Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Proiettore sonoro Yamaha YSP-3050

di sabatino pizzano, pubblicata il 01 Luglio 2008, all 11:56 nel canale DIFFUSORI

“Il produttore giapponese aggiorna la famosa “barra” multicanale YSP-3000, introducendo il nuovo YSP-3050 con 2 ingressi HDMI (1080/24p) e un’uscita con upscaling fino a 1080i, ingressi minijack sul frontale, 21 drivers e 2 woofer alimentati da un amplificatore integrato da 82W di potenza complessiva e compatibilità con iPod mediante apposita docking station”

I proiettori sonori rientrano in quella categoria di diffusori in grado di emulare un sistema surround a 5.1 canali, pur disponendo in realtà di un solo diffusore. Sebbene i sistemi sonori "virtuali" di ogni genere non abbiano mai riscosso tanti consensi da parte del pubblico di appassionati, stessa cosa non si può dire per la “barra” multicanale di Yamaha, la quale si è sempre contraddistinta - con il susseguirsi dei vari modelli via via introdotti sul mercato - per una qualità per certi versi paragonabile ad un sistema multicanale di medio livello ad un prezzo tutto sommato in linea con sistemi "reali" di pari valore. Dalla sua ha, però, il vantaggio di non "costringere" all'inserimento in ambiente di una miriade di diffusori, tantomeno di trovare la giusta collocazione degli stessi per una migliore ricostruzione della scena sonora 3D.

Alla luce del successo riscosso dai proiettori sonori, Yamaha ha annunciato un upgrade per quanto riguarda l’YSP-3000 arrivato sul mercato all’inizio del 2008. Il nuovo modello, che riprende per grandi linee le caratteristiche e il listino del modello precedente, prende il nome di YSP-3050. Il nuovo YSP-3050 dispone di 21 driver più 2 woofer, per un totale di ben 23 amplificatori digitali per 82 Watt di potenza complessiva erogabile. Tre sono i DSP previsti: "movie", "music" e "sports". Due gli ingressi HDMI (1080/24p) con funzionalità di upscaling fino a 1080i, e un’uscita sempre HDMI. In più, è stata prevista da Yamaha una perfetta integrazione con l’iPod mediante un'apposita docking station, la quale, una volta collegata, consentirà di pilotare l’iPod mediante il telecomando del YSP-3050.L’YSP-3050 è compatibile in USA anche con il tuner radio XM Satellite (la versione Europea ne sarà sprovvisto).

Il YSP-3050 offre, inoltre, il supporto a tutti gli attuali standard per quanto riguarda le codifiche per l’audio surround (ad eccezione di quelle lossless HD) tra cui: Dolby Digital, DTS, Dolby Pro Logic II e DTS Neo:6. Questo modello include anche la tecnologia “SRS TruBass” in grado di garantire una risposta in gamma bassa ricca e profonda. Infine, grazie alla tecnologia proprietaria Yamaha "IntelliBeam", l'YSP-3050 è in grado di calibrarsi automaticamente per una immediata ed facile installazione da parte dell'utente. Il prezzo di listino resta lo stesso del modello precedente, ovvero 1,399.95 dollari.

Fonte: Yamaha USA



Commenti (20)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: eriki71 pubblicato il 01 Luglio 2008, 12:05
Non capisco perche' si ostinano a produrre prodotti con uscita in upscaling fino a 1080i , quando ormai tutti i nuovi televisori supportano il 1080p.
Capisco fosse un modello vecchio, ma uno nuovo!!!!
Commento # 2 di: no_smog pubblicato il 01 Luglio 2008, 13:48
Io guardo con Interesse a certi prodotti, ma con 1400dollari (che saranno più o meno 1400euro alla fine;-))) ci faccio un signor impianto stereo. Anche prchè se voglio un impianto surround non prendo sicuramente una soundbar.
imho, ovviamente.
Commento # 3 di: Dave76 pubblicato il 01 Luglio 2008, 15:00
Originariamente inviato da: no_smog
Anche prchè se voglio un impianto surround non prendo sicuramente una soundbar.


Sono pienamente d'accordo!
Commento # 4 di: sasadf pubblicato il 01 Luglio 2008, 15:11
Se parlate così allora :

1. Siete soggetti al fattore WAF

2. Non avete mai ascoltato come suona un YSP Yamaha!

Provare per credere
Immagino poi l'ultimo nato quanto e cosa abbia potuto migliorare, soprattutto sugli algoritmi di calcolo di riverbero.

walk on
sasadf
Commento # 5 di: Brigno pubblicato il 01 Luglio 2008, 15:47
Confermo che Yamaha è IL PROIETTORE sono e (nel giusto ambiente) può dare OTTIME soddisfazioni ...specialmente per moglie/madri/fidanzate.

E' più facile che vi permettano di spendere 1500€ per un proiettore sonoro che 500€ per 5 cassettine (tenete presente che alle casse bisogna anche sommare il costo di un ampli 5+1, dei cavi e magari dei supporti per i diffusori...)

sul discorso del 1080i ...pienamente d'accordo.

Commento # 6 di: Onslaught pubblicato il 01 Luglio 2008, 16:18
Non tutti possono mettersi in casa dei sintoampli(ovvero scatoloni enormi)e 5 diffusori: purtroppo ne so qualcosa,per trovare qualcosa da mettere in camera sto impazzendo,dovrebbero esserci molte più soluzioni che permettono di evitare le installazioni classiche(che suoneranno meglio,ma se non posso ricorrere a quelle quali scelte restano,non avere un impianto audio?).
PS: peccato che,per il mio ambiente,non vadano bene neanche i proiettori di questo tipo.
Commento # 7 di: marcello1963 pubblicato il 01 Luglio 2008, 16:38
confermo il proiettore sonoro è sicuramente un alternativa valida al 5+1, sicuramente molto ma molto meglio dei 2+1 ,e devo dire che il yamaha ysp 4000 è anche molto potente ben 120watt ciaooo
Commento # 8 di: no_smog pubblicato il 01 Luglio 2008, 17:34
si ma la forma della stanza ove verrà installato è troppo vincolante..oppure avete tutti dei salotti chiusi su tutti e quattro i lati?
Poi che sia un bell'oggettino di design o arredamento e che suoni decentemente ci credo pure ma continuo a preferire (qualora non potessi piazzare un 5.1) un bell'impianto stereo 2.0.
800 euro per due B&W e 600 per l'ampli (NAD, CambridgeAudio, Denon, fate vobis)....
Commento # 9 di: Onslaught pubblicato il 01 Luglio 2008, 18:09
Il problema di un impianto stereo è che va benissimo fino a quando lo usi veramente come uno stereo: praticamente tutti i lettori(anche dvd)escono in stereo,i lettori musicali,poi,vanno collegati solo all'amplificatore.
I problemi si hanno quando un impianto del genere lo vuoi usare anche per altre sorgenti,non musicali: anzitutto molte sorgenti non hanno un'uscita stereo indipendente,o non ce l'hanno proprio(ad esempio: tante console hanno l'uscita audio analogica solo se presa insieme al video,alcuni decoder pure,il pc ha generalmente una sola uscita analogica),al che si presenta una situazione estremamente problematica,ovvero o si collega l'audio alla tv,o si collega all'amplificatore,il che,a mio avviso,è inaccettabile(se voglio utilizzare l'impianto in orari particolari,cosa faccio? Accendo l'amplificatore? Impossibile,e tra parentesi estremamente dispendioso,perché dover accendere l'amplificatore anche quando mi guardo un tg sul DVB-T mi sembra assurdo,ma l'alternativa è tra non collegare il decoder all'amplificatore,dover sempre accendere l'amplificatore o connettere e disconnettere i cavi a seconda delle esigenze,insomma,un macello).
Purtroppo le alternative,con connessioni digitali,ai sistemi tradizionali(che non siano i compattoni da 4 soldi che si sentono malissimo),semplicemente si contano sulle dita di una mano,quindi,pur non potendo prendere un proiettore sonoro yamaha(pur essendo ben conscio dei suoi limiti: ho il punto di ascolto vicinissimo ad un muro,con anche ostacoli per la rifrazione del suono sul lato destro della stanza,quindi il proiettore non suonerebbe bene),ben vengano queste soluzioni(ce ne vorrebbero di più,in modo da avere un'alternativa per ogni situazione)
Commento # 10 di: marcello1963 pubblicato il 01 Luglio 2008, 18:19
Originariamente inviato da: no_smog
si ma la forma della stanza ove verrà installato è troppo vincolante..oppure avete tutti dei salotti chiusi su tutti e quattro i lati?
.

ciao per musica sono d accordo con te, ma per visione film io preferisco un proiettore sonoro(se non posso un 5+1)
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »