi a 7 milioni nel 2020 con l'apertura della fabbrica 10,5G di Paju e 10 milioni nel 2021. Durante l'intervento alla OLED Korea Conference, LG ha annunciato anche l'arrivo di OLED 4K da 48" e 8K da 77" e 65". I tempi precisi non sono stati comunicati, ma stando alle dichiarazioni precedenti la versione 4K da 48" dovrebbe arrivare tra la fine del 2019 e il 2020.

Considerando i 221 milioni di TV venduti nel 2018, anche nei prossimi anni gli OLED resteranno confinati al settore premium, in un mercato rappresentato in larga maggioranza dagli LCD. LG Display ha comunque dichiarato in varie occasioni di voler rendere gli OLED un tecnologia di largo consumo, per cui sarà indispensabile la disponibilità di schermi più piccoli.

Fonte: Flatpanels HD



Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 08 Marzo 2019, 13:03
L'oled alla lunga diventerà certamente lo standard, quando i costi produttivi caleranno, anche in formati molto più piccoli (per esempio anche 24 pollici).
Però la strada è ancora lunga, si attende soprattutto l'evoluzione oled-rgb a stampa, che permetterà vari miglioramenti, come nel consumo energetico (possono sembrare pochi 100 Watt medi, ma in realtà sono molti se moltiplicati per milioni di utenti).
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 08 Marzo 2019, 15:18
Io non ne sarei così sicuro. Una delle più belle promesse è il QD-OLED, portato avanti da Samsung e TCL. Il tutto per tacer degli LCD Dual Cell (o Dual Modulation, dipende da come vogliamo chiamarli).

Emidio
Commento # 3 di: Lanfi pubblicato il 09 Marzo 2019, 08:28
Il problema è che Samsung da anni promette di sviluppare una cosa che in sostanza da anni lg già produce ! Poi per carità, se finalmente si decidessero ad uscire con i loro oled sarebbe ottimo, finalmente un po' di concorrenza che sarebbe ottima per abbassare i prezzi e migliorare la tecnologia (in sostanza mi pare che lg per ora non abbia grande interesse a spingere lo sviluppo dei pannelli).

Per quanto riguarda gli lcd dual cell mi pare che vadano a raschiare il fondo del barile di una tecnologia ormai arrivata al massimo della sfruttabilità...peraltro si tratta di mettere su qualcosa di davvero complesso, non so quanto convenga...una tecnologia autoemissiva come l'oled, una volta messo a punto il procedimento di stampa, mi pare molto più elegante ed economica.
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 09 Marzo 2019, 15:21
Originariamente inviato da: Lanfi;4945827
Il problema è che Samsung da anni promette di sviluppare una cosa che in sostanza da anni lg già produce ........[CUT]
Samsung non ha mai promesso nulla. E non si tratta della stessa tecnologia di LG: un eventuale QD-OLED sarebbe più luminoso e il gamut sarebbe ben più grande.

Originariamente inviato da: Lanfi;4945827
... Per quanto riguarda gli lcd dual cell mi pare che vadano a raschiare il fondo del barile di una tecnologia ormai arrivata al massimo della sfruttabilità......[CUT]
Noto con dispiacere che ti hanno informato malissimo. I display LCD con doppia modulazione al momento si trovano solo in post-produzione e costano tra i 25.000 Euro e i 50.000 Euro per un singolo display 4K da 31,5 pollici di diagonale, con prestazioni decisamente superiori agli OLED RGB.

Se hai tempo, leggi il mio test sull'EIZO che usa questa tecnologia. Sono certo che imparerai tante cose nuove.

https://www.avmagazine.it/articoli/...ento_index.html

Anche Sony da Febbraio ha iniziato a vendere il suo LCD da 31,5 (costa mille Euro al pollice, IVA esclusa). E sembra che entro la fine dell'anno sospenderanno la produzione del modello con tecnologia OLED, che costa 37,5K Euro. Sempre IVA esclusa.

Insomma, esattamente il contrario da raschiare il barile.

Se riusciranno a produrre un TV LCD con prestazioni simili e costi ragionevoli, potrebbe essere il futuro.

Emidio
Commento # 5 di: thegladiator pubblicato il 11 Marzo 2019, 12:10
Emidio, il tuo articolo sull'Eizo lo lessi ma resto MOLTO scettico sulle possibilità effettive che una tecnologia del genere possa arrivare su prodotti consumer a costi ragionevoli ma soprattutto mi domando come mai potrebbero riuscire a ridurre quei 14 cm di spessore e quei 470W di consumo a valori accettabili. Nell'era dei tv sottilissimi che si appendono a muro (per non parlare della possibilità di arrotolarli), e gli utenti ormai ci si stanno abituando, sarebbe arduo se non impossibile tornare indietro, a prescindere dalle performance di gamut e luminosità. Senza contare che personalmente resto dubbioso sul fatto che, alla fine della festa, con questa tecnologia non si avrebbe comunque un totale controllo per pixel.
Commento # 6 di: Lanfi pubblicato il 12 Marzo 2019, 14:31
Per dire questo è un articolo, pubblicato su questa stessa testata, in cui Samsung proclamava di riuscire a produrre tv oled entro il 2010. Si è visto poi com'è andata....difficoltà nel processo produttivo, marcia indietro, acquisizione di kateeva e ancora non s'è visto (mi pare) un prototipo di qd-oled.

Oh, sia chiaro, io non parteggio per lg, per sony, per samsung, o per altri marchi....anzi, il giorno in cui riusciranno a produrre questi qd-oled sarò davvero contento perché vorrà dire che ci sarà concorrenza sui pannelli oled, con ovvi riflessi positivi per noi consumatori.

Per quanto riguarda il tuo test dell'eizo l'ho ovviamente letto, cercando di imparare qualcosa ma, ripeto, mi pare una tecnologia un po' complessa da portare su pannelli di ampi polliciaggi (che, visto l'aumentare della risoluzione, mi pare si impongano sempre di più. I motivi sono quelli esposti da thegladiator.

Mi permetto poi, da amatore appassionato di tecnologia che si rivolge ad un professionista dell'audio/video, di farti questa domanda: ti esalta di più una tecnologia di riproduzione dei segnali video in cui ogni singolo pixel viene controllato in tutti i suoi parametri od una in cui puoi controllare pixel per pixel soltanto il filtro che viene apposto ad una fonte luminosa?