Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung Display conferma i QD-OLED per il 2021

di Riccardo Riondino, pubblicata il 25 Settembre 2020, alle 12:26 nel canale DISPLAY

“Nonostante le perplessità della divisione Visual Display Business, orientata a rinviare il lancio di TV QD-OLED a marchio Samsung, la compagnia coreana continua senza esitazioni nel programma di sviluppo deli display con emettitori OLED abbinati ai Quantum Dot ”


- click per ingrandire -

Sembra procedere regolarmente il programma di Samsung Display di avviare nel 2021 la produzione di massa dei QD-OLED. Lo sostiene l'ultimo rapporto di The Elec, che ha raccolto le dichiarazioni dei dirigenti della compagnia nel corso di un meeting che si è svolto presso il Korea Institute for Advanced Technology (KITA). Pare quindi confermato per l'anno prossimo il lancio di TV QD-OLED, costato una cifra di quasi 11 miliardi di dollari. Samsung Display ha già inviato i prototipi ai potenziali clienti, tra cui Sony, Panasonic e ovviamente Samsung Electronics, che al momento sembra paradossalmente quello meno interessato. Per un quadro più preciso della situazione, va forse specificato che Samsung Display è la divisione di Samsung Electonics che produce i pannelli, mentre la costruzione e la commercializzazione di TV e monitor è compito di Samsung Visual Display Business (Samsung VD).


- click per ingrandire -

Samsung sembra orientata a non lanciare TV QD-OLED, quantomeno nel 2021, mentre qualche possibilità potrebbe esserci per i monitor 8K. A non convincere sarebbe il potenziale rischio di burn-in e una luminosità limitata. Tuttavia ci potrebbero essere anche altre ragioni, come suggerisce Vincent Teoh di HDTV Test. Uno dei punti chiave del marketing Samsung contro gli OLED LG è il potenziale rischio di burn-in, mentre i QLED ne sono virtualmente immuni. La politica di Samsung apparirebbe di conseguenza contraddittoria se lanciasse a sua volta televisori OLED. Si tratta ovviamente solo di un'ipotesi, che potrebbe tuttavia spiegare la scelta di puntare ancora sui QLED per il settore consumer e i microLED per quello professionale e di lusso.


- click per ingrandire -

D'altra parte la linea QD-OLED Samsung Display avrà una capacità produttiva molto inferiore a quella LCD da cui è stata convertita. The Elec riferisce anche che alcuni dipendenti ritengono che la compagnia potrebbe avere abbandonato il settore LCD troppo in anticipo, considerando il netto aumento delle spedizioni nel terzo trimestre 2020. Per il quarto le previsioni sono ancora migliori, dato che l'industria dei TV cerca un rimbalzo dopo il calo di vendite causato dal Covid-19. Su questo punto i dirigenti Samsung Display non hanno rilasciato dichiarazioni. Come preannunciato, la compagnia ha ceduto il mese scorso il suo ultimo impianto LCD, situato in Cina a Suzhou.

Fonte: HDTV Test



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Franco Rossi pubblicato il 25 Settembre 2020, 12:42
Buona notizia così finalmente ci sarà scelta anche negli Oled.