Equalizzazione del sub - Prime prove [Archivio] - Forum di AV Magazine

PDA

Visualizza Versione Completa : Equalizzazione del sub - Prime prove



StefanoC
25-07-2005, 09:28
Ieri mi sono deciso a provare a equalizzare il mio sub. Ormai da tempo avevo in casa un DSP 1124, ETF, e un fonometro RadioShack. Ho sistemato tutto, fatti i setup iniziali di ETF, e via con la prima misurazione. Questo e' quello che ottengo senza equalizzazione:

http://img136.imageshack.us/img136/4064/prima0wv.th.jpg (http://img136.imageshack.us/my.php?image=prima0wv.jpg)

http://img348.imageshack.us/img348/2057/primaw0ny.th.jpg (http://img348.imageshack.us/my.php?image=primaw0ny.jpg)

Per quanto ne posso capire io, vedo che ci sono alcuni picchi e due marcati annullamenti, probabilmente dovuti alla fattura della mia stanza. In piu' sul waterfall si vedono molte code.

Procedendo a piccoli passi ho fatto alcune correzioni, queste:

http://img228.imageshack.us/img228/7600/dopo1hw.th.jpg (http://img228.imageshack.us/my.php?image=dopo1hw.jpg)

http://img228.imageshack.us/img228/5177/dopow7qj.th.jpg (http://img228.imageshack.us/my.php?image=dopow7qj.jpg)

A vedere la risposta in freq. sembra un capellino piu' lineare (ma poca roba). Il waterfall sembra rimasto invariato. Ho provato in vari modi ad eliminare le code, ovvero ad avere un waterfall con meno gobbe possibili, ma non ci son riuscito in nessun modo. Per quanto riguarda il modo operativo che ho utilizzato, facevo la misurazione e impostavo il filtro sull'1124, con una banda strettissima (1 oppure 2) e di solito andando ad attenuare, in pochi casi ad esaltare, senza superare mai la soglia dei 3db. Sinceramente speravo di avere risultati un po' piu' eclatanti, invece probabilmente sto' procedendo nel modo sbagliato.
A questo punto chiedo lumi a chi ha piu' esperienza di me nel settore per un piccolo aiuto.

Saluti

Stefano

barbara aghemo
25-07-2005, 11:34
Ti sei semplicemente mosso un pò troppo "in punta di piedi", per cos' dire.
Il concetto di base è giusto, ma esaltando od attenuando di soli 3 dB non puoi certo attenderti miracoli.
Insisti, e non avere timore di apportare correzioni anche pesanti (in attenuazione), come entità, visto che, in effetti, è proprio ciò che devi fare.
A occhio, direi che hai semplicemente attenuato di 3 dB il picco a 40 Hz ed esaltato lievemente il range tra 80 e 100Hz.
Prosegui attenuando più decisamente il picco a 40 e soprattutto quello a 110, sicuramente responsabile di una maggiore sensazione di "gommosità" o "lunghezza" dei bassi.
Normalmente, occorre essere prudenti solo con le esaltazioni: attenuare un picco di 10dB o anche oltre è invece abbastanza normale.
Per quanto riguarda la larghezza di banda dei parametrici, puoi stimarla a priori: nel senso che se hai un picco centrato a circa 110 Hz e che si estende dai 90 ai 120, la larghezza di banda da utilizzare è tra 1/2 ottava ed 1/3 di ottava (un filtro da 1 ottava, centrato a 100 Hz, per capirsi, interviene tra i 75 ed i 150 Hz).
Insisti, e vedrai che riuscirai a contenere il tutto entro un paio di dB al massimo....ci vuole pazienza e molte misurazioni, ma alla fine si arriva al risultato.
Ciao,
Andrea

StefanoC
25-07-2005, 15:58
Ok,
allora tutto bene per le attenuazioni. Avevo gia provato a tirare giu' di parecchio anche 12-13db i due picchi piu' importanti, ma nelle succesive misurazioni il grafico prendeva una curva un po' anomala, come se l'attenuazione dei due picchi portasse a delle onde anomale. Infatti ascoltando alcuni pezzi di film, il sub mi sembrava un po' vuoto, tanto da farmelo preferire senza equalizzazione. E poi anche tirando giu' i picchi non riuscivo ad avere una risposta secca, il waterfall aveva sempre gobbe piu' o meno pronunciate.
In seguito: i due picchi negativi, ovvero a circa 30Hz e a circa 128Hz, devo tirarli su oppure devo lasciarli stare. Se li tiro su, ho provato, 3 o 4 db non sono sufficienti, ma devo spingere un po' di piu', e non vorrei che soffrisse l'ampli del sub intorno a quelle frequenze.
Grazie ancora ad Andrea ed a chiunque vorrà farsi avanti per sciogliere qualche dubbio.

Ciao

Stefano

Microfast
25-07-2005, 16:32
StefanoC ha scritto:
Ok,
allora tutto bene per le attenuazioni. Avevo gia provato a tirare giu' di parecchio anche 12-13db i due picchi piu' importanti, ma nelle succesive misurazioni il grafico prendeva una curva un po' anomala, come se l'attenuazione dei due picchi portasse a delle onde anomale. Infatti ascoltando alcuni pezzi di film, il sub mi sembrava un po' vuoto, tanto da farmelo preferire senza equalizzazione. E poi anche tirando giu' i picchi non riuscivo ad avere una risposta secca, il waterfall aveva sempre gobbe piu' o meno pronunciate.
In seguito: i due picchi negativi, ovvero a circa 30Hz e a circa 128Hz, devo tirarli su oppure devo lasciarli stare. Se li tiro su, ho provato, 3 o 4 db non sono sufficienti, ma devo spingere un po' di piu', e non vorrei che soffrisse l'ampli del sub intorno a quelle frequenze.
Grazie ancora ad Andrea ed a chiunque vorrà farsi avanti per sciogliere qualche dubbio.

Ciao

Stefano

Lascia perdere la risposta in frequenza, almeno all'inizio basati, esclusivamente sul 3D-decay agendo di parametrici, trova le frequenze per eliminare i costoni settando i parametrici con forte attenuazione e poi stringi mammano la larghezza di banda e riduci l'attenuazione il piu' possibile prima che il decay cominci a peggiorare.

E' un lavoro da farsi assolutamente in modo interattivo: setta e misura, usando uno o piu' filtri, magari facendoli interagire: ci vuole un po di pratica ........

Se vuoi mandami i file delle misure.

Saluti
Marco

barbara aghemo
25-07-2005, 17:01
Come ti dice Marco, la cosa ti porterà via un pò di tempo, per cui cuore in pace e tanta pazienza...tieni conto che il microfono che usi non è che sia uno strumento eccezionale, data la sua bassa linearità, ma dovresti comunque essere in grado di arrivare a qualcosa di soddisfacente.

A sub equalizzato, la iniziale sensazione di "vuoto" percepibita può benissimo essere dovuta al fatto che ti sei abituato ad ascoltare "male", per così dire, per cui solo un ascolto prolungato nel tempo di almeno una mezz'oretta ti può sganciare dal "ricordo acustico" iniziando a valutare con più correttezza tra equalizzato e non.
Inoltre, mi raccomando, ad equalizzazione avvenuta, attenzione al livello medio del sub: facilmente dovrai innalzarlo di un 3/4 dB per portarlo ad emettere ad un volume acustico consono ai canali frontali.
Smanettare e postare, che si cercherà di darti una mano!

Ciao,
Andrea

StefanoC
25-07-2005, 17:10
Ok,
grazie ragazzi! Questa sera faro' altre misure seguendo i vostri consigli, e postero' i risultati.
Per quanto riguarda il microfono sto' cercando un oggetto buono nel mercato dlel'usato, ma non e' semplice. Il radioshack, come recita il sito di ETF, dovrebbe essere abbastanza lineare sotto i 200 Hz, abbastanza da fare misure accettabili per un sub . Almeno lo spero..... :)

Ciao

Stefano

StefanoC
25-07-2005, 17:13
Microfast ha scritto:
... 3D-decay agendo di parametrici, trova le frequenze per eliminare i costoni settando i parametrici con forte attenuazione e poi stringi mammano la larghezza di banda e riduci l'attenuazione il piu' possibile prima che il decay cominci a peggiorare.
...

Praticamente dovrei trovare, guardando il grafico, le freq. dove ci sono i costoni piu' accentuati, selezionare la freq. sul parametrico, impostare una ampiezza "media" e iniziare a togliere db. Dovrei vedere una riduzione della coda? Quando devo iniziare a stringere la larghezza di banda?

Ciao

Stefano

Microfast
25-07-2005, 17:26
StefanoC ha scritto:
Praticamente dovrei trovare, guardando il grafico, le freq. dove ci sono i costoni piu' accentuati, selezionare la freq. sul parametrico, impostare una ampiezza "media" e iniziare a togliere db. Dovrei vedere una riduzione della coda? Quando devo iniziare a stringere la larghezza di banda?

Ciao

Stefano

Se becchi la frequenza giusta, con una larghezza di banda eccessiva ed un'attenuazione esagerata, oltre ai costoni elimini anche il segnale utile.

Quindi da una situazione senza rimbombi, ma che ti attenua anche parte del segnale, stringendo la banda e diminuendo l'attenuazione dovresti riuscire ad ottenere un buon risultato.

Io piano piano sono arrivato ad un risultato molto vicino all'ideale e questo in un ambiente difficile.

Puo' anche essere utile ritoccare la posizione del sub per eliminare o ridurre le cancellazioni.

Altra cosa importante, settare con precisione il delay del DEQ per riallineare temporalmente il sub ai diffusori; con questo il controllo di fase del sub te lo puoi dimenticare .........

Saluti
Marco

Ps. Per misurare usa ETF in low frequency preferibilmente con segnale di test sweep.

Ps2 Intorno ai 120 Hz. e' estremamente importante tener conto nella misurazione della presenza dell'ascoltatore al punto di ascolto ( ballano da uno a due dB. a seconda della densita' ossea e dal peso della persona, che possono render "gonfia" la riproduzione ).

StefanoC
25-07-2005, 17:35
Ciao Marco,


Microfast ha scritto:
Puo' anche essere utile ritoccare la posizione del sub per eliminare o ridurre le cancellazioni.

Sfortunatamente non mi e' possibile vagare molto con il sub, che se pur non essendo immenso, nel mio ambiente e' pressoche' vincolato ad una posizione (Uno dei vincoli piu' importanti e' mia moglie!)


Microfast ha scritto:

Altra cosa importante, settare con precisione il delay del DEQ per riallineare temporalmente il sub ai diffusori; con questo il controllo di fase del sub te lo puoi dimenticare .........


Io non sto' usando gli Utracurve, ma un behringer dsp 1124, che dispone solo di equelizzatore parametrico a 10 filtri.


Microfast ha scritto:

Ps. Per misurare usa ETF in low frequency preferibilmente con segnale di test sweep.

Fino ad ora ho usato MLS (mi pare si chiami cosi), ci sono differenze sostanziali??


Microfast ha scritto:

Ps2 Intorno ai 120 Hz. e' estremamente importante tener conto nella misurazione della presenza dell'ascoltatore al punto di ascolto ( ballano da uno a due dB. a seconda della densita' ossea e dal peso della persona, che possono render "gonfia" la riproduzione ).
Percio' dovrei invitare un po' di persone a casa per simulare una serata "tipo" di visione...... Mi sa' che non me la passano!!!!

Ciao
Stefano

Danik
25-07-2005, 17:47
Stefano, ha provato anche a spostare fisicamente solo il sub? Se puoi naturalmente.
Magari allontanandolo un pò dalle pareti linearizzi di più la risposta per agire meglio e meno peasantementecon l'eq dopo.
Hai fatto un calcolo su quali sono le risonanze delle pareti per vedere se quei picchi coincidono?

Danik
25-07-2005, 17:51
Scusate, non avevo visto che Marco aveva già detto questo. :(

Microfast
25-07-2005, 17:52
StefanoC ha scritto:
Ciao Marco,


Sfortunatamente non mi e' possibile vagare molto con il sub, che se pur non essendo immenso, nel mio ambiente e' pressoche' vincolato ad una posizione (Uno dei vincoli piu' importanti e' mia moglie!)



Io non sto' usando gli Utracurve, ma un behringer dsp 1124, che dispone solo di equelizzatore parametrico a 10 filtri.


Fino ad ora ho usato MLS (mi pare si chiami cosi), ci sono differenze sostanziali??


Percio' dovrei invitare un po' di persone a casa per simulare una serata "tipo" di visione...... Mi sa' che non me la passano!!!!

Ciao
Stefano

A volte basta arretrare di qualche centimetro il sub per far uscire il punto di ascolto dalla cancellazione.

Per la misura, basta che usi una trackball wireless da presentazione e che fai partire la misura mentre sei seduto al punto di ascolto.

Per il tipo di segnale test, l'MLS e' preferibile per le misure a banda intera, mentre in low frequency sembra preferibile lo sweep.

Stranamente dopo che hai sistemato tutto, le due misurazioni sono praticamente coincidenti, non so spiegarmi questo comportamento, ma a me viene meglio cosi'.

Saluti
Marco

StefanoC
25-07-2005, 17:52
Ciao,
il sub, come scrivevo a Marco, non posso farlo viaggiare nella stanza, pena espulsione del sub e ammenicoli vari dalla sala da parte di mia moglie!!!!:)
Per quanto riguarda le freq. concidono con i modi della stanza, in quanto le avevo anche con il vecchio sub. Ne piu' ne meno!


Ciao

Stefano

StefanoC
25-07-2005, 17:54
Ops, abbiamo postato tutti assieme, stavo rispondendo a danik, che nel frattempo si era accorto del post di Marco! :P

StefanoC
25-07-2005, 17:57
Microfast ha scritto:

Per la misura, basta che usi una trackball wireless da presentazione e che fai partire la misura mentre sei seduto al punto di ascolto.


Intendi dire di fare la misurazione stando seduto?? Se intendi questo lo faccio gia' in quanto utilizzo un portatile, percio' faccio le misurazioni stando seduto, e poi mi alzo per regolare il behringer... pero' che fatica!!!


Microfast ha scritto:

Stranamente dopo che hai sistemato tutto, le due misurazioni sono praticamente coincidenti, non so spiegarmi questo comportamento, ma a me viene meglio cosi'.

Scusa ma qui non ho capito a cosa ti riferivi..


Ciao

Stefano

Microfast
25-07-2005, 18:11
StefanoC ha scritto:
Intendi dire di fare la misurazione stando seduto?? Se intendi questo lo faccio gia' in quanto utilizzo un portatile, percio' faccio le misurazioni stando seduto, e poi mi alzo per regolare il behringer... pero' che fatica!!!


Scusa ma qui non ho capito a cosa ti riferivi..


Ciao

Stefano

Che quando l'equalizzazione e' riuscita, sia con MLS che sweep i grafici ottenuti sono identici o quasi, mentre all'inizio ci sono delle differenze.

Per esperienza, con il sub meglio partire con lo sweep.

Saluti
Marco

Ps. sicuramente, a parte il discorso intorno ai 120Hz. ti conviene fare le misure vicino al 1124, visto che di ritocchi e tentativi, dovrai farne parecchi ..............

Danik
25-07-2005, 18:40
Se non puoi muovere bidinsionalmente il sub, proverei allora ad alzarlo da terra.

stazzatleta
26-07-2005, 11:10
mi permetto di continuare su questo thread perchè sto perseguendo lo stesso obiettivo.

siccome mi è rimasto un DEQ2496 (grazie a chi se lo è aggiudicato su ebay e non mi ha neanche contattato), mi sono deciso a fare anch'io qualche prova.

dopo 4 ore di collegamenti, imprecazioni, testate contro il muro, non sono riuscito ad ottenere nulla.

ho fatto tutti i controlli - passo, passo - suggeriti dal tutorial di ETF, controllato le connessioni, ma la curva rilevata è la stessa sia con mic spento, sia acceso :confused: :confused: :rolleyes:

che ho sbagliato?

Microfast
26-07-2005, 11:15
stazzatleta ha scritto:
mi permetto di continuare su questo thread perchè sto perseguendo lo stesso obiettivo.

siccome mi è rimasto un DEQ2496 (grazie a chi se lo è aggiudicato su ebay e non mi ha neanche contattato), mi sono deciso a fare anch'io qualche prova.

dopo 4 ore di collegamenti, imprecazioni, testate contro il muro, non sono riuscito ad ottenere nulla.

ho fatto tutti i controlli - passo, passo - suggeriti dal tutorial di ETF, controllato le connessioni, ma la curva rilevata è la stessa sia con mic spento, sia acceso :confused: :confused: :rolleyes:

che ho sbagliato?

Se le connessioni sono giuste ( sicuro ? ), non avrai settato bene il mixer della scheda audio ...........

Saluti
Marco

stazzatleta
26-07-2005, 11:42
Microfast ha scritto:
Se le connessioni sono giuste ( sicuro ? ), non avrai settato bene il mixer della scheda audio ...........

Saluti
Marco

guarda, ho provato in tutti i modi.

ho usato prima la scheda audio del notebook, poi una esterna usb che ha line in e line out che mia ha anche facilitato il compito delle connessioni con gli rca.

per capirci, se tamburello sul microfono, il suono sul sub si sente, ma non fa l'analisi delle frequenze. alla fine, in pieno sconforto, ho collegato il mic direttamente al DEQ ed ho provato l'auto EQ.

non l'avessi mai fatto :( peggio che andar di notte, era meglio la calibrazione che avevo fatto ad orecchio con uno sweepstep lungo :(

stasera provo con TrueRTA che mi sembra abbia una configurazione semplice.

Microfast
26-07-2005, 11:48
stazzatleta ha scritto:
guarda, ho provato in tutti i modi.

ho usato prima la scheda audio del notebook, poi una esterna usb che ha line in e line out che mia ha anche facilitato il compito delle connessioni con gli rca.

per capirci, se tamburello sul microfono, il suono sul sub si sente, ma non fa l'analisi delle frequenze. alla fine, in pieno sconforto, ho collegato il mic direttamente al DEQ ed ho provato l'auto EQ.

non l'avessi mai fatto :( peggio che andar di notte, era meglio la calibrazione che avevo fatto ad orecchio con uno sweepstep lungo :(

stasera provo con TrueRTA che mi sembra abbia una configurazione semplice.

Evidentemente la scheda audio che usi non va bene.

Hai selezionato solo ed esclusivamente nel mixer sez. record il line In ?

A volte bisogna agire sul bilanciamento per ottenere un giusto rapporto dei livelli tra i due canali ed in ogni caso a microfono spento uno dei canali deve rimanere muto.

E' pure fondamentale non attivare la funzione monitor durante la registrazione ( cosa che rende inutilizzabili le Creative sb live e Audigy 1 ).

Saluti
Marco

stazzatleta
26-07-2005, 12:16
Microfast ha scritto:
Evidentemente la scheda audio che usi non va bene.

Hai selezionato solo ed esclusivamente nel mixer sez. record il line In ?

A volte bisogna agire sul bilanciamento per ottenere un giusto rapporto dei livelli tra i due canali ed in ogni caso a microfono spento uno dei canali deve rimanere muto.

E' pure fondamentale non attivare la funzione monitor durante la registrazione ( cosa che rende inutilizzabili le Creative sb live e Audigy 1 ).

Saluti
Marco

grazie Marco, provo a controllare il setup, questa sera ;)

gerry9
26-07-2005, 13:39
StefanoC ha scritto:
Intendi dire di fare la misurazione stando seduto?? Se intendi questo lo faccio gia' in quanto utilizzo un portatile, percio' faccio le misurazioni stando seduto, e poi mi alzo per regolare il behringer... pero' che fatica!!!


Scusa ma qui non ho capito a cosa ti riferivi..


Ciao

Stefano

Ciao, per imparare a leggere le misure e impostare correttamente l'equalizatore volevo consigliarti una guida che puoi trovare nel sito della TAG Mclaren, si chiama TMReq case study, è un PDF e spiega davvero molto bene.
Io poi ho installato un bel programma freeware che penso tu conosca già, si chiama EQwizard, che oltre a servire per fare i rilevamenti, (come ETF per intenderci), permette di settare molto intuitivamente i parametri proprio del DSP1124. Tra l'altro permette di importare i dati rilevati e salvati da ETF e di lavorare su questi. Quando impari ad usarlo, (ci vuole molto poco, credimi), ti accorgi di quanto sia facile correggere una risposta in un attimo. E' precisissimo.
Ultima cosa: Se colleghi l'uscita midi della scheda audio all'ingresso del DSP124, (io uso un adattatore midi usb), puoi passare le curve di equalizazione dal PC al DSP senza nemmeno alzarti dal divano.

Ciao.

Gerry.

stazzatleta
26-07-2005, 13:42
gerry9 ha scritto:
Ciao, per imparare a leggere le misure e impostare correttamente l'equalizatore volevo consigliarti una guida che puoi trovare nel sito della TAG Mclaren, si chiama TMReq case study, è un PDF e spiega davvero molto bene.
Io poi ho installato un bel programma freeware che penso tu conosca già, si chiama EQwizard, che oltre a servire per fare i rilevamenti, (come ETF per intenderci), permette di settare molto intuitivamente i parametri proprio del DSP1124. Tra l'altro permette di importare i dati rilevati e salvati da ETF e di lavorare su questi. Quando impari ad usarlo, (ci vuole molto poco, credimi), ti accorgi di quanto sia facile correggere una risposta in un attimo. E' precisissimo.
Ultima cosa: Se colleghi l'uscita midi della scheda audio all'ingresso del DSP124, (io uso un adattatore midi usb), puoi passare le curve di equalizazione dal PC al DSP senza nemmeno alzarti dal divano.

Ciao.

Gerry.

lo puoi fare anche col DEQ2496?

hai la pazienza di indicare i link?

mi interessa anche il cavetto ;)

Highlander
26-07-2005, 13:53
stazzatleta ha scritto:
lo puoi fare anche col DEQ2496?

hai la pazienza di indicare i link?

mi interessa anche il cavetto ;)
Seguo interessatissimo !

Ale il protocollo MIDI dovrebbe essere lo stesso, tutto sta a vedere il prg se intende come parametri solo quelli del 1124 o meno .....

;)

Mac
26-07-2005, 13:56
gerry9 ha scritto:
Ciao, per imparare a leggere le misure e impostare correttamente l'equalizatore volevo consigliarti una guida che puoi trovare nel sito della TAG Mclaren, si chiama TMReq case study, è un PDF e spiega davvero molto bene.
Io poi ho installato un bel programma freeware che penso tu conosca già, si chiama EQwizard, che oltre a servire per fare i rilevamenti, (come ETF per intenderci), permette di settare molto intuitivamente i parametri proprio del DSP1124. Tra l'altro permette di importare i dati rilevati e salvati da ETF e di lavorare su questi. Quando impari ad usarlo, (ci vuole molto poco, credimi), ti accorgi di quanto sia facile correggere una risposta in un attimo. E' precisissimo.
Ultima cosa: Se colleghi l'uscita midi della scheda audio all'ingresso del DSP124, (io uso un adattatore midi usb), puoi passare le curve di equalizazione dal PC al DSP senza nemmeno alzarti dal divano.

Ciao.
Gerry.

Praticamente se ho capito bene EqWizard in automatico ti da i valori da impostare di frequenza e soprattutto di largezza del filtro da applicare poi al 1124 ,dopo aver importato la misura rilevata con ETF ?
Puoi darci il link per scaricare EqWizard o una demo di questo?

stazzatleta
26-07-2005, 13:57
forse a suo tempo avevo anche scaricato qualcosa dal sito Behringer....vado un po' a controllare negli archivi ;)

stazzatleta
26-07-2005, 13:58
stazzatleta ha scritto:
guarda, ho provato in tutti i modi.

ho usato prima la scheda audio del notebook, poi una esterna usb che ha line in e line out che mia ha anche facilitato il compito delle connessioni con gli rca.

per capirci, se tamburello sul microfono, il suono sul sub si sente, ma non fa l'analisi delle frequenze. alla fine, in pieno sconforto, ho collegato il mic direttamente al DEQ ed ho provato l'auto EQ.

non l'avessi mai fatto :( peggio che andar di notte, era meglio la calibrazione che avevo fatto ad orecchio con uno sweepstep lungo :(

stasera provo con TrueRTA che mi sembra abbia una configurazione semplice.

mi autoquoto, la versione free consente la larghezza di un ottava solamente :( useless, I suppose

gerry9
26-07-2005, 14:05
Mac ha scritto:
Praticamente se ho capito bene EqWizard in automatico ti da i valori da impostare di frequenza e soprattutto di largezza del filtro da applicare poi al 1124 ,dopo aver importato la misura rilevata con ETF ?
Puoi darci il link per scaricare EqWizard o una demo di questo?

Se in MP mi date gli indirizzi Email vi passo tutto io, faccio prima.
Sono freeware ed è tutto legale.

Si, è semplicemente così, passi le misure a EQWizard e imposti tutti i valori del DSP1124 da li. Se vuoi le misure le fai direttamente con questo, io ho ottenuto le stesse identiche curve, ma ETF ormai ce l'ho nel sangue e non lo posso tradire.

stazzatleta
26-07-2005, 14:09
gerry9 ha scritto:
Se in MP mi date gli indirizzi Email vi passo tutto io, faccio prima.
Sono freeware ed è tutto legale.

Si, è semplicemente così, passi le misure a EQWizard e imposti tutti i valori del DSP1124 da li. Se vuoi le misure le fai direttamente con questo, io ho ottenuto le stesse identiche curve, ma ETF ormai ce l'ho nel sangue e non lo posso tradire.


............ma suuuuubitooooo ;)

Microfast
26-07-2005, 14:11
gerry9 ha scritto:
Se in MP mi date gli indirizzi Email vi passo tutto io, faccio prima.
Sono freeware ed è tutto legale.

Si, è semplicemente così, passi le misure a EQWizard e imposti tutti i valori del DSP1124 da li. Se vuoi le misure le fai direttamente con questo, io ho ottenuto le stesse identiche curve, ma ETF ormai ce l'ho nel sangue e non lo posso tradire.

Un paio di domande :

Lavora con il DEQ2496 sfruttandone oltre ai filtri parametrici anche quelli grafici ?

E poi, cosa importantissima in caso di sub, prende in esame solo la risposta in frequenza o tiene conto del 3D decay ?

Perche' se cosi' non fa, va detto che la risposta in frequenza alle basse frequenze, presa da sola, in ambiente vuol dire poco o niente ..............

Saluti
Marco

Highlander
26-07-2005, 14:41
Microfast ha scritto:
Un paio di domande :

Lavora con il DEQ2496 sfruttandone oltre ai filtri parametrici anche quelli grafici ?

E poi, cosa importantissima in caso di sub, prende in esame solo la risposta in frequenza o tiene conto del 3D decay ?

Perche' se cosi' non fa, va detto che la risposta in frequenza alle basse frequenze, presa da sola, in ambiente vuol dire poco o niente ..............

Saluti
Marco
Magari !!! Se cosi fosse sembrerebbe piu' un front-end programmato in collaborazione con la Beheringer stessa ;)

gerry9
26-07-2005, 14:44
Ho trovato i link dove ci sono tutte le ultime release.


http://homepage.ntlworld.com/john.mulcahy/roomeq/

http://www.avforums.com/forums/miscfiles/tmreqwizard2.pdf

Per l'interfaccia USB/MIDI sul sito AMAUDIO c'è tutto quello che serve.

Mac
26-07-2005, 14:46
gerry9 ha scritto:
Ho trovato i link dove ci sono tutte le ultime release.


http://homepage.ntlworld.com/john.mulcahy/roomeq/

http://www.avforums.com/forums/miscfiles/tmreqwizard2.pdf

Per l'interfaccia USB/MIDI sul sito AMAUDIO c'è tutto quello che serve.

Thanks ;)

Highlander
26-07-2005, 14:57
gerry9 ha scritto:
Ho trovato i link dove ci sono tutte le ultime release.


http://homepage.ntlworld.com/john.mulcahy/roomeq/

http://www.avforums.com/forums/miscfiles/tmreqwizard2.pdf

Per l'interfaccia USB/MIDI sul sito AMAUDIO c'è tutto quello che serve.
Grazie infinite !
;)

Microfast
26-07-2005, 15:10
Highlander ha scritto:
Grazie infinite !
;)

Ringrazio anche io, pero' ripeto: appiattire la risposta in frequenza di un sub in ambiente non vuol dire aver risolto i problemi, l'esperienza insegna ................

Saluti
Marco

gerry9
26-07-2005, 17:20
Microfast ha scritto:
Ringrazio anche io, pero' ripeto: appiattire la risposta in frequenza di un sub in ambiente non vuol dire aver risolto i problemi, l'esperienza insegna ................

Saluti
Marco



E' vero, però una risonanza in bassa frequenza è sempre un esaltazione della risposta naturale di un sub, ed è da eliminare. Questa io la trovo facilmente usando le slice, nella risposta in bf di ETF.
Praticamente è la stessa cosa che usare il waterfall ma io lo trovo più comodo. Un altra cosa è eliminare un curva naturale della risposta del cono, certo che se c'è una risposta molto irregolare del cono senza che intervenga l'ambiente non si tratta certo di un gran sub. O sbaglio?

gerry9
26-07-2005, 17:27
.......aggiungo che una correzione prettamente elettronica della risposta, intendo senza un minimo trattamento dell'ambiente, non è proprio il massimo perchè la correzione è strettamente legata al punto d'ascolto. Nella mia sala non ho trattato un bel niente perchè deve continuare ad essere una sala, (finchè non troverò qualcosa di esteticamente valido), e se sposto la testa di 20 cm sembra di essere in una galleria, mentre nella normale posizione di ascolto la risposta, misurata e "ascoltata", è regolarissima.
Da un mio amico con una tavernetta trattata molto bene non c'è quasi bisogno dell'eq.

StefanoC
26-07-2005, 17:32
RoomEQWizard e' stato uno dei primi software che ho provato ad usare. Semplice, e pratico, ma non mi ha risolto gran che i problemi. COme dice Microfast, mi sono accorto che appiattire semplicemente la risposta in freq del sub non toglie molte delle code, che sono, a mio parere, una delle cose piu' disturbanti nell'ascolto (ovviamente in bassa freq.)
RoomEq non lavora sui waterfall, percio' e' molto prob. che non riesca a risolvere i prob. del sub.
Io attualmente con ETF (tempo permettendo), sto' cercando, come consigliatomi da Micro, di togliere le creste dal grafico del waterfall, e giuro che non e' affatto semplice!!

Ciao

Stefano

Microfast
26-07-2005, 18:54
Va be dai, riposto i miei risultati con il DEQ ed ETF per tirarvi un po su il morale ............. :)


http://microfast.myphotoalbum.com/view_photo.php?set_albumName=album01&id=etf2_thumb

Saluti
Marco

nordata
27-07-2005, 00:57
Carine.

Probabilmente lo avrai già fatto, (i 3D sono tantissimi) ma due domande:

- hai i grafici di "prima della cura" ?

- quali correzioni acustiche fisiche hai utilizzato e con quanti filtri hai regolarizzato la risposta ?

Ovviamente per sommissimi capi, tipo : pannelli alla pareti laterali, 4 filtri parametrici, ecc.

Ciao

Microfast
27-07-2005, 01:52
nordata ha scritto:
Carine.

Probabilmente lo avrai già fatto, (i 3D sono tantissimi) ma due domande:

- hai i grafici di "prima della cura" ?

- quali correzioni acustiche fisiche hai utilizzato e con quanti filtri hai regolarizzato la risposta ?

Ovviamente per sommissimi capi, tipo : pannelli alla pareti laterali, 4 filtri parametrici, ecc.

Ciao

Purtroppo i grafici prima della cura non sono ottenibili, perche' la prima risonanza a 20Hz. e' talmente forte da mandare in feedback il sistema di misurazione, prima ancora di far partire il segnale di test.

Correzioni acustiche a quelle frequenze non ce ne sono, se non l'arredamento e la scelta di posizionamento del sub.

Quanto ai filtri ho usato tutti quelli a disposizione sul DEQ ( 10 parametrici + i grafici di pertinenza ) ed un parametrico del DD18 per tagliare ancor meglio il sub sopra i 100Hz.

Saluti
Marco

StefanoC
27-07-2005, 07:37
A vedere i miei grafici ed i tuoi mi prende lo sconforto!!!!! Credo che comunque per avere cosi' poche code ci vogliano degli accorgimenti ambientali un po' piu' accentuati,.. credo che solo una eq. digitale non riesca a portare a quello che hai tu. In piu', ad occhio, credo che sarebbe necessario fare anche degli aggiustamenti sulla fase, magari per ogni filtro impostato. Ma questa cosa il mio 1124 non la permette..

Ciao

Stefano

stazzatleta
27-07-2005, 09:24
con i consigli di Microfast, sono riuscito a prendere qualce misura.

questa è la prima e non mi sembra molto incoraggiante...:rolleyes:

http://img224.imageshack.us/img224/1430/misurasenzaeq0pj.th.jpg (http://img224.imageshack.us/my.php?image=misurasenzaeq0pj.jpg)

poi sono passato a RoomEQwizard e devo aver fatto casino con il salvataggio delle curve, così adesso non ho la curva dopo i primi tentativi di equalizzazione.

gerry9
27-07-2005, 09:53
Io non ci vedo niente di strano, è una schifosissima curva come molte che si rilevano in un normale ambiente domestico, (le mie erano anche peggio).
Se invece hai una saletta dedicata e opportunamente trattata la cosa cambia.
Mi interesserebbe vedere, se puoi postarla, la stessa curva con 4 o 6 slice.

stazzatleta
27-07-2005, 09:57
gerry9 ha scritto:
Io non ci vedo niente di strano, è una schifosissima curva come molte che si rilevano in un normale ambiente domestico, (le mie erano anche peggio).
Se invece hai una saletta dedicata e opportunamente trattata la cosa cambia.
Mi interesserebbe vedere, se puoi postarla, la stessa curva con 4 o 6 slice.

se mi dici cosa significa, lo faccio volentieri :D

stazzatleta
27-07-2005, 10:01
ecco anche il WF

http://img211.imageshack.us/img211/6500/wfsenzaeq9zt.th.jpg (http://img211.imageshack.us/my.php?image=wfsenzaeq9zt.jpg)

gerry9
27-07-2005, 10:13
stazzatleta ha scritto:
se mi dici cosa significa, lo faccio volentieri :D

Quando hai selezionato la curva di bassa frequenza clicchi su gating control, (secondo pulsante), imposta un gate time alto, diciamo 600ms e nella finestrella "slice number" clicca su 6 e poi "uopdate". Si ottengono 6 curve colorate rilevate a 80ms l'una dall'altra.

gerry9
27-07-2005, 10:23
Se a qualcuno può interessare ho trovato questo link: http://www.rivesaudio.com/resources/listening_room/frame.html

dove è spiegato molto semplicemente come si propagano le onde in ambiente senza dover leggere manuali di fisica.
Tra l'altro tutto il sito è interessante.

Microfast
27-07-2005, 13:44
stazzatleta ha scritto:
ecco anche il WF

http://img211.imageshack.us/img211/6500/wfsenzaeq9zt.th.jpg (http://img211.imageshack.us/my.php?image=wfsenzaeq9zt.jpg)


Non c'e' niente di drammatico .............

Il tuo ambiente al confronto del mio e' un auditorium ottimizzato.

Eppure hai visto cosa sono riuscito ad ottenere e questo senza nessun "rotolone" e tantomeno risuonatori o doppie pareti, picconi etc etc :)

Saluti
Marco

angelone
27-07-2005, 14:01
Microfast ha scritto:
...Il tuo ambiente al confronto del mio e' un auditorium ottimizzato.
Posso confermare,
ieri sera ho avuto il piacere di andare a trovare Marco e garantisco che l'ascolto nel suo ambiente, se non equalizzato, e' micidiale!!! :)

stazzatleta
27-07-2005, 14:08
Microfast ha scritto:
Non c'e' niente di drammatico .............

Il tuo ambiente al confronto del mio e' un auditorium ottimizzato.

Eppure hai visto cosa sono riuscito ad ottenere e questo senza nessun "rotolone" e tantomeno risuonatori o doppie pareti, picconi etc etc :)

Saluti
Marco

mi rinfranchi...:p

questa settimana devo sospendere le prove. la prossima se riesco vado avanti.:p

stazzatleta
27-07-2005, 14:09
angelone ha scritto:
Posso confermare,
ieri sera ho avuto il piacere di andare a trovare Marco e garantisco che l'ascolto nel suo ambiente, se non equalizzato, e' micidiale!!! :)

di, come si sta con la nuova pettinatura all'indietro, modello DD18?? :D :D

Microfast
27-07-2005, 14:18
angelone ha scritto:
Posso confermare,
ieri sera ho avuto il piacere di andare a trovare Marco e garantisco che l'ascolto nel suo ambiente, se non equalizzato, e' micidiale!!! :)


Non male i tre contrabbassi in contemporanea del SACD SuperBass 2 di Telarc vero ? :)

Ovviamente equalizzati, altrimenti si sentiva una nota sola di lunghezza infinita ................

Saluti
Marco

angelone
27-07-2005, 14:30
stazzatleta ha scritto:
di, come si sta con la nuova pettinatura all'indietro, modello DD18?? :D :D
Modello DD18 ?
Mah, per l'altoparlantino che si ritrova direi che non se la cava malaccio! :D
Provalo con The Haunting in dts, ancora un po' e mi faceva davvero la permanente!!!!!!!!! :D :D

angelone
27-07-2005, 14:31
Microfast ha scritto:
Non male i tre contrabbassi in contemporanea del SACD SuperBass 2 di Telarc vero ? :)

Ovviamente equalizzati, altrimenti si sentiva una nota sola di lunghezza infinita ................

Saluti
Marco
Assolutamente godibili!
Comunque sono rimasto impressionato dalla coda che si crea nel momento in cui togli l'equalizzazione... :eek:

Microfast
27-07-2005, 14:50
angelone ha scritto:
Assolutamente godibili!
Comunque sono rimasto impressionato dalla coda che si crea nel momento in cui togli l'equalizzazione... :eek:

Alla fine non si e' non potuti arrivare al solito discorso: punte, cavi, player, pre-ampli; nessuno nega ci siano delle differenze ma prima ci sono i diffusori ed ancor piu' l'ambiente.

Ha senso cercare queste esigue differenze, ammesso di riuscire a capire se siano o meno effettivi miglioramenti .........., quando c'e' il binomio ambiente-diffusori a farla da padrone e capace di rendere ridicola la resa del miglior e piu' costoso impianto ?

Saluti
Marco

Highlander
27-07-2005, 15:00
Microfast ha scritto:
Alla fine non si e' non potuti arrivare al solito discorso: punte, cavi, player, pre-ampli; nessuno nega ci siano delle differenze ma prima ci sono i diffusori ed ancor piu' l'ambiente.

Ha senso cercare queste esigue differenze, ammesso di riuscire a capire se siano o meno effettivi miglioramenti .........., quando c'e' il binomio ambiente-diffusori a farla da padrone e capace di rendere ridicola la resa del miglior e piu' costoso impianto ?

Saluti
Marco
CON ME SFONDI UNA PORTA APERTA :D

Ho sempre sostenuto quello che dici, purtroppo spesso si combatte con dei luoghi comuni, dicerie, sentito dire e non ultime le riserve mentali che rallentano lo studio, l'applicazione e l'adozione di quelle che ritengo metodologie di Base ;)
Ciao Marco e Complimenti per i grafici... Bel Lavoro !
Roberto

gerry9
27-07-2005, 15:01
Microfast ha scritto:
Ha senso cercare queste esigue differenze, ammesso di riuscire a capire se siano o meno effettivi miglioramenti .........., quando c'e' il binomio ambiente-diffusori a farla da padrone e capace di rendere ridicola la resa del miglior e piu' costoso impianto ?

Saluti
Marco

Perfettamente daccordo.
Il mio modestissimo parere però è che un'elaborazione totale per via elettronica per linearizzare al massimo la risposta non sia la soluzione migliore in quanto si rischia seriamente di snaturalizzare le caratterisitiche proprie dei diffusori.

Highlander
27-07-2005, 15:11
gerry9 ha scritto:
Perfettamente daccordo.
Il mio modestissimo parere però è che un'elaborazione totale per via elettronica per linearizzare al massimo la risposta non sia la soluzione migliore in quanto si rischia seriamente di snaturalizzare le caratterisitiche proprie dei diffusori.
Io ho sempre combattuto le esuberanze o le deficienze, per quanto a volte possano piacere, dei diffusori, Non a caso sono sempre partito da diffusori Monitor.
IMHO, a volte, la timbrica e la personalita' di un diffusore, porta all'abitudine di un ascolto falsato rispetto alla teoretica curva piatta in ambiente.
Personalmente quello che ho sempre cercato di fare e' avere un sistema che riproduca lo spettro di frequenze di interesse senza enfatizzazioni e in modo piu' lineare possibile, in modo da lasciare la sorgente come "protagonista" e avendo pure, poi, la certezza che quello che riproduco come sorgente mi viene restituito dai diffusori ;)

Microfast
27-07-2005, 15:30
gerry9 ha scritto:
Perfettamente daccordo.
Il mio modestissimo parere però è che un'elaborazione totale per via elettronica per linearizzare al massimo la risposta non sia la soluzione migliore in quanto si rischia seriamente di snaturalizzare le caratterisitiche proprie dei diffusori.

Parlando di basse e bassissime frequenze i tuoi timori sono infondati, mentre salendo di frequenza bisogna andare con i piedi di piombo, questo e' pacifico.

Saluti
Marco

WillyWonka
27-07-2005, 16:09
gerry9 ha scritto:
Per l'interfaccia USB/MIDI sul sito AMAUDIO c'è tutto quello che serve.

supponendo che sia (non lo conosco) www.amaudio.it dove e' questa interfaccia ? Proprio non riesco a trovarla...

Grazie !

gerry9
27-07-2005, 16:20
errata corrige: la marca è M-AUDIO, scusate.

Il link è questo (http://www.m-audio.com/index.php?do=products.list&ID=usbmidiinterfaces)

stazzatleta
27-07-2005, 16:22
quindi questo (http://www.m-audio.com/products/en_us/Uno-main.html) il prodotto.

ecco il distributore italiano

http://www.soundwave.it/

WillyWonka
27-07-2005, 16:25
Il radioshack, come recita il sito di ETF, dovrebbe essere abbastanza lineare sotto i 200 Hz, abbastanza da fare misure accettabili per un sub

In questa discussione http://www.hometheaterforum.com/htforum/showthread.php?s=&threadid=52284 si dice che il file di calibrazione per il RadioShack che si scarica dal sito di ETF non comprende le attenuazioni per valori sotto i 500Hz, tanto che suggeriscono di aggiungere questa parte prima dei 500Hz...

***************************
correct rs.cal file I use..
***************************
10.000 -20.000 0.000
12.500 -16.500 0.000
16.000 -11.500 0.000
20.000 -7.500 0.000
25.000 -5.000 0.000
31.500 -3.000 0.000
40.000 -2.500 0.000
50.000 -1.500 0.000
63.000 -1.500 0.000
80.000 -1.500 0.000
100.000 -2.000 0.000
125.000 -0.500 0.000
160.000 0.500 0.000
200.000 0.500 0.000
250.000 -0.500 0.000
315.000 0.500 0.000
400.000 0.000 0.000
****************************


Voi state usando il file senza le correzioni sotto i 500Hz ? (basta aprire il file .cal e leggere la prima frequenza[prima colonna])

Ciao

gerry9
27-07-2005, 16:27
io ho questo (http://www.m-audio.com/products/en_us/MIDISPORT1x1-main.html) , più comodo così il cavo lo metti lungo quanto ti serve.

stazzatleta
27-07-2005, 16:47
RoomEQwizard, parla però solo di 1124....:rolleyes:

nessuno ha esperienze con i 2496?

StefanoC
27-07-2005, 18:35
WillyWonka ha scritto:
In questa discussione http://www.hometheaterforum.com/htforum/showthread.php?s=&threadid=52284 si dice che il file di calibrazione per il RadioShack che si scarica dal sito di ETF non comprende le attenuazioni per valori sotto i 500Hz, tanto che suggeriscono di aggiungere questa parte prima dei 500Hz...

***************************
correct rs.cal file I use..
***************************
10.000 -20.000 0.000
12.500 -16.500 0.000
16.000 -11.500 0.000
20.000 -7.500 0.000
25.000 -5.000 0.000
31.500 -3.000 0.000
40.000 -2.500 0.000
50.000 -1.500 0.000
63.000 -1.500 0.000
80.000 -1.500 0.000
100.000 -2.000 0.000
125.000 -0.500 0.000
160.000 0.500 0.000
200.000 0.500 0.000
250.000 -0.500 0.000
315.000 0.500 0.000
400.000 0.000 0.000
****************************


Voi state usando il file senza le correzioni sotto i 500Hz ? (basta aprire il file .cal e leggere la prima frequenza[prima colonna])

Ciao

Questa cosa mi sta cambiando le carte in tavola........
se fosse vero come e' scritto nel forum da te postato tutte le mie misure posso anche buttarle e ricominciare da capo.
mmmmmmmm :confused: :rolleyes:

Credo che dovro' dotarmi di mic calibrato.......


Stefano

Microfast
27-07-2005, 20:27
StefanoC ha scritto:
Questa cosa mi sta cambiando le carte in tavola........
se fosse vero come e' scritto nel forum da te postato tutte le mie misure posso anche buttarle e ricominciare da capo.
mmmmmmmm :confused: :rolleyes:

Credo che dovro' dotarmi di mic calibrato.......


Stefano

Saggia decisione, visto che ogni esemplare di RS e' diverso da un altro.............

Saluti
Marco

nordata
27-07-2005, 23:32
stazzatleta ha scritto:
quindi questo (http://www.m-audio.com/products/en_us/Uno-main.html) il prodotto.

ecco il distributore italiano

http://www.soundwave.it/

Proprio quello che stavo cercando (indovina un po' per quale scopo ?) ;)

Il problema però è che, se non vado errato ancora una volta, per l'8024 viene fornito un programmino che riproduce su schermo il pannello dell'equalizzatore in questione, consentendo le regolazioni in modo semplice ed intuitivo; per il 2496 mi sembra che tale programma non esista (io almeno non ho trovato nulla nel sito) per cui il controllo dovrebbe avvenire tramite l'invio diretto dei codici MIDI, non altrettanto semplice ed intuitivo.

Ciao

stazzatleta
28-07-2005, 09:07
nordata ha scritto:
Proprio quello che stavo cercando (indovina un po' per quale scopo ?) ;)

Il problema però è che, se non vado errato ancora una volta, per l'8024 viene fornito un programmino che riproduce su schermo il pannello dell'equalizzatore in questione, consentendo le regolazioni in modo semplice ed intuitivo; per il 2496 mi sembra che tale programma non esista (io almeno non ho trovato nulla nel sito) per cui il controllo dovrebbe avvenire tramite l'invio diretto dei codici MIDI, non altrettanto semplice ed intuitivo.

Ciao

vedrò di documentarmi ;)

se di codici si parla, alla fine mi sembra più semplice smanettare direttamente sul DEQ.

;)

stazzatleta
28-07-2005, 09:10
StefanoC ha scritto:
Questa cosa mi sta cambiando le carte in tavola........
se fosse vero come e' scritto nel forum da te postato tutte le mie misure posso anche buttarle e ricominciare da capo.
mmmmmmmm :confused: :rolleyes:

Credo che dovro' dotarmi di mic calibrato.......


Stefano

il kit che abbiamo comprato in cobuy, prevede la calibrazione del mic sino a 20HZ, cosa implementata solo nell'ultima versione.

StefanoC
28-07-2005, 09:33
Mi ero accorto del cobuy troppo tardi....
Adesso se trovassi qualcuno che non lo usa piu'..... :D

Il Radioshack introduce una componente di casualità alla misurazione che non so' piu' se e' irrilevante oppure falsa tremendamente la misurazione. Percio' fin quando non ho il mic devo fermarmi con le misurazioni....
Magari trovo il tempo per vedermi qualche film :cool:

Ciao

Stefano

WillyWonka
28-07-2005, 11:49
ho trovato il software ufficiale della Behringer per comandare il dsp1100-1124 da pc...

lo trovate qui (http://www.icycolors.com/nu9n/images/DSP1100-2.exe)

e questa e' la pagina di riferimento...

http://www.icycolors.com/nu9n/home.html

PS : sempra esserci anche quello per il 2496... dal menu TxSETUP - DEQ2496 SETUP PAGE - DOWNLOAD SEQ2496 1.4 SOFTWARE

Ciao !

PS : scusate il cross-post su due discussioni.

Microfast
28-07-2005, 11:56
WillyWonka ha scritto:
ho trovato il software ufficiale della Behringer per comandare il dsp1100-1124 da pc...

lo trovate qui (http://www.icycolors.com/nu9n/images/DSP1100-2.exe)

e questa e' la pagina di riferimento...

http://www.icycolors.com/nu9n/home.html

PS : sempra esserci anche quello per il 2496... dal menu TxSETUP - DEQ2496 SETUP PAGE - DOWNLOAD SEQ2496 1.4 SOFTWARE

Ciao !

PS : scusate il cross-post su due discussioni.

Ma e' l'upgrade del firmware ............

Highlander
28-07-2005, 15:55
Microfast ha scritto:
Ma e' l'upgrade del firmware ............
:D

WillyWonka
28-07-2005, 17:48
ho trovato questo sito veramente interessante sul DSP1124...

http://www.snapbug.ws/bfd.htm

Ciao !

WillyWonka
30-07-2005, 21:52
per chi e' di Roma ed e' interessato all'interfaccia USB-MIDI consigliata su RoomEQWizard (Edirol UM-1X / UM-1SX) l'ho trovata a da Bandiera a 50 €. Ne aveva anche altre tipo "cinesi" che credo costino molto meno.

Ciao

nordata
31-07-2005, 02:10
Acquistata oggi quella della M-Audio (MIDIsport UNO) che ha la comodità di avere già inseriti i cavetti USB e i due MIDI, questi da 2m.

Comodo se non ne avete sottomano o non avete voglia di farli (fà caldo !), il tutto a 46 € (un altro modello equivalente, della stessa ditta, necessitava dei cavi MIDI e costava uguale).

Domani provo a vedere se il tutto funziona.

Ciao

stazzatleta
01-08-2005, 09:31
nordata ha scritto:
Acquistata oggi quella della M-Audio (MIDIsport UNO) che ha la comodità di avere già inseriti i cavetti USB e i due MIDI, questi da 2m.

Comodo se non ne avete sottomano o non avete voglia di farli (fà caldo !), il tutto a 46 € (un altro modello equivalente, della stessa ditta, necessitava dei cavi MIDI e costava uguale).

Domani provo a vedere se il tutto funziona.

Ciao

sei sempre troppo avanti :D

WillyWonka
01-08-2005, 11:45
Ragazzi, ieri mi sono deciso ad effettuare qualche prova anche io...(non l'avessi mai fatto).

Ho passato DODICI ORE a cercare di ottenere qualcosa di valido...alla fine ho ottenuto una curva quasi decente ma e' stata veramente dura. (bisogna poi vedere se e' veritiera)

Innanzi tutto : ma e' possibile che usando il RadioShack SPL OGNI
CURVA OTTENUTA e' diversa dalla precedente ? Niente, non ho mai ottenuto due curve identiche, a parita' di condizioni.

Succede anche a voi ?

Poi, avendo il pc desktop in funzione c'è un bel po' di rumore delle ventole e dei dischi in sottofondo.... bisogna forse usare il PSD/Sweep ? (quello che prima analizza il rumore di sottofondo e poi crea i segnali appropriati)

Altra cosa, ma perche' importanto la curva in RoomEQWizard (come da manuale, gating 600ms, 6 slice a 40ms) la stessa e' completamente diversa da quella visualizzata in ETF ? Trovati poi i picchi, assegnati i filtri con RoomEQWizard ed inviati all'1124, rianalizzando poi con ETF col cavolo che e' simile a quella predetta in RoomEQWizard. Perche ???

Il software della beringher per l'1124 e' molto comodo, si puo' analizzare con etf, creare il filtro sul software behinger ed inviarlo senza alzarsi dalla postazione di misura. Ma mi succede una cosa strana... ho un picco di 10db a 56Hz... setto il filtro 56Hz, provo da 1/60 a 20/60 di ottava, provo da -5db a -16db ma niente, il picco e' ancora li' IMMUTATO....perche'?

Un altra cosa : anche a voi il volume dello sweep emesso dal sub e' un po' basso (per le mie attese) ?... eppure ETF dice che il rientro del microfono e' ok (tra -10db e 0db) ma sembra proprio basso per essere preso come campione.

L'ultima cosa : I COSTONI.... ma come diavolo si eliminano? Cioe', quale e' il metodo dato un waterfal per individuare la frequenza da abbattere ? Supponendo che ho una gran coda a 56Hz... ma se filtro sui 56Hz non abbasso la frequenza invece della coda nel tempo ?

Grazie per l'attenzione e scusate le tante domande... ma e' stato veramente estenuante e frustrante.

Ciao !

gerry9
01-08-2005, 12:18
Allora, c'è proprio qualcosa che non va:
io ho un ECM8000, (qualcuno dice che è molto impreciso ma io mi trovo molto bene), collegato ad un mixerino behringer UB802 e un portatile con scheda audio SB audigy2 e le curve che ottengo una dietro l'altra sono sempre praticamente identiche.
Sono anche identiche, (e ci mancherebbe), le curve ottenute misurando prima con ETF o poi con roomEQ.
Io il radioshak non l'ho mai usato ma dicono che, senza fare miracoli, non sia proprio da buttare, quindi la cosa è alquanto strana.

Se dopo aver passato via midi le curve al DSP1124 non cambia niente, potrebbe essere perchè se ogni volta che accendi l'EQ non vai a settare un parametro di datastore, (adesso non mi ricordo come si fa ma sta nel menù dei settaggi midi), l'EQ non salva automaticamente l'impostazione ma devi salvarla a mano premendo il tasto store. Hai per caso verificato?

Io il PC lo tengo in un'altra stanza con due buoni cavi lunghi 5 Mt per collegare microfono e impianto audio, se no è inutile mettere un microfono di misura abbastanza preciso e poi fargli sentire il rumore delle ventole del PC, ti pare?

Anche a me il volume dello sweep sembra basso ma dopo molte prove ho riscontrato che è preciso.

Preso per buono che il tuo sub abbia una risposta abbastanza lineare i picchi anomali nella risposta di bassa frequenza sono quasi sempre dovuti alle risonanze della stanza e quindi limandoli linearizzi di sicuro la risposta anche se non togli del tutto la coda. Questa la puoi eliminare quasi del tutto solo rendendo l'ambiente assorbente in alcuni posti strategici, (tipo gli ancoli della stanza), con materiali molto spessi. Tieni conto che più si va giù in frequenza e più deve essere spesso il materiale assorbente.

WillyWonka
01-08-2005, 12:43
Grazie per la risposta.

Dunque


Allora, c'è proprio qualcosa che non va:
eppure non sembra cosi' complicato... scheda audio in loop sul canale sinistro ed il DESTRO OUT all'ampli, DESTR IN al microfono... giusto ?


Sono anche identiche, (e ci mancherebbe), le curve ottenute misurando prima con ETF o poi con roomEQ
Dunque, io le salvo come sul manuale... poi faccio export data con t=160ms e in RoomEQ faccio Import data... la curva ha molti piu' picchi e buchi che in ETF...


non vai a settare un parametro di datastore
Si, l'auto store e' settato (parametro S ad 1 nel menu' di configurazione, come scritto nell'help di RoomEQ)


Io il PC lo tengo in un'altra stanza con due buoni cavi lunghi 5 Mt per collegare microfono e impianto audio, se no è inutile mettere un microfono di misura abbastanza preciso e poi fargli sentire il rumore delle ventole del PC, ti pare?


Credo che sia proprio questo il problema che sballa il tutto... l'alto rumore di sottofondo... dovro' attrezzarmi per lavorare "a distanza"


Questa la puoi eliminare quasi del tutto solo rendendo l'ambiente assorbente in alcuni posti strategici

Pero' mi sembra che Microfast aveva detto che si puo' fare anche via EQ... o non ci ho capito nulla ?

Ah, ma in RoomEQ tu lo fail il SET TARGET LEVEL prima di assegnare i filtri? E quanto metti ?

Puo' essere la "SoundBlaster Live! Value" che non va bene per queste misurazioni ?


Scusa la lunghezza ma ormai "ci devo riuscire" !

Grazie infinite.

Microfast
01-08-2005, 13:03
gerry9 ha scritto:
Allora, c'è proprio qualcosa che non va:
io ho un ECM8000, (qualcuno dice che è molto impreciso ma io mi trovo molto bene), .

Il problema e' che manca un file di calibrazione ed ottenerlo, ammesso di trovare chi sia in grado di farlo, probabilmente costa di piu' che non comprare il mic calibrato compreso di pre.

Quindi l'ipotetico risparmio di 50-70 Euro, rispetto alla soluzione pronta, mi sembra davvero fuori luogo ;)

Se poi pensi che c'e' chi spende centinaia di Euro per uno spezzone di cavo ed altre simili inutilita' ...........

Saluti
Marco

Microfast
01-08-2005, 13:09
WillyWonka ha scritto:

Pero' mi sembra che Microfast aveva detto che si puo' fare anche via EQ... o non ci ho capito nulla ?

Ah, ma in RoomEQ tu lo fail il SET TARGET LEVEL prima di assegnare i filtri? E quanto metti ?

Puo' essere la "SoundBlaster Live! Value" che non va bene per queste misurazioni ?


Scusa la lunghezza ma ormai "ci devo riuscire" !

Grazie infinite.

La sound blaster live assolutamente non va bene, perche' non puoi eliminare il monitoring durante la registrazione; usa la schede embedded nella mother board o almeno una audigy 2 ( la 1 non va ).

Piu' che a badare a quello che dico io, guarda il mio 3D-decay :)

Va detto pero' che io sfrutto l'interazione tra grafici e parametrici e nel 1124 il GEQ non c'e' ...........

Quanto all'assorbente, alle bassissime frequenze stai fresco, visto che a volte anche i muri leggeri risultano trasparenti ....

Saluti
Marco

WillyWonka
01-08-2005, 13:23
Quindi l'ipotetico risparmio di 50-70 Euro, rispetto alla soluzione pronta, mi sembra davvero fuori luogo

Quale e' un microfono con file di calibrazione (il piu' economico) che consigli ?


La sound blaster live assolutamente non va bene,
Azz..... stasera vado a prendermi una audigy2....
una qualsiasi audigy2 va bene ? tipo QUESTA (http://www.soundblaster.com/products/product.asp?category=1&subcategory=204&product=10653)

Ma quale e' la funzione MONITOR ? Io no la trovo nella mia Live...


Piu' che a badare a quello che dico io, guarda il mio 3D-decay

E' da ieri che me lo guardo e riguardo in ipnosi.... con solo un 1124 ci si puo' avvicinare ? Come bisogna operare ?

Grazie ancora ragazzi !!!

Microfast
01-08-2005, 13:41
WillyWonka ha scritto:
Quale e' un microfono con file di calibrazione (il piu' economico) che consigli ?


Azz..... stasera vado a prendermi una audigy2....
una qualsiasi audigy2 va bene ? tipo QUESTA (http://www.soundblaster.com/products/product.asp?category=1&subcategory=204&product=10653)

Ma quale e' la funzione MONITOR ? Io no la trovo nella mia Live...



E' da ieri che me lo guardo e riguardo in ipnosi.... con solo un 1124 ci si puo' avvicinare ? Come bisogna operare ?

Grazie ancora ragazzi !!!

E' sempre il solito kit di ibfakustik.de ( quello del cobuy ).

La prima scheda Creative che permette di escludere il monitor in registrazione e' la Audigy 2; da questa in avanti dovrebbero tutte avere questa possibilita'.

Ironia della sorte e' una funzione normalmente non presente in altre schede audio, per questo anche le audio card embedded sono utilizzabili e non le Live e la Audigy 1 ...........

Quanto al come operare per eliminare i costoni, l'unico consiglio che posso darti e di lasciar perdere di ottenere in automatico il setting del 1124; misura e setta in modo interattivo valutando la variazione del 3d-decay, altrimenti non ne vieni piu' a capo .....

Saluti
Marco

gerry9
01-08-2005, 13:49
Per la scheda audio è meglio se prendi quella seterna USB.

Io ho il 1124 e ti posso garantire che, anche se non ho ottenuto i risultati di microfast, il mio sub autocostruito suona da Dio.













WillyWonka ha scritto:
Quale e' un microfono con file di calibrazione (il piu' economico) che consigli ?


Azz..... stasera vado a prendermi una audigy2....
una qualsiasi audigy2 va bene ? tipo QUESTA (http://www.soundblaster.com/products/product.asp?category=1&subcategory=204&product=10653)

Ma quale e' la funzione MONITOR ? Io no la trovo nella mia Live...



E' da ieri che me lo guardo e riguardo in ipnosi.... con solo un 1124 ci si puo' avvicinare ? Come bisogna operare ?

Grazie ancora ragazzi !!!

WillyWonka
01-08-2005, 16:54
Grazie per le risposte...

dunque :

non puoi eliminare il monitoring durante la registrazione

si fa dal mixer di windows ? O sotto "suoni e multimedia" dal pannello di controllo ?


misura e setta in modo interattivo valutando la variazione del 3d-decay

ma come si procede ? Mentre per i picchi li individui e li abbassi, per eliminare le code nel tempo (i costoni) come si procede ? Cioe', avvicinandosi alla curva ideale precipitano anche le code (splendido il tuo 3d-decay) o per eliminare le code nel tempo bisogna operare in altro modo (rischiando di risballare la curva) ?

Grazie per la vostra pazienza. ;)

nordata
02-08-2005, 02:04
Dunque (mai iniziare con "dunque" diceva la mia Prof.)

Come promesso ho fatto le prove del software di controllo del DSP8024 con l'adattatore USB-->MIDI della M-Audio.

Avevo in precedenza, da tempo, installato sul notebook il software in questione che, lanciato, si apriva, anche se ovviamente segnalava che non era stato settato il dispositivo MIDI.

Ora, con l'adattatore e relativi drivers installati, lo lancio, riappare l'avviso di cui sopra, vado nel menu Setup, scelgo MIDI e.... il programma si chiude.

Vado a bermi una Coca fresca e riprovo, idem, alla quinta volta mi innervosisco ma non cambia nulla.

Mi sposto sul desktop, idem; collego al cavo midi la mia batteria, provo, tanto per vedere, stesso risultato.

Lancio Midi-Ox e picchio qualche tamburo: si vedono scorrere numeretti vari (codici delle note, ecc.); l'interfaccia funziona.

Faccio varie prove, riscarico il programma e lo riinstallo, stesso risultato: nessun risultato.

Scrivo una e-mail alla Behringer, chiedendo anche se c'è un software analogo anche per il DEQ2496.

Stamane mi rispondono, velocissimi.

Ho due notizie, tutte e due cattive :p

1) - il software di Edit è stato scritto per Win98, è normale :eek: che non funzioni con XP.

2) - Non esiste alcun software per il DEQ2496.

Sono però una volpe: provo a far partire il programma in modalità compatibile Win98 e....... non cambia nulla :(

Non sono una volpe.

Se un giorno avrò voglia installerò Win98 tanto per provare, però sono un po' scocciato.

Poichè sono forniti i codici Midi per entrambi gli apparecchi si potrebbe scrivere un softwarino per il controllo ma, francamente non ne ho alcuna voglia (dovrei fare un po' di pratica con il protocollo Midi), avessero usato una RS-232 :rolleyes:.

Ciao :confused:

WillyWonka
02-08-2005, 10:02
peccato che non esista nulla per il 2496...

Cmq, ieri seguendo i vostri consigli ho raggiunto dei risultati migliori.

Ho deciso di operare eliminando i due macro problemi che avevo : la SB Live e il rumore di sottofondo.

Innanzi tutto ho preso una audigy 2 ed e' un'altra storia....ora nel mixer di ETF compare una voce "REGISTRA SENZA MONITORAGGIO", credo sia a quello che si riferiva Microfast, vero ?

Per il rumore di sottofondo del pc desktop, non avendo sottomano
cavi tanto lunghi da poter operare da un'altra stanza ho risolto in un modo un po' folle.... HO MESSO IL PC FUORI LA FINESTRA SUL DAVANZALE ED HO CHIUSO LA FINESTRA (abito al quarto piano, ovviamente tenevo le persiane chiuse) !!!! Mentre mettevo 'sto pc sul davanzale ridevo da solo....:D :D :D
In questo modo il rumore di sottofondo e' sparito e le curve ora sono sempre uguali.

Sono riuscito ad abbassare dei picchi mostruosi di +20db, certo sono ancora lontano dalla curva ideale, ma gia' adesso gli sweep non fanno tremare la stanza. (chissa' che TubeTraps avrei dovuto mettere per scendere di 20db....;) )

Mi succede pero' una cosa strana, parto, setto i livelli con l'1124 spento e trovo il volume giusto, ok. Quando poi accendo l'1124 per cominciare ad usare dei filtri devo ritarare i livelli, e fin qui tutto ok. Mi succede pero' che per arrivare ad un buon livello (-5db circa) mi si scatenano degli inneschi, il classico rientro nel microfono di un po' di rumore di sottofondo. Sbaglio qualcosa ? Praticamente (tranne nel momento dello sweep in cui sento che "stacca" ) mentre opero il mic e'sempre acceso e cattura tutto il rumore ambientale. Se disattivo "Line In" dal mixer della Audigy poi non cattura lo sweep, quindi devo lasciarlo attivo.

Sbaglio qualcosa ?

Grazie ancora

Ciao !

gerry9
02-08-2005, 10:22
Non sbagli niente. E' ormale che si possano verificare dei ritorni nel microfono in certe condizioni. Quando mi succedeva io agivo sul gain del mixer o sul livello di ingresso della SB, adesso da tempo non succede perchè ho trovato delle regolazioni ottimali.

Se il punto di scolto è in una posizione sfavorevole rispetto al sub è normle dover abbattere picchi anche di 20 dB, anche se penso che avendone la possibilità sarebbe meglio trovare una collocazione migliore del sub per non dover intervenire troppo drasticamente di equalizzatore.
Come dice microfast, su certe frequenze e certe risonanze puoi mettere i tube traps che vuoi senza migliorare niente.

O.T.: Qualcuno conosce gli equalizzatori della Ashly, ne ha un'esperienza diretta, oppure sa dove reperirli in europa?
Fanno un EQ parametrico a 4 canali che da specifiche non sembra affatto male......costa 1400$ in america, sti c.....

nordata
02-08-2005, 15:45
WillyWonka ha scritto:
.... HO MESSO IL PC FUORI LA FINESTRA SUL DAVANZALE ED HO CHIUSO LA FINESTRA (abito al quarto piano, ovviamente tenevo le persiane chiuse)

Questa si chiama vera passione (e inventiva), magari con un po' di follia, non tanta, solo un pizzico :D

Seguo con interesse l'avventura.

Ciao

WillyWonka
02-08-2005, 15:51
grazie,
ti giuro che era l'unico modo al momento per avere una barriera tra me e tutti i decibel del pc.... poi mi attrezzero' per operare da un'altra stanza... ma hai presente quella smania che ti prende quando "hai il giocattolo nuovo" ???

Ciao !

nordata
02-08-2005, 17:51
Per ora ho solo fatto qualche prova, tanto per testare il tutto, schede, microfoni, programmi, collegamenti, ecc., adesso "fa caldo" (come scusa non è male, anche se ho il condizionatore).

Appena non avrò ulteriori scuse dovrò mettere seriamente mano anche a questo aspetto.

Per ora, come il tuo PC, sto alla finestra e seguo i vostri approcci (impara l'arte e mettila da parte).

Ciao

WillyWonka
02-08-2005, 18:38
Per ora, come il tuo PC, sto alla finestra

:D :D :D

stazzatleta
03-08-2005, 08:27
quesito pre vacanze.

perchè ETF mi mostra il grafico tagliato a 150 HZ circa?

parlando di 2496, si lavora prima sul parametrico o sul grafico (DEQ o GEQ)??

gerry9
03-08-2005, 08:49
E' una questione puramente matematica, con un gate time di 20ms la minima frequenza rappresentabile è 500Hz.
Per vedere frequenze inferiori devi allungare il gate time.

stazzatleta
03-08-2005, 09:22
gerry9 ha scritto:
E' una questione puramente matematica, con un gate time di 20ms la minima frequenza rappresentabile è 500Hz.
Per vedere frequenze inferiori devi allungare il gate time.

no è il contrario, vedo frequenze tra i 20 e 150 HZ

gerry9
03-08-2005, 09:35
A parte che ho sbagliato a scrivere perchè volevo dire circa 200Hz e non 500, e poi penso che parliamo di due grafici diversi. A quale ti riferisci? Se è quello di bassa frequenza è normale che sia tagliato a 200Hz.

Highlander
03-08-2005, 09:43
stazzatleta ha scritto:
.....parlando di 2496, si lavora prima sul parametrico o sul grafico (DEQ o GEQ)??
Ciao Ale ;)
Normalmente si lavora prima con la parte DEQ, si centrano le frequenze, etc. e poi si aggiunge/ritocca/coadiuva la curva con la parte GEQ.
;)

stazzatleta
03-08-2005, 09:44
gerry9 ha scritto:
A parte che ho sbagliato a scrivere perchè volevo dire circa 200Hz e non 500, e poi penso che parliamo di due grafici diversi. A quale ti riferisci? Se è quello di bassa frequenza è normale che sia tagliato a 200Hz.

forse mi sono spiegato male.

quando eseguo lo sweepstep per la rilevazione, il grafico di ETF mi mostra il comportamento in ambiente da 20 a 150 Hz circa, mentre lo sweepstep è impostato per 20-250 o 20-200 non ricordo.;)

gerry9
03-08-2005, 10:20
Mi dispiace ma con la testa di latta che mi ritrovo continuo a non capire bene. Comunque, sei sicuro di aver impostato full range e non low freq. nella finestra "bandwidth"?

stazzatleta
03-08-2005, 10:23
:D

no, ho impostato LOW FREQ di sicuro, è per quello?

Decibel
03-08-2005, 12:37
Scrivo in questo 3ad perche' a breve mi cimentero' anche io nell'equalizzazione almeno del subwoofer.

Qualche anima gentile potrebbe prendersi la briga di illustrare a grandi linee il funzionamento di ETF.

Il programma si presenta con una interfaccia spartana E IN INGLESE !!!

Nell'help ho visto che per fare misurazioni bisogna fare un loop fra l'ingresso e l'uscita della scheda audio e che a monte del microfono c'e' comunque un preamplificatore.

Io potrei usare un mixer Monacor che ho trovato in soffitta,e' alimentato e ha un ingresso microfono, un paio di ingressi di linea, un ingresso phono e l'uscita monitor.

Il microfono e' un Behringer ECM8000 con "nordata's phantom box".

Grazie mille

Decibel
03-08-2005, 12:59
Dimenticavo ...

Mi spiegate questa cosa del microfono calibrato?

Ho appena acquistato il microfono Behringer e gia' lo devo rivendere?

Sono neofita in questo campo quindi non so che cosa significa calibrato.

Credevo bastasse lanciare un software in grado di "vedere" la risposta in ambiente ma a questo punto la cosa si complica.

gerry9
03-08-2005, 13:37
Visto che le capsule microfoniche hanno delle tolleranze più o meno lasche se ne deduce che ogni capsula è microfonica è diversa dall'altra. Il microfono calibrato è quello che ha a corredo un file di testo che, detto in brevi temini, riporta la risposta in frequenza del microfono stesso, in modo che il software che deve effettuare la isurazione sappia dove la risposta del microfono devia dalla curva ideale e corregga la risposta nei punti di non linearità del microfono. Quindi è meglio di sicuro un mic calibrato che non, anche perchè se ne trovano a prezzi non molto più alti del tuo, (e anche mio), vedi il mic del cobuy.
Ormai che l'hai l'ECM8000 usalo per bene perchè non è un ottimo microfono lo stesso e gli errori che può generare sono molto contenuti. Ho trovato delle prove su internet, una l'aveva anche postata Denis Sbragion, (se leggete qualche suo post capite che è uno che ne sa parecchio), dove si misuravano serie di capsule micro tutte unguali, (le WM91A della panasonic, sono quelle dell'ECM8000), e si rilevava che erano tutte molto molto simili tra loro soprattutto nella banda di frequenze che più contano. Iniziavano a discostarsi leggermente oltre i 12000Hz, dove si incomincia a sentire ben poco.

Decibel, ti mando un MP.

nordata
04-08-2005, 01:05
Giusto per amore di completezza:

oltre a quanto detto giustamente da gerry9 circa la calibrazione nel campo della frequenza, in modo da essere molto più sicuri che la curva rilevata sia quella effettiva, la calibrazione viene anche effettuata per la fase, cosa che può essere interessante solo per particolari tipi di misurazioni e, cosa più importante, in un microfono calibrato viene fornito il livello di uscita in relazione alla pressione sonora in ingresso.

Questo è molto importante se si vogliono fare misurazioni di livelli sonori, sapere cioè se quello cher esce dal nostro diffusore è 90 dB o 92.

Però anche questo non è che sia fondamentale per il nostro tipo di misure.

Comunque per il Behringer (come per quasi tutti i microfoni) viene data la tensione di uscita tipica, per cui si può partire da quella per avere una taratura abbastanza buona (DB più, dB meno :D), basta avere un millivoltmetro (vero decibel ? :p) e il gioco è fatto.

Se proprio interessa anche questo tipo di misura ci si può procurare il solito fonometrino "like Radio Shack", a 1KHz la misura che dà dovrebbe essere abbastanza precisa e con lui tarare per paragone il nostro micro di misura.

Tra l'altro mi sembra che ETF abbia una opzione per ricavare la curva di calibrazione di un micro avendone un altro già calibrato.

Ciao

WillyWonka
04-08-2005, 01:32
Ahi ahi ahi....

mi sa' che parto maluccio vero ???


http://img296.imageshack.us/img296/5579/fedesub03082005lfr3jn.th.jpg (http://img296.imageshack.us/my.php?image=fedesub03082005lfr3jn.jpg)


http://img296.imageshack.us/img296/4713/fedesub03082005waterfall5qj.th.jpg (http://img296.imageshack.us/my.php?image=fedesub03082005waterfall5qj.jpg)


Ma che stanza ho ???????

Aiutoooooo !!!!

Microfast
04-08-2005, 01:37
WillyWonka ha scritto:
Ahi ahi ahi....

mi sa' che parto maluccio vero ???


http://img296.imageshack.us/img296/5579/fedesub03082005lfr3jn.th.jpg (http://img296.imageshack.us/my.php?image=fedesub03082005lfr3jn.jpg)


http://img296.imageshack.us/img296/4713/fedesub03082005waterfall5qj.th.jpg (http://img296.imageshack.us/my.php?image=fedesub03082005waterfall5qj.jpg)


Ma che stanza ho ???????

Aiutoooooo !!!!

Magari con due tube trap risolvi, sarei curioso di sentire cosa ti propone acustica applicata .......... :D

Saluti
Marco

Ps. Comincia a trafficare con i filtri, alla fine ti viene d'istinto la regolazione ottimale :)

WillyWonka
04-08-2005, 11:35
Comincia a trafficare con i filtri

Eh gia.... devo assolutamente smorzare quel picco di +15db a 50Hz circa, quelli tra i 50 ed i 60Hz, qullo ad 80Hz e quello a 90Hz... ma mi sa che per quella cancellazione sui 100Hz non c'è nulla da fare vero ?


Ce la faro' con 12 filtri ?

Ciao !

Microfast
04-08-2005, 11:46
WillyWonka ha scritto:
Eh gia.... devo assolutamente smorzare quel picco di +15db a 50Hz circa, quelli tra i 50 ed i 60Hz, qullo ad 80Hz e quello a 90Hz... ma mi sa che per quella cancellazione sui 100Hz non c'è nulla da fare vero ?


Ce la faro' con 12 filtri ?

Ciao !

Non e' cosi' terribile.

Se tiri giu' tutto il resto, ed alzi con un parametrico di tre dB. la cancellazione, non e' poi cosi' male .........

Un piccolo spostamento del sub potrebbe anche migliorare le cose.

E poi se noti, nel 3d decay i 100Hz. con l'avanzare del tempo risorgono.

Penso che con un DEQ te la giochersti meglio, comunque forza e coraggio ..............

Saluti
Marco

stazzatleta
04-08-2005, 11:52
Highlander ha scritto:
Ciao Ale ;)
Normalmente si lavora prima con la parte DEQ, si centrano le frequenze, etc. e poi si aggiunge/ritocca/coadiuva la curva con la parte GEQ.
;)

in effetti è come cercavo di agire, una volta tanto l'ho indovinata.

mi è balenata in testa un'altra idea.

visto che il 2496 ha due canali e ne utilizzo solo uno, magari se esco da un canale ed entro nell'altro raddoppio in filtri o faccio semplicemente un boiata?

WillyWonka
04-08-2005, 13:06
Se tiri giu' tutto il resto

fino a quanto ? 85db in modo da poter alzare la 56Hz di +3db ed averla in linea (avendo pero' una differenza di 8db con i 100Hz corretti da un +3db)o scendo ad 80db in modo da avere i 100Hz a 77db (sempre con un +3db di parametrico)?



comunque forza e coraggio

Ah, quelli non mancano !


magari se esco da un canale ed entro nell'altro raddoppio in filtri o faccio semplicemente un boiata

Astuto... non ci avevo pensato... anche io sull'1124 ho 2 canali, se si puo' rientrare sfrutto altri 12 filtri....

si puo' fare ?

Microfast
04-08-2005, 13:08
stazzatleta ha scritto:
in effetti è come cercavo di agire, una volta tanto l'ho indovinata.

mi è balenata in testa un'altra idea.

visto che il 2496 ha due canali e ne utilizzo solo uno, magari se esco da un canale ed entro nell'altro raddoppio in filtri o faccio semplicemente un boiata?

Se puoi evitarlo e' meglio ( ne hai davvero bisogno ? ), ma e' fattibile.

Saluti
Marco

Ps. La sezione DEQ non si usa, semmai la PEQ ...........

Microfast
04-08-2005, 13:13
WillyWonka ha scritto:
fino a quanto ? 85db in modo da poter alzare la 56Hz di +3db ed averla in linea (avendo pero' una differenza di 8db con i 100Hz corretti da un +3db)o scendo ad 80db in modo da avere i 100Hz a 77db (sempre con un +3db di parametrico)?




Ah, quelli non mancano !



Astuto... non ci avevo pensato... anche io sull'1124 ho 2 canali, se si puo' rientrare sfrutto altri 12 filtri....

si puo' fare ?

Io starei tra gli 85 e gli 88 .

Saluti
Marco

gerry9
04-08-2005, 13:39
Io col 1124 avevo provato a mettere in serie i due canali ma il livello di rumore saliva sensibilmente, e poi si creava un ritorno di massa leggerissimo ma percepibile.

Piuttosto che andare a tentoni del tipo "abbasso fino a 85dB?" ci si può dotare di un fonometro anche economico e fare la calibrazione del livello dall'apposito menù di ETF, (la guida in linea spiega come fare), e poi si rilevare la risposta corretta che dovrebbe avere il sub. Questo lo si può fare collegando l'uscita sub del pre/processore direttamente alla scheda audio e rilevare la risposta in uscita che, essendo filtrata elettronicamente dovrebbe essere pressochè ideale, con una pendenza normalmente di 12dB/ottava. Poi in ETF si sovrappone la curva così misurata a quella effettiva del sub rilevata col microfono. Questo modo è sicuramente più macchinoso ma è molto preciso.
In alternativa io esporto le curve rilevate con ETF su roomEQwizard che, una volta calibrati i livelli, presenta già di default la curva ideale del sub sovrapposta a quella misurata.

Microfast
04-08-2005, 13:46
gerry9 ha scritto:
Io col 1124 avevo provato a mettere in serie i due canali ma il livello di rumore saliva sensibilmente, e poi si creava un ritorno di massa leggerissimo ma percepibile.

Piuttosto che andare a tentoni del tipo "abbasso fino a 85dB?" ci si può dotare di un fonometro anche economico e fare la calibrazione del livello dall'apposito menù di ETF, (la guida in linea spiega come fare), e poi si rilevare la risposta corretta che dovrebbe avere il sub. Questo lo si può fare collegando l'uscita sub del pre/processore direttamente alla scheda audio e rilevare la risposta in uscita che, essendo filtrata elettronicamente dovrebbe essere pressochè ideale, con una pendenza normalmente di 12dB/ottava. Poi in ETF si sovrappone la curva così misurata a quella effettiva del sub rilevata col microfono. Questo modo è sicuramente più macchinoso ma è molto preciso.
In alternativa io esporto le curve rilevate con ETF su roomEQwizard che, una volta calibrati i livelli, presenta già di default la curva ideale del sub sovrapposta a quella misurata.

Sono livelli relativi del grafico, non importa siano verificati con il fonometro, tanto poi regoli il volume del sub e alzi o abbassi complessivamente.

Ovviamente non bisogna saturare gli ADC/DAC, ne andare oltre le possibilita' fisiche del trasduttore/amplificatore.

Saluti
Marco

gerry9
04-08-2005, 14:05
Microfast ha scritto:
Sono livelli relativi del grafico, non importa siano verificati con il fonometro, tanto poi regoli il volume del sub e alzi o abbassi complessivamente.

Ovviamente non bisogna saturare gli ADC/DAC, ne andare oltre le possibilita' fisiche del trasduttore/amplificatore.

Saluti
Marco

Questo è anche vero, il mio comunque era solo un suggerimento. Quando avevo dei grafici come quello postato da WillyWonka, io ho trovato molto comodo avere sovrapposta la curva corretta che avrebbe dovuto avere il sub. Avendo anche un fonometro monacor a disposizione ho fatto che usarlo.

WillyWonka
04-08-2005, 14:49
In alternativa io esporto le curve rilevate con ETF su roomEQwizard che, una volta calibrati i livelli, presenta già di default la curva ideale del sub sovrapposta a quella misurata

lo faccio anche io, ma la curva predetta da RoomEQWizard poi non mi corrisponde proprio a quelle che rilevo poi con ETF.
Con RoomEQWizard giocando con i filtri e vedendo le modifiche in tempo reale riesco ad avere una curva quasi perfetta... poi passo il filtri all'1124, rimisuro con ETF e col cavolo che viene fuori quella prevista da RoomEQWizard.... a te si ?


PS : ma tu le misure di ETF le esporti con gating 600ms, 6 slice, 40ms come dice quel pdf ? Non ti viene poi in RoomEQWizard una curva tutta piena di creste difficile "da domare" ?

Ciao !

gerry9
04-08-2005, 15:31
WillyWonka ha scritto:
lo faccio anche io, ma la curva predetta da RoomEQWizard poi non mi corrisponde proprio a quelle che rilevo poi con ETF.
Con RoomEQWizard giocando con i filtri e vedendo le modifiche in tempo reale riesco ad avere una curva quasi perfetta... poi passo il filtri all'1124, rimisuro con ETF e col cavolo che viene fuori quella prevista da RoomEQWizard.... a te si ?


PS : ma tu le misure di ETF le esporti con gating 600ms, 6 slice, 40ms come dice quel pdf ? Non ti viene poi in RoomEQWizard una curva tutta piena di creste difficile "da domare" ?

Ciao !

Faccio esattamente così e la curva su roomEQ, dopo i dovuti aggiustamenti, per forza che è identica a quella rilevata su ETF. I dovuti aggiustamenti sono solo di rappresentazione, tipo scalare l'asse dei dB per renderlo uguale a quello di ETF, oppure impostare in logaritmico la curva di roomEQ che altrimenti di default è lineare.

Non ho capito la questione dei 6 slice, su ETF li puoi salvare solo come curve separate e poi su roomEQ ne puoi importare solo una per volta, puoi spiegare?

Io piuttosto salvo la curva della risposta a 1/3 di ottava e poi la stessa a 1/24 di ottava che è più precisa.
La primo la carico in roomEQ su sub, e la seconda su SUB2 e correggo su questa. Questo perchè mi è capitato, soprattutto sul canale centrale, di avere una enfatizzazione tremenda e molto larga tra i 250 e i 400Hz dovuta al brutto posizionamento dello speaker, che a 1/3 di ottava sembrava una montagna unica ma a 1/24 è risultato essere la somma di tre risonanze in sequenza. Le ho corrette con tre filtri e il mio centrale, (zingali colosseum), è diventato spettacolare. Il DSP1124 non è certo l'ideale per i canali principali, per questo volevo provare l'EQ 4 canali della ashly, ma nessuno sembra saperne niente. Io rinnovo l'appello.

gerry9
04-08-2005, 15:37
Microfast, puoi indicarci a grandi linee i tuoi metodi di misura e correzione? E poi, ti sarebbe possibile postare il waterfall ridotto un pò sulla scala del tempo? Con 300ms non si capisce bene come i decadimenti sono tutti allineati.
Di sicuro il risultato è notevole e cerco di carpire un pò di nozioni dove vedo che ce nè da carpire, he he he. Grazie.

WillyWonka
04-08-2005, 16:02
Non ho capito la questione dei 6 slice, su ETF li puoi salvare solo come curve separate e poi su roomEQ ne puoi importare solo una per volta, puoi spiegare?

Io faccio (seguendo alla lettera il pdf TMREQ Wizard v2 QUI (http://www.avforums.com/forums/miscfiles/tmreqwizard2.pdf) ) esattamente cosi':

fatta la misurazione ed analizzata :

1) clicco sul secondo bottone a sinistra in basso GATING

2) imposto Gating time a 600ms (per stanze piccole dicono di scendere), Number of slices a 6 e Slice spacing a 40ms.

A questo punto hai visualizzate le 6 curve ad intervalli di 40ms una dall'altra.

poi:

Dal menu FIle di ETF File seleziono “Export Data”, nella box scelgo t=160ms e salvo il file.

Fine.

Da RoomEQWizard poi scelgo Import Measured Data ma questo credo che lo conosci bene...

Tu "operi" in modo diverso ?

gerry9
04-08-2005, 16:28
WillyWonka ha scritto:
Io faccio (seguendo alla lettera il pdf TMREQ Wizard v2 QUI (http://www.avforums.com/forums/miscfiles/tmreqwizard2.pdf) ) esattamente cosi':

fatta la misurazione ed analizzata :

1) clicco sul secondo bottone a sinistra in basso GATING

2) imposto Gating time a 600ms (per stanze piccole dicono di scendere), Number of slices a 6 e Slice spacing a 40ms.

A questo punto hai visualizzate le 6 curve ad intervalli di 40ms una dall'altra.

poi:

Dal menu FIle di ETF File seleziono “Export Data”, nella box scelgo t=160ms e salvo il file.

Fine.

Da RoomEQWizard poi scelgo Import Measured Data ma questo credo che lo conosci bene...

Tu "operi" in modo diverso ?

Ti mando un MP

Decibel
04-08-2005, 18:16
... scusate se mi inserico ma mi trovo ancora nella fase di apprendimento di ETF.

Come detto questo software e' in inglese (file help compreso) e ho difficolta' a capire il senso di alcune cose.

Ricapitolo in breve per verificare (grazie a voi) se ho ben compreso il funzionamento di questo programma sopratutto nella fase di setup hardware (qualche parola in inglese la conosco anche io :) )

Per impostare la scheda audio all'inizio bisogna mettere in loop l'ingresso (Line in) con l'uscita (line out) in modo che il programma analizzi un determinato segnale (rumore rosa?).

Il rumore rosa nel caso di rilevamento della sola gamma bassa e' sostituito da un particolare rumore limitato a quella specifica gamma (Bandwidth=Low frequency).

In pratica il software genera questo rumore facendolo riprodurre alla scheda audio e lo "ascolta" in ingresso analizzandolo e regalando alla scheda audio la patente di compatibilita'.

Ho capito bene?

Una volta effettuato questo test si toglie il loop e si da in pasto all'ingresso (line in) il segnale rilevato dal microfono di misura.

Il software lancia ancora quel rumore facendolo riprodurre alla scheda audio e contemporaneamente analizza il suono stavolta generato dal diffusore in ambiente e rilevato dal microfono di misura.

Ho capito bene (2)?

Microfast
04-08-2005, 18:20
Decibel ha scritto:
... scusate se mi inserico ma mi trovo ancora nella fase di apprendimento di ETF.

Come detto questo software e' in inglese (file help compreso) e ho difficolta' a capire il senso di alcune cose.

Ricapitolo in breve per verificare (grazie a voi) se ho ben compreso il funzionamento di questo programma sopratutto nella fase di setup hardware (qualche parola in inglese la conosco anche io :) )

Per impostare la scheda audio all'inizio bisogna mettere in loop l'ingresso (Line in) con l'uscita (line out) in modo che il programma analizzi un determinato segnale (rumore rosa?).

Il rumore rosa nel caso di rilevamento della sola gamma bassa e' sostituito da un particolare rumore limitato a quella specifica gamma (Bandwidth=Low frequency).

In pratica il software genera questo rumore facendolo riprodurre alla scheda audio e lo "ascolta" in ingresso analizzandolo e regalando alla scheda audio la patente di compatibilita'.

Ho capito bene?

Una volta effettuato questo test si toglie il loop e si da in pasto all'ingresso (line in) il segnale rilevato dal microfono di misura.

Il software lancia ancora quel rumore facendolo riprodurre alla scheda audio e contemporaneamente analizza il suono stavolta generato dal diffusore in ambiente e rilevato dal microfono di misura.

Ho capito bene (2)?

No, il loop c'e' sempre su un canale, mentre sull'altro entra il microfono preamplificato, ed esce il segnale di test

Saluti
Marco

WillyWonka
04-08-2005, 18:22
Il software lancia ancora quel rumore facendolo riprodurre alla scheda audio e contemporaneamente analizza il suono stavolta generato dal diffusore in ambiente e rilevato dal microfono di misura.


Si, ma stavolta devi giocare con il volume dell'amplificatore per ottenere un "LEVEL OK" sul grafico "Right - Microphone Input". Il sinistro deve rimanere in loop.

Personalmente anche se i due livelli sono ok ma diversi cerco comunque di portarli allo stesso valore giocando col balance della scheda audio.

Importante : non ci deve essere rumore di sottofondo nella stanza (tipo me che tenevo il pc nella stessa stanza ed ogni misura mi veniva diversa)...

Buone misure e posta i risultati...


PS : oopss, abbiamo postato insieme ! :)

Ciao