Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Supernova Screen One 16:9

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 29 Ottobre 2007 nel canale PROIETTORI

“Lo schermo DNP Supernova, è la più grande rivoluzione degli ultimi anni nel settore delle superfici per videoproiezione frontale poiché, grazie ad un nuovo materiale ottico ad elevata tecnologia, è in grado di assorbire la luce che proviene dall'ambiente per donare alle immagini maggiore contrasto”

Conclusioni

In un mercato della videoproiezione in crescita esponenziale, dove i prezzi di alcuni proiettori full HD sono ormai a cavallo dei 3.000 Euro, potrebbe sembrare anacronistico parlare di uno schermo dal prezzo così elevato. D'altra parte il nuovo Supernova Screen, che ha ricevuto recentemente anche una certificazione ISF, offre prestazioni talmente elevate ed evidenti da lasciare letteralmente a bocca spalancata.

Prestazioni talmente elevate ed evidenti che non è necessario neanche una comparativa con schermi tradizionali per rendersi conto delle possibilità offerte da questo nuovo prodotto. E non solo in ambienti illuminati, dove chiaramente il vantaggio è maggiore. Anche in assenza di luce, il Supernova permette di controllare le riflessioni in ambiente, elevando il contrasto totale.

DNP offre la superficie "08-85" in numerose configurazioni, con prezzi a partire dai 16.000 Euro (iva esclusa) per la versione multiformato "Epic" con diagonale da 156" che abbiamo descritto in questa notizia, per passare ai 7.600 Euro (iva esclusa) del modello "Flexi" avvolgibile da 100" (nella foto in alto) e per scendere fino a poco più di 1.300 Euro (iva esclusa) per la versione "Core" con diagonale da 72".

Per maggiori informazioni:

Jes Enevoldsen
Area Sales Manager

Tel. +39 0742 381235
Fax. +39 0742 386448
www.supernovascreen.com

 

Articoli correlati

Vernice per retroproiezione SCREEN Goo

Vernice per retroproiezione SCREEN Goo

La vernice per retroproiezione prodotta dai canadesi di SCREEN Goo permette di realizzare schermi per retroproiezione con un prezzo molto contenuto e in maniera semplice, con l'unica raccomandazione di applicare la vernice sullo schermo con estrema attenzione
BenQ W10000 - DLP full-HD

BenQ W10000 - DLP full-HD

Disponibile già da qualche mese sul mercato italiano, il BenQ W10000 è un videoproiettore DLP a piena risoluzione HD con prestazioni e qualità molto elevate. Il netto taglio del prezzo di listino della scorsa settimana ne fanno il videoproiettore DLP full-HD con il rapporto qualità prezzo più elevato in assoluto



Commenti (33)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 31 Ottobre 2007, 14:02
La cosa più straordinaria è che sembra di avere a che fare con un display e non con uno schermo per proiezione.

infatti guardando le varie foto presenti nell'articolo, mi stavo appunto chiedendo dove fosse sta benedetta tela. Poi ho capito ...
Commento # 2 di: Kronk pubblicato il 31 Ottobre 2007, 14:31
10mila euro...piuttosto proietterei su un muro imbrattato ^_^
Commento # 3 di: Brigno pubblicato il 31 Ottobre 2007, 16:07
Le prestazioni saranno elevate...ma cavolo che prezzo !!

Capisco se ci metto un Barco da 50000€ ma se ci metto un Sony da 3000€.....mi costa di più il telo (se penso poi che lo vedrei al buio e quindi con un minor vantaggio rispetto alla concorrenza mi passa completamente la voglia!!)
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 31 Ottobre 2007, 19:52
Originariamente inviato da: Kronk
10mila euro...piuttosto proietterei su un muro imbrattato....
Originariamente inviato da: Brigno
... ma se ci metto un Sony da 3000€.....mi costa di più il telo...


Ragazzi, anche se rischio di diventare pedante, cito me stesso.

Ultima pagina dell'articolo, terzo capoverso, ultimo rigo:

... per scendere fino a poco più di [size=5]1.300 Euro (iva esclusa)...[/size]


Sarò anche matto ma a casa mia 1.300 Euro non sono né 10.000 Euro, né più di 5.000 Euro. Oppure sbaglio?

Anche perché la versione Core ha la stessa identica superficie, caratteristiche e prestazioni, degli altri modelli. Certo: la versione Flex avvolgibile e motorizzata da 220 cm di base costa più di 9.000 Euro.

Ma non è possibile avere la botte piena e la moglie ubriaca, giuto?

Emidio
Commento # 5 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 31 Ottobre 2007, 19:56
Chiedo venia se vado oltre ma vi prego di sopportarmi qualche altro secondo...

Quanto costerebbe un display da 72 o da 100?
Quanto costerebbe invece una soluzione proiettore+Supernova?
E con che differenza di qualità e prestazioni, anche in ambienti illuminati?

Altro punto. E scusate se parto un po' da lontano

Quanto costa un eccellente sistema di riproduzione audio high-end stereofonico?
Parlo di un sistema TOP considerando soltanto la catena pre-ampli-diffusori...

Qualcosa tipo Gryphon Poseidon, ATC, Quad, Martin Logan etc. per i diffusori.
E qualcos'altro tipo Accuphase, Krell, MarkLevinson, VTL, McIntonsh per elettroniche.

Facciamo 200.000 Euro?

Certo: è difficile paragonare un sistema proiettore-schermo alla catena pre-ampli-diffusori.
Ma spero che l'idea passi lo stesso.

Ora tornate a pensare al miglior proiettore full-hd che possiate sognare. E allo schermo...

Uno schermo che vi permette - sulla carta - di ottenere prestazioni migliori anche in assenza di luminosità ambientale, poiché sarebbe in grado di assorbire buona parte delle riflessioni ambientali che fiaccherebbero leggermente il contrasto.

Difficile quantificare in questo caso il guadagno in termini di prestazioni rispetto ad uno schermo normale. Forse quando avrò finito il lavoro sulle misure strumentali sugli schermi, ne riparleremo. Ma facciamo finta di poterlo quantificare oggettivamente. Ebbene: come tradurre questo guadagno di prestazioni in termini economici?

Mentre tentate di tradurre, pensate di nuovo al settore high-end audio. E tornate di nuovo a quello High-End video. Stewart, Screen-Research...

Infine, se vi capitasse di passare da un rivenditore, provate a vedere se possiede un modello di Supernova e osservate con i vostri occhi.


Emidio
Commento # 6 di: Girmi pubblicato il 01 Novembre 2007, 00:42
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli
Sarò anche matto ma a casa mia 1.300 Euro

Comunque sia € 1.300 per un 72 pongono questo prodotto in una ricchia (ricca nicchia) riservata a quei posseri di impianti di alta classe e costo.
Va però sottolineato che chi compra questo tipo di impianti non prenderà mai uno schermo da 72 ma andrà su una vera misura da home cinema.
Diciamo che può essere un prodotto business, da presentazione.
Ma anche qui pagherà lo scotto del minor fascino rispetto ad un pannello.
Insomma, se un'azienda vuole fare immagine durante una presentazione o in uno show room, non credo lo farà con questo schermo.

Diverso potrebbe essere il discorso per i tagli più grandi, dove qualche pazzo in grado di spendere quelle cifre si trova sempre.

In attesa di fissare gli indispensabili paletti per mostrarvi le nuove misure sugli schermi di proiezione

Credo sia indispensabile sottoporre questi schermi ad un'accurata serie di rilevamente strumentali.
Sarà anche la foto o l'ottica utilizzata, ma in questa foto lo schermo sembra presentare un effetto spot visibile.
Si nota già nell'immagine originale, ma esasperando il livelli dell'area in PS salta fuori meglio.

[IMG]http://www.avmagazine.it/articoli/videoproiettori/139/6426s.jpg[/IMG] [IMG]http://img150.imageshack.us/img150/2850/6426ud5.jpg[/IMG]

Le condizioni di ripresa possono aver influito ma l'effetto sembra comunque evidente. Io rilevo, dalla foto, una vignettattura di circa il 15%. Direi parecchio
La conferma o smentita strumentale sarebbe utile.

scattata con una fotocamera Nikon D40x con obiettivo standard 18-70, ISO 800, spazio sRGB, F11 e tempo di scatto pari ad 1/5 di secondo.

Un consiglio: usa lo spazio ADOBE RGB, sensibilità 100 ISO, diaframma intorno a f 5,6 ~ f 8 e ovviamente uno stativo.


Ciao.
Commento # 7 di: fefenio pubblicato il 01 Novembre 2007, 02:45
beh la cosa sembra interessante e da valutare ....
il risultato finale credo sia la cosa da tenere presente e credo che però per dare una valutazione vada provato personalemnte.
poi bisognerebbe capire come si comporta questo telo con la tecnologia lcd invece che con quella dlp ....lo so che sembra una risposta scontata ma di fronte a prodotti cosi innovativi bisogna fare qualche prova empirica.
certo è che 1300 euro non sono cifre iperboliche che un appassionato non spenderebbe per un kuro ad esempio ....
ci si allega un lcd full hd tipo l'epson e non si arriva ancora al prezzo del 50 .....mamagari si è arrivati alla qualità ,al contrasto e al possibilità di vederlo alla luce diurna .... avendo in tutto questo un 72...

insomma perchè no questo telo?

d'altronde un telo buono da 100 costicchia mica te lo regalano e potrebbe essere giustificato la differenza ....
magari se si diffonde un po calano anche i prezzi ....
anzi sicuramente se è una vera rivoluzione prima o poi si produrranno teli solo cosi ....

sarebbe bella una recensione del magister con qualche proiettore che da lui non manca mai
Commento # 8 di: AlbertoPN pubblicato il 01 Novembre 2007, 10:50
Ciao Carlo,

aggiungo un paio di considerazioni personali a quanto hai commentato, perchè questa volta .... non mi sei proprio piaciuto !

Originariamente inviato da: Girmi
Comunque sia € 1.300 per un 72 pongono questo prodotto in una ricchia (ricca nicchia) riservata a quei posseri di impianti di alta classe e costo. Va però sottolineato che chi compra questo tipo di impianti non prenderà mai uno schermo da 72 ma andrà su una vera misura da home cinema.


Non sono d'accordo. Il tipo di schermo (ed il guadagno dello stesso), vengono scelti anche in base a fattori ambientali dai quali non si può prescindere (controllo della luminosità spuria e posizionamento dello stesso in primis), e che possono condizionare la scelta anche in modo radicale. Per quegli appassionati con la A maiuscola che vogliono comunque un Vpr nel loro impianto Home Cinema, ma che per tutta una serie di ragioni non possono avere una diagonale di schermo importante, anche 72 sono una misura di tutto rispetto. Soprattutto se confrontata con dei plasma da 65 od LCD da 70 che un tipo di prestazione visiva del genere se la scordano.

Originariamente inviato da: Girmi
Diciamo che può essere un prodotto business, da presentazione.


Ma assolutamente no ! Se devo fare Business Presentation e devo vincere la luminosità ambiente, mi doto di un proiettore con un numero di ANSI lumen esagerato e magari uno schermo con guadagno superiore a 10. Tanto anche se ottengo solarizzazioni o posterizzazioni a schermo, non è che si notano troppo con slide PPT od Excel, no ? E non spendo questa cifra per lo schermo, dotato di tecnologia proprio per applicazioni HT.

Originariamente inviato da: Girmi
Insomma, se un'azienda vuole fare immagine durante una presentazione o in uno show room, non credo lo farà con questo schermo.


Non sono ancora d'accordo, proprio per le considerazioni espresse sopra. Lo hai mai visto funzionare in condizioni di luce ambiente non controllata ? Ecco ... provaci e poi magari rivedrai le tue posizioni.

Originariamente inviato da: Girmi
Diverso potrebbe essere il discorso per i tagli più grandi, dove qualche pazzo in grado di spendere quelle cifre si trova sempre.


Non sempre chi ha un buon budget a disposizione è un pazzo od uno sconsiderato (magari incompetente, che butta i suoi soldi dalla finestra). Mi pare che sei riuscito a fare del qualunquismo di basso livello, e sinceramente non me lo aspettavo da te Carlo.

Saranno stati i troppi dolcetti di Halloween ?

Mandi !

Alberto
Commento # 9 di: Girmi pubblicato il 01 Novembre 2007, 10:51
Originariamente inviato da: fefenio
d'altronde un telo buono da 100 costicchia mica te lo regalano e potrebbe essere giustificato la differenza ....

Per poter fare un paragone bisogna considerare che un 100 ha una superfice doppia rispetto ad un 72.

Ciao.
Commento # 10 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 01 Novembre 2007, 14:06
Originariamente inviato da: Girmi
Comunque sia € 1.300 per un 72 pongono questo prodotto in una ricchia (ricca nicchia) riservata a quei posseri di impianti di alta classe e costo..
Io non sono d'accordo. Se vuoi avere una immagine grande - e 72 non mi sembrano poi tanto pochi - in un ambiente illuminato due sono le cose: prendi un display da 72 oppure proiettore + supernova core da 72.

Anche perché, salendo con le dimensioni dello schermo, dovresti avere molto ma molti più lumen veri a disposizione, considerando che il gain è pari a 0,8%. Diciamo che per avere una buona prestazione avresti bisogno di almeno 150 candele e sfido un plasma da 60 ed oltre ad arrivarci

Di quanti lumen avresti bisogno in un proiettore per arrivare a 150 cd/mq, considerando 72 e gain 0,8? E quanti invece considerando 100?

Originariamente inviato da: Girmi
Sarà anche la foto o l'ottica utilizzata, ma in questa foto lo schermo sembra presentare un effetto spot visibile.

... comunque evidente.

Io rilevo, dalla foto, una vignettattura di circa il 15%. Direi parecchio
La conferma o smentita strumentale sarebbe utile...
A parte che devi considerare la vignettatura dell'obiettivo nikon, la vignettatura del BenQ W10000... E anche l'asse tra obiettivo e schermo (che era in basso ma ormai lo schermo era già ripartito).

E comunque, nell'immagine originale non mi sembra affatto evidente. Con il contagocce (prendendo i punti ansi" in alto a sinistra sono 170 e al centro 187...

Comunque ormai ho promnesso: misurerò, non temere


Originariamente inviato da: Girmi
Un consiglio: usa lo spazio ADOBE RGB, sensibilità 100 ISO, diaframma intorno a f 5,6 ~ f 8 e ovviamente uno stativo...
Grazie per il consiglio. Sul diaframma hai ragione. Aggiungi che non avevo stativi a portata di mano...

Per l'Adobe, sapendo che le immagini verranno viste su monitor che - se va bene - lavorano con lo spazio sRGB...

Per il resto sono d'accordo con il Pilota

Emidio
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »