Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung potrebbe rinunciare ai TV QD-OLED

di Riccardo Riondino, pubblicata il 17 Settembre 2020, alle 12:09 nel canale DISPLAY

“Secondo fonti sudcoreane, Samsung Electronics sarebbe poco interessata a produrre TV basate sui QD-OLED prodotti da Samsung Display, giudicando gli schermi ibridi Quantum Dot-OLED poco luminosi e a rischio burn-in”


- click per ingrandire -

Nemmeno un anno fa, SDC (Samsung Display) ha investito 11 miliardi di dollari per lo sviluppo dei QD-OLED, potenzialmente migliori e più economici da produrre degli LG WOLED. I prototipi sono stati inviati ai potenziali clienti per la valutazione, mentre i primi modelli dovrebbero apparire sul mercato verso la metà dell'anno prossimo. La compagnia coreana si trova ora ad affrontare un problema inaspettato e sotto certi aspetti paradossale. Secondo quanto sostiene Business Korea, Samsung Electronics avrebbe mostrato scarso entusiasmo per i QD-OLED, preferendo di conseguenza continuare a focalizzarsi sui microLED.


- click per ingrandire -

I display ibridi Quantum Dot-OLED sono stati giudicati poco luminosi e ancora potenzialmente a rischio di burn-in. I televisori QD-OLED Samsung potrebbero quindi non apparire nel 2021 e forse addirittura mai. I prototipi dell'ultima edizione del CES hanno mostrati pregi ma anche difetti, come l'eccessivo calore prodotto, il livello del nero e della luminosità. Da allora sono stati fatti dei progressi e negli ultimi esemplari la luminosità è passata da 150 a 650-750 NIT, un valore evidentemente per Samsung Electronics ancora insufficiente.

Di conseguenza SDC, le cui azioni sono per l'80% proprietà di Samsung Electronics, sarebbe costretta a puntare tutto sui clienti esterni, tra cui Sony e Panasonic. Un altro costruttore che potrebbe aggiungersi è TCL, il quale potrebbe presentare TV QD-OLED durante IFA 2021.

Fonte: OLED-Info, HDTV Test



Commenti