Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung: SUHD 2017 al 98% del Rec.2020

di Riccardo Riondino, pubblicata il 11 Novembre 2016, all 10:28 nel canale DISPLAY

“La migrazione di Samsung verso la tecnologia QLED prevede i primi televisori auto-emissivi non prima del 2019, mentre la gamma SUHD del prossimo anno vedrà una copertura quasi integrale del gamut Rec.2020, mediante la sostituzione dei comuni filtri passivi con i nanocristalli quantici ”

Sono già alcuni mesi che Samsung ha deciso di rinunciare definitivamente ai TV OLED per sviluppare la "controparte inorganica" QLED, o QDLED. Resta fissata al 2019 la data in cui probabilmente arriveranno i primi modelli QLED auto-emissivi, di cui rimane ancora scarsa la longevità del colore blu, nonché la precisione e l'uniformità nell'applicazione dei materiali utilizzati per i tre colori RGB.

Tuttavia la partnership stabilita dal colosso coreano con Nanosys riguarda anche il perfezionamento dei TV SUHD, ovvero la gamma LCD 4K con tecnologia Quantum Dots. Già dal 2017 i nanocristalli quantici non verranno utilizzati solo per la retro-illuminazione, ma andranno a sostituire anche i normali filtri passivi, comportando un drastico ampliamento dei colori riproducibili. Sembra infatti che la gamma SUHD 2017 arrivi a coprire il 98% del gamut Rec.2020, contro il 72-73% dei modelli attuali.

Fonte: Flatpanels HD, AudioVideo HD



Commenti (18)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Winstar pubblicato il 11 Novembre 2016, 11:50
Nel pomeriggio si terranno i funerali della sezione TV premium della Samsung. La vostra presenza è gradita.
.
.
.


scherzi a parte ma i nanocristalli pensavo fossero sullo strato LCD (non è quello che fa il colore?) non nella retroilluminazione.... quindi adesso dove li mettono?
Commento # 2 di: Riccardo Riondino pubblicato il 11 Novembre 2016, 12:19
Gli LCD Quantum Dots utilizzano una retro-illuminazione con LED blu abbinati a nanocristalli rossi e verdi, il che permette un'emissione spettrale molto ristretta delle componenti cromatiche e conseguente aumento del gamut, come spiegato in quest'articolo di Emidio.
Ora sembra che sostituiranno anche i filtri colore passivi per arrivare a quella gamma cromatica così estesa
Commento # 3 di: albertoivan1981 pubblicato il 11 Novembre 2016, 14:01
Io spero che nella primavera del 2019 i nuovi QLED siano davvero in commercio, così in autunno potrò comprare un OLED (perchè di fatto è un equivalente dell'OLED, ma inorganico... quindi più duraturo e anche più incline a essere usato come monitor pc senza soffrire le immagini fisse" a prezzi umani.

Ma ho il timore che essendo tecnologia nuova troveranno la scusa per vendere un 65 pollici a 4.000 euro e un 55 a circa la metà.
In quel caso non ho idea di cosa farò. Di sicuro non voglio spender più di 4.000 totali per entrambe, e se avanzo qualcosa schifo non mi fa.
Commento # 4 di: Winstar pubblicato il 11 Novembre 2016, 14:47
non riesco nemmeno a immaginare cosa potra esserci nel 2019. E a che prezzi. Per me Samsung sta veramente giocando col fuoco, se io fossi il capo assoluto licenzierei tutto il reparto R&D (ma del resto con la parte mobile hanno fatto peggio, molto peggio)
Commento # 5 di: albertoivan1981 pubblicato il 11 Novembre 2016, 15:06
Mah, per me i colossi di quel genere non son stupidi: LG sta studiando pannelli super sottili, secondo voi Samsung coi futuri QLED non farà altrettanto? Hanno soltanto bypassato lo step attuale di LG perchè avranno visto che si, l'OLED è meglio... ma non c'è tanta gente che spende da 4.000 a 6.000 euro per un tv. E allora hanno investito sullo step successivo: OLED inorganico, più duraturo e con meno difetti di gioventù, che costa anche meno a prodursi (vedi LG con gli inkjet che salteran fuori nello stesso periodo) e arrivano al cliente finale a prezzi più umani. Nessuno a quei livelli sta con le mani in mano per 5 anni a guardare gli altri progredire, mi sbaglierò ma son convinto che la loro scelta si rivelerà azzeccata. Loro e anche quella degli altri competitor tipo Sony, che sta praticamente facendo la stessa cosa con un nome e una variante tutta sua (e praticamente quasi uguale come risultato finale a quella di Samsung).
Commento # 6 di: Plasm-on pubblicato il 11 Novembre 2016, 15:40
4000/6000? Ma dove li vedi questi prezzi? Nemmeno un 65 Oled oggi costa tanto. Per il prossimo anno si abbasseranno ancora i costi, Samsung uscirà prima dal mercato e poi forse usciranno i suoi fantomatici Oled o micro led. Ma sai da qui al 2019 dove arriverà LG con i suoi pannelli come costi e qualità? Sicuramente per quella data un Oled 65 costerà meno di 3000 euro a quel punto il mercato sarà gia saturato da questi nuovi tv, e visto che gia i pannelli Oled di LG oggi vantano prestazioni superbe, queste nuove tecnologie dovrebbero avere una qualità fantascientifica per poter vendere, visto che qualsiasi tecnologia nuova all'inizio ha prezzi folli.
Diciamo che tra 3 anni LG riuscirà a proporre Oled 65 a 2500 euro con una qualità migliore dell'attuale (di sicuro) e vengono fuori questi micro led Samsung al doppio del prezzo che bene che vada offrono prestazioni di un 10% in più, ma chi vuoi che li compri?
L'Oled oggi ha prestazioni molto superiori agli lcd ed anche la massa se ne accorge, ma quando avrai un tv che è leggermente migliore di un tv ottimo, o lo vendi allo stesso prezzo o la massa non lo compra. Per me viste le prestazioni degli Oled, l'unica arma di una nuova tecnologia può essere il prezzo più basso, cosa che non credo possibile con questi presupposti.
Che poi Samsung sappia vendere è noto, ma non credo che potrà ancora tenere i volumi di vendita attuali anche l'anno prossimo almeno sui modelli di fascia medio ed alta, la gente è stupida ma fino ad un certo punto!
P.S. Samsung parla non prima del 2019, LG probabilmente nei prossimi mesi uscirà con un tv wall paper, capite che significa?
Commento # 7 di: Plasm-on pubblicato il 11 Novembre 2016, 15:43
Originariamente inviato da: Riccardo Riondino;4650227
Gli LCD Quantum Dots utilizzano una retro-illuminazione con LED blu abbinati a nanocristalli rossi e verdi, il che permette un'emissione spettrale molto ristretta delle componenti cromatiche e conseguente aumento del gamut, come spiegato in q..........[CUT]


Si ma sempre una matrice lcd retroilluminata resta, con tutti i limiti ed i difetti ben noti. Alla fine possono metterci anche i marziani a fare la retroilluminazione, ma gli lcd resteranno sempre una schifezza rispetto ad un Oled, e poi che prezzi avranno, se costeranno la metà del corrispettivo tv Oled hanno speranze ma a parità di prezzo sono prodotti da scaffale. E' come voler vendere un treno a vapore super pompato quando esiste gia il treno elettrico.
Commento # 8 di: filippopax pubblicato il 11 Novembre 2016, 15:59
Mi sembra evidente che Samsung abbia attualmente un clamoroso gap tecnologico da recuperare contro gli Oled Lg, che si vedono molto meglio e ora costano (nel taglio 55) pure poco rispetto alla qualità che offrono. Quando, questione di mesi ormai, si troveranno oled 65 pollici a circa 2.500 euro, beh sarà la pietra tombale sulla tecnologia lcd che tanti danni ha fatto...
Commento # 9 di: Winstar pubblicato il 11 Novembre 2016, 15:59
se la possono giocare, appunto, solo con la copertura dello spazio colore...

quoto tutto il resto alla grande
Commento # 10 di: albertoivan1981 pubblicato il 11 Novembre 2016, 16:10
Originariamente inviato da: Plasm-on;4650335
4000/6000? Ma dove li vedi questi prezzi? Nemmeno un 65 Oled oggi costa tanto. Per il prossimo anno si abbasseranno ancora i costi, Samsung uscirà prima dal mercato e poi forse usciranno i suoi fantomatici Oled o micro led. Ma sai da qui al 2019 dove arriverà LG con i suoi pannelli come costi e qualità? Sicuramente per quella data un Oled 65&..........[CUT]


Guarda gli oled di un anno o due fa, i primi 65 pollici.
Le serie belle, a meno di 4.000, li vedevi in cartolina.
La top di gamma ancora peggio.

Detto questo, è chiaro che se i QLED costeranno il doppio non li compro manco io. Se invece costeranno un 10-20% in più dando in cambio maggior longevità e maggior tolleranza allo stampaggio, li prendo al volo dato che uso la tv anche come monitor pc da quando ho preso la 48HU7500.

Riguardo poi ai wallpaper, gran figata... ma si innesca lo stesso discorso: se quelli del 2017 costeranno dai 4.000 ai 6.000 euro perchè sono i primi ad esser sottili, fighi, etc etc... che se li tengano. Nel 2019, se Samsung fa uscire sti benedetti QLED sottili, inorganici e meno inclini a patire lo stampaggio, facendo pagare 2.500 un 65 pollici e 1.500 un 55 pollici io sarò li a prenderli. Garantito. In quel periodo tra l'altro ci sarà l'ennesimo cambio generazionale dei decoder, se Samsung replica il reso usato fino a 400 euro sui modelli di punta ho giusto un 32 e un 22 entrambi Full HD da dare indietro perchè privi del dvb-t2 e perchè nel frattempo avranno fatto i loro anni (soprattutto il 32, che è il più vecchio dei tre). Fino ad allora per me son guerre ideologiche tra marchi: vado avanti con le tre tv sopra citate e vaffancuore agli OLED, per fantasmagorici che siano. E di qualsiasi marca siano.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »