Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Integra DTR-60.6 e 70.6 con Dolby Atmos

di Redazione, pubblicata il 09 Luglio 2014, all 13:29 nel canale DIFFUSORI

“Integra annuncia i nuovi sintoampli DTR-60.6 e 70.6 con Dolby Atmos e un aggiornamento per i modelli 50.6, 40.6 e 30.6 entro il prossimo settembre”


Il nuovo Integra DTR-70.6 con Dolby Atmos

Integra ha annunciato l’imminente uscita dei receiver AV DTR-60.6 e DTR-70.6 con il nuovo formato Dolby Atmos di serie, un formato audio di nuova generazione che offre un suono multidimensionale negli ambienti home theatre. Anche i precedenti modelli, DTR-30.6, DTR-40.6 e DTR-50.6, saranno upgradati con questa funzione tramite un aggiornamento del firmware previsto per settembre. "Dolby Atmos offre un suono incredibilmente chiaro, preciso e ricco di sfumature", ha detto, Keith Haas, Direttore Vendite di Integra. "Alcuni dei registi più importanti utilizzano Dolby Atmos per trasportare il pubblico al centro dell'azione. Siamo entusiasti di essere tra i primi marchi ad offrire questa tecnologia ai nostri clienti". 


Il pannello posteriore del DTR-70.6 con 11 canali amplificati e uscite main XLR

I nuovi sintoamplificatori Integra sono garantiti per un funzionamento in bassa impedenza e dispongono di due processori DSP a 32-bit per decodificare, scalare e calibrare il Dolby Atmos e ricreare singole configurazioni home theater. Il sistema di codifica audio digitale surround è in grado di effettuare una diversa ripartizione dei canali disponibili sui sintoamplificatori, tutta incentrata su suoni provenienti dal soffitto completando le configurazioni tradizionali a 5.1, 7.1, 9.1 canali. In alternativa, gli utenti possono aumentare la configurazione dei diffusori esistenti. Tra le altre caratteristiche segnaliamo la compatibilità con segnali Ultra HD 4K e una connessione HDBaseT.

Per ulteriori informazioni: www.adeoproav.it - http://blog.dolby.com - scheda 70.6 - scheda 60.6



Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Maxt75 pubblicato il 09 Luglio 2014, 15:19
Non ho ancora chiaro se acquisto un flm in BD, masterizzato in Dolby Atmos e il mio sinto non lo supporta, in che codifica lo dovrei sentire ?
Ci saranno tracce alternative suppongo. Mi incuriosisce quindi il ruolo che gioca l'Italia in tutto questo, se già ora trovare un 7.1 in Italiano o un DTS Master Audio non è cosa semplice.
Inoltre non mi sembra chiarito del tutto il concetto di qualità. Il paragone QUALITATIVO e NON QUANTITATIVO con il DTS MA per intenderci.
Commento # 2 di: cridesmo pubblicato il 09 Luglio 2014, 21:03
Si, piacerebbe anche a me carpire come si pone rispetto alle codifiche attuali...
La qualità è uguale? Quindi audio compresso senza perdita? 16/24 bit? Khz?
Il core è Dolby Digital? A quale bitrate max?
Commento # 3 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 09 Luglio 2014, 22:45
Le tracce con codifica Dolby Atmos useranno lo stream Dolby True HD di tipo loss-less oppure il Dolby Digital Plus, di tipo lossy. La codifica non è legata ad un bitrate particolare, ad una quantizzazione specifica oppure ad una frequenza di campionamento. Per la riproduzione basterà un lettore Blu-ray Disc oppure un lettore di rete (streaming o store-and-play) che abbiano la possibilità di far passare lo stream audio via HDMI (praticamente tutti i lettori). Contiamo di preparare un approfondimento e delle demo già a partire da Settembre, magari anche in forma di Shoot-out contro il sistema concorrente Auro 3D.

Emidio
Commento # 4 di: stazzatleta pubblicato il 10 Luglio 2014, 08:55
Non ho capito, però se si tratta di una codifica vera e propria quindi con indirizzamento dei canali aggiuntivi già in fase di registrazione, oppure di un'elaborazione sulle codifiche già esistenti per la creazione dei canali d'ambienza come, per spiegarmi meglio, i vecchi ProLogic, EX, o il 6.1 matriciale
Commento # 5 di: AlbertoPN pubblicato il 10 Luglio 2014, 09:16
Avevo cercato anche io Stazza sul loro sito info maggiori, proprio nell'ottica di metterlo in confronto con l'Auro 3D che ho sentito funzionare invece molto bene (col sw giusto ed il corretto set-up), ma non ho trovato molto.

Le info sono fumose, messe in modo commerciale e poco chiare. Probabilmente bisogna prendere contatto, firmare un NDA o qualcosa del genere o essere un operatore certificato.

Aspettiamo Emidio a questo punto, se ha come sembra un canale in Dolby, che ci chiarisca il tutto.

Sperando che i tempi di reazione non siano quelli della prova dell'Oppo 105 e della versione 105D o il report sugli schermi curvi Vs quelli piatti
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 10 Luglio 2014, 10:06
Originariamente inviato da: stazzatleta;4206209
Non ho capito, però se si tratta di una codifica vera e propria quindi con indirizzamento dei canali aggiuntivi già in fase di registrazione, oppure di un'elaborazione sulle codifiche già esistenti per la creazione dei canali d'ambienza come, per spiegarmi meglio, i vecchi ProLogic, EX, o il 6.1 matriciale
ntrambe le cose, anche se è pensato per una codifica nativa. Il vantaggio (e allo stesso tempo lo svantaggio) è che gli strumenti per il mix in Dolby Atmos sono molto semplici ma molto diversi da quelli tradizionali con una impostazione a canali come l'Auro 3D. D'Altra parte, il software per il mix in Auro è decisamente economico e alla portata di tutti mentre quello Dolby sembra legato - per il momento - solo ad alcune produzioni cinema. E poi, dischi musicali in Auro 3D esistono già mentrei primi in Dolby Atmos dovrebbero uscire tra agosto e settembre.

L'etichetta norvegese 2L con cui siamo in contatto ha in cantiere il Magnificat in multiformato e tra i tanti disponibili, ci saranno sia l'Auro 3D 9.1 e anche il Dolby Atmos, utile per un primo confronto. Dovrebbe uscire a ottobre.

Emidio
Commento # 7 di: stam pubblicato il 22 Luglio 2014, 11:25
Prezzi?
Commento # 8 di: stazzatleta pubblicato il 22 Luglio 2014, 11:27
di cosa?
Commento # 9 di: stam pubblicato il 22 Luglio 2014, 13:49
Originariamente inviato da: stazzatleta;4211381
di cosa?


del 70.6
Commento # 10 di: Raizo pubblicato il 23 Luglio 2014, 21:20
Che differenza cè tra questi e i modelli di fascia alta Onkyo? tipo che so..rispetto al nuovo 3030? desing apparte...dovè almeno onkyo si era migliorata..

ma sopratutto..anche loro avranno il ciofecoso AccuEQ? con le mille casse del dolby atmos immagino funzionerà alla grande !
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »