Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

iPhone 8 abbrevierà la conversione LCD-OLED

di Riccardo Riondino, pubblicata il 07 Luglio 2017, alle 15:23 nel canale DISPLAY

“Destinati al lancio solo alla versione più costosa, i display OLED potrebbero nel 2018 equipaggiare l'intera linea iPhone 8, una scelta da parte di Apple che avrà probabilmente ripercussioni sull'intera industria del settore a livello globale”

Basandosi sui rapporti giunti da diverse fonti, si può ormai asserire che almeno la versione più costosa di iPhone 8 adotterà sicuramente display OLED. L'ultimo aggiornamento in questo senso arriva da Nikkei, secondo cui Apple nel 2018 potrebbe estendere l'uso degli OLED all'intera gamma iPhone 8. Secondo gli analisti di Witsview l'integrazione degli OLED in iPhone 8 avrà l'effetto collaterale di rendere più breve il periodo di conversione dalla tecnologia LCD.

La strategia di Apple sta infatti influenzando altri produttori, in particolare quelli cinesi, spingendoli ad accelerare i tempi di costruzione dei propri impianti OLED. L'utilizzo di quelli di taglio medio-piccolo si estenderà quindi anche a categorie come i tablet, gli smart watch e in parte ai laptop. A sua volta LG Display, che diventerà probabilmente il secondo fornitore Apple dopo Samsung, attiverà nella seconda metà del 2017 la linea E5 Gen-6 di Gumi. Nel 2018 sarà operativa anche la linea E6, per la quale Apple starebbe considerando un finanziamento tra 1,75 e 2,62B US $ per assicurarsene la produzione e che avrebbe attratto anche l'interesse di Google.

Korea Herald riferisce che attualmente è Samsung Display l'unico costruttore che soddisfa completamente i requisiti richiesti da Apple, mentre LG si attesterebbe intorno al 70% con i concorrenti cinesi più lontani. La stessa Samsung dovrebbe rendere operativo nel 2019 il più grande stabilimento OLED a livello globale, mentre BOE e Tianma stanno riconvertendo alcune linee destinate originariamente agli LCD.

In Giappone partirà infine il prossimo anno l'attività di due stabilimenti Sharp-Foxxcon, così come di Japan Display, joint-venture formata da Hitachi. Sony e Toshiba. Il rapporto Witsview stima che nel 2020 la metà di tutti gli smartphone venduti a livello globale sarà basata su schermi OLED, che diventeranno così a tutti gli effetti la nuova tecnologia "mainstream" del settore mobile.

Fonte: Flatpanels HD, CNET



Commenti