Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

House of Gucci, una diabolica Lady Gaga

di Fabrizio Guerrieri, pubblicata il 30 Luglio 2021, alle 22:17 nel canale CINEMA

Parata di star nel nuovo film di Ridley Scott: Lady Gaga, Adam Driver, Jared Leto Jeremy Irons, Salma Hayek e Al Pacino compongono il cast della biografia della famiglia a capo della nota casa di moda italiana


- click per ingrandire -

Arriverà sugli schermi House of Gucci, ultima pellicola di Ridley Scott tratta dal libro The House of Gucci: A Sensational Story of Murder, Madness, Glamour, and Greed scritto da Sara Gay Forden, che racconta il difficile matrimonio e il tormentato divorzio di Patrizia e Maurizio Gucci, che porterà ad un efferato omicidio. Ispirato alla sconvolgente storia vera della famiglia che ha fondato Gucci, la casa di alta moda italiana diventata famosa in tutto il mondo, il film racconta tre generazioni di Gucci attraverso tre decenni. Potere, creatività, ambizione, tradimento, vendetta e un omicidio, tutto per il controllo della Maison che portava il nome della loro famiglia.

Lo stellare cast vede come protagonisti Adam Driver nei panni di Maurizio Gucci e Lady Gaga in quelli di sua moglie Patrizia Reggiani, ritenuta la mandante dell’omicidio. Accanto a loro un irriconoscibile Jared Leto nei panni di Paolo Gucci, Jeremy Irons in quelli di Rodolfo Gucci, Salma Hayek in quelli di Giuseppina Auriemma e uno strepitoso Al Pacino in quelli di Aldo Gucci. Il film arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 3 dicembre 2021.



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: pace830sky pubblicato il 31 Luglio 2021, 06:46
Speriamo che la ragazza (L.G.) abbia perso una certa fissità dell' epressione che mi è sembrato di cogliere nella sua performance precedente. Almeno per fare la parte di un' Italiana sembra che abbiano dlasciato da parte qualche stereotipo ed abbiano fatto almeno una scelta etnicamente corretta (mi riferisco all' aver assegnato personaggi Italiani - o italo americani - ad attrici come J. Lo. e Cher che non hanno proprio facce così comuni da vedersi per le strade di Roma o Napoli...)