Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Supertest OLED 4K LG 65E9

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 28 Agosto 2019 nel canale 4K

“Il nuovo OLED 4K serie "E9" di LG Electronics porta con sé sensibili miglioramenti rispetto ai TV della passata stagione che non si limitano agli ingressi HDMI 2.1 oppure a qualche miglioramento sulle elaborazioni delle immagini e che "rischiamo" di ritrovare anche nella serie "C9"...”

Misure in REC BT.709 e calibrazione


- click per ingrandire -

Con segnali in alta definizione, purtroppo le prestazioni in modalità predefinita del TV sono pessime e scoraggianti. Appena acceso, viene caricato il profilo predefinito "Eco", con bilanciamento del bianco decisamente "bluastro" e una imbarazzante serie di algoritmi di elaborazione delle immagini (riduzione del rumore, interpolazione dei fotogrammi, maschere di contrasto), che riducono l'immagine ad un qualcosa di grottesco, buono forse solo per fare "spettacolo" nei grossi centri commerciali con illuminazione "azzurrina". L'impostazione predefinita che consigliamo è quella "Cinema" che può essere "perfezionata" eliminando alcuni filtri e da cui è possibile iniziare una seria calibrazione. In alternativa, ci sono anche "ISF Esperto (Stanza luminosa)" e "ISF Esperto (Stanza buia)", anche queste con impostazioni predefinite ottime come punto di partenza per la calibrazione.


- click per ingrandire -

Il TV è stato aggiornato al firmware 30.60.06. Ove non specificato, tutte le misure con segnali REC BT.709 vengono effettuate con segnale test che occupa il 10% dell'area e APL che vale il 25% del segnale in ingresso: in altre parole lo sfondo non è nero ma ha una intensità variabile, in modo che la somma dei valori di luminanza delle due zone (segnale test al centro e sfondo che è nel resto della superficie dello schermo) abbiano una somma pari al 25% del valore di luminanza del "bianco" di riferimento. Nella modalità predefinita "Cinema", lasciando tutto in default, si registra un picco di luminanza di 270 NIT. Per scendere a 120 NIT (valore che consigliamo per la visione di contenuti HD in ambiente buio) bisogna impostare il valore di "Luce OLED" a 35.

  
- click per ingrandire -

A sinistra osserviamo il bilanciamento del bianco nella modalità Eco, con le modalità "Nitidezza" e "Standard" che fanno anche peggio. Al centro la modalità predefinita "Cinema" e più a destra il risultato dopo la calibrazione manuale che è molto semplice, a patto di avere uno strumento di misura adeguato e un pochino di esperienza. Segnaliamo anche la possibilità di effettuare una autocalibrazione con il software "Calman Home for LG" che descriveremo in un articolo specifico.

  
- click per ingrandire -

Qui in alto possiamo osservare i valori del gamma con le stesse impostazioni appena descritte per il bilanciamento del bianco: a sinistra la modalità Eco, al centro la modalità predefinita "Cinema" e più a destra il risultato dopo la calibrazione manuale. Sottolineo in particolare la tendenza ad espandere le basse luci nella modalità "cinema", situazione che può essere controllata sia aumentando di un paio di punti il controllo di luminosità, sia con la calibrazione fine della luminanza su 20 punti, ovviamente nei primi due step.

  
- click per ingrandire -

Ecco infine gamut e coordinate cromatiche. A sinistra le prestazioni nella modalità Eco; al centro la modalità "cinema" con prestazioni ottime e a destra il risultato della calibrazione manuale, con molti più punti di misura e con il punto peggiore con Delta E uv inferiore a 4. Ricordate che le varie impostazioni per la calibrazione sono relative a questo preciso prodotto e non è detto che siano le stesse con un altro TV che magari ha un pannello prodotto in un periodo differente, con un firmware differente e con un numero di ore di funzionamento differenti e, soprattutto, con una sorgente video differente.