Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HDR10+: al via la certificazione

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 21 Giugno 2018, alle 10:59 nel canale 4K

“HDR10+ Technologies LLC, l'associazione fondata da 20th Century Fox, Panasonic e Samsung, inizia la diffusione della certificazione e della pubblicazione del logo HDR10+ per garantire la qualità dello standard.”

Los Angeles, 20 giugno 2018. HDR10+ Technologies LLC, ha annunciato la partenza di un nuovo programma di certificazione che porterà il nuovo logo HDR10+ su molti prodotti in pochissimo tempo. HDR10+ è uno degli standard per il funzionamento dell'ecosistema HDR e prevede metadati dinamici codificati nel programma video che possano essere utilizzati dal display in modo da modificare dinamicamente alcuni parametri delle immagini del TV per meglio adattarsi scena-dopo-scena ai contenuti codificati, a seconda delle possibilità del TV.

La nuova tecnologia HDR10 + ottimizza la qualità delle immagini per i display 4K Ultra HD utilizzando il cosiddetto "tone mapping" (una modulazione dinamica della curva del gamma e dei colori), grazie ad una mappatura specifica che può variare sia fotogramma per fotogramma oppure - più naturalmente - da scena a scena. La certificazione e logo HDR10 + è disponibile per le aziende interessate che soddisfano i requisiti tecnici e le specifiche HDR10 + e qualifica la conformità in base a diverse categorie di dispositivi e sulle loro prestazioni tecniche per garantire che i prodotti conformi a HDR10 + abbiano alti standard per la qualità delle immagini. Il logo HDR10 + che rappresenta la certificazione di un prodotto sembrerebbe essere royalty-free anche se in realtà dotarsi di certificazione non è proprio del tutto gratuito.

"Il nuovo programma di licenza e certificazione HDR10 + rappresenta un passo tecnologico avanti  per la prossima generazione di display", ha affermato Danny Kaye, Vicepresidente esecutivo della 20th Century Fox e Managing Director del Fox Innovation Lab. "HDR10 + migliora l'esperienza visiva per tutti i segmenti di pubblico offrendo una maggiore qualità delle immagini a una gamma più ampia di TV e dispositivi economici ".

"Riteniamo che questo programma di licenze e certificazioni fornirà rassicurazione ai consumatori che vogliono essere certi che stiano vedendo la rappresentazione HDR più accurata di ciò che era nelle intenzioni del direttore della fotografia", ha affermato Toshiharu Tsutsui, direttore della divisione Business TV di Panasonic.

"Con un aumento della richiesta di display più grandi e di una qualità delle immagini eccellente, siamo lieti di annunciare un nuovo programma di licenza e certificazione HDR10 + ", ha dichiarato Bill Mandel, Vicepresidente delle Relazioni industriali a Samsung Research America. "Questo programma è stato progettato pensando ai consumatori, sottolineando il nostro impegno a migliorare l'esperienza complessiva di HDR estendendo contemporaneamente l'ecosistema HDR10 + a livello globale."

La piattaforma HDR10 + è stata anche progettata in maniera del tutto scalabile per essere pronta per ulteriori sviluppi futuri.

Per maggiori info: www.hdr10plus.org

 

 



Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: adslinkato pubblicato il 21 Giugno 2018, 11:09
Emidio, penso che l'affermazione di questo HDR dinamico (ma royalies-free) rappresenti davvero un'ottima notizia per movimentare un mercato asfittico, anche se inevitabilmente contribuirà ad aumentare la confusione esistente tra risoluzioni, velocità di scambio dati delle HDMI e tipi di HDR che più di qualche grattacapo sta provocando anche a molti di noi pionieri!

E' questo progressivo rilascio di aggiornamenti diversi di componenti vari, che ci sta ammazzando. Forse questo metodo di procedere nuoce anche alla propensione all'acquisto, tali e tante devono essere le caratteristiche possedute dal prodotto anelato perché sia anche solo minimamente futureproof!
Commento # 2 di: thegladiator pubblicato il 21 Giugno 2018, 11:24
Ecco perché i nuovi oled FZ di Panasonic, annunciati e presentati come i primi a supportare il nuovo HDR10+, sono stati commercializzati con un fw che ancora non lo supporta (alla faccia degli utenti che già li hanno acquistati convinti ovviamente che fosse già implementato!!), erano effettivamente in fase di certificazione e l'HDR10+ verrà reso funzionante tramite aggiornamento del fw.

Sono curioso di capire se questo nuovo standard con metadati dinamici avrà la meglio sul Dolby Vision e che effettivo salto di qualità apporterà su hdtv top di gamma che adottano già un'ottima curva di tone mapping...
Commento # 3 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 21 Giugno 2018, 16:17
Anche in questo caso ognuno tenterà di portare acqua al proprio mulino e forse un'analisi super-partes tra HDR10, HDR10+ e Dolby Vision potrebbe essere molto utile. Bisogna però aspettare poiché mancano ancora contenuti utili e tutto l'ecosistema per l'analisi e la comparativa dei tra sistemi.

Serve però una considerazione.


I metadati dinamici (Dolby Vision o HDR10+) saranno più utili con display economici che non hanno una gran gamma dinamica e/o un grande volume colore, anche se per quest'ultima caratteristica in realtà sono davvero molto pochi i contenuti che sfruttano le possibilità dell'HDR10 con gamut DCI.

Quello che voglio dire è che le differenze tra due TV, uno clipping a 700 NIT e l'altro a 1.000NIT, non è che siano poi così evidenti. Caso opposto invece quando si tratta di TV con picco di luminanza di appena 300 NIT e rapporto di contrasto di 1.000:1. In questo caso i metadati dinamici sarebbero molto utili, se ben programmati.

Altrettanto utile sarà il caso dei TV FALD con almeno 200 zone: più sono meglio è in assoluto ma meno sono, migliore sarà il vantaggio grazie ai metadati dinamici.

Però la programmazione del contenuto è solo la prima parte del problema: bisogna considerare anche la qualità del tone mapping operata nei TV e nelle prime demo che ho visto non è che sia rimasto poi molto convinto del risultato, ancor di più che la modalità dinamica non può essere calibrata...

Probabilmente a settembre, ad IFA, avremo molto più materiale per iniziare a giudicare le varie declinazioni dei metadati dinamici e con molta probabilità riusciremo ad organizzare più di un evento dal vivo in cui spiegare e far toccare con mano le possibilità e criticità dei vari sistemi e catene. Scommettiamo?

Emidio
Commento # 4 di: adslinkato pubblicato il 21 Giugno 2018, 17:02
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli;4865377
(...) Probabilmente a settembre, ad IFA, avremo molto più materiale per iniziare a giudicare le varie declinazioni dei metadati dinamici e con molta probabilità riusciremo ad organizzare più di un evento dal vivo in cui spiegare e far toccare con mano le possibilità e criticità dei vari sistemi e catene. (...)


Mi sembra una eccellente notizia!
Sarebbe davvero interessantissimo!
Commento # 5 di: thegladiator pubblicato il 21 Giugno 2018, 18:42
Sì Emidio, infatti quando sopra dicevo che ero curioso di verificare il salto qualitativo fra HDR10 con metadati statici e dinamici su tv top di gamma intendevo proprio ciò che hai (in modo più specifico di quanto l’abbia fatto io) evidenziato: tone mapping e picco luminoso su hdtv di fascia alta (oled in primis) garantiscono già una resa notevole in HDR10, almeno con la EOTF PQ dei Blu-ray. L’HLG di SKY per esempio ancora non mi convince del tutto per esempio: al di là del fatto che a livello di risoluzione il 4K mi pare più un 1080 upscalato soprattutto nei GP di F1, è il risultato cromatico che non è proprio esente da difetti e il mio pannello come sai è calibrato a puntino...

Attendo con ansia qualche evento organizzato da te sull’argomento.
Commento # 6 di: ovimax pubblicato il 22 Giugno 2018, 10:35
Tutto dipendere se upgrade SW/firmware sarà indolore veloce e per tutti, altrimenti chi si cambia TV per un altro HDR?
Se SDK sarà chiuso come quel del Dolby vision , ci saranno gli stessi problemi che bisogna aspettare ogni volta che dolby corregga i bug per passare poi le librerie ai produttori. Con conseguenza un forte riardo degli aggiornamenti..

Panasonic è stata furba ... i sui OLED saranno forse gli unici TV che supporteranno tutti gli standard del HDR, un valido motivo per acquistarli.
Commento # 7 di: thegladiator pubblicato il 22 Giugno 2018, 11:32
Onestamente non ho capito molto del tuo post, in ogni caso i Panasonic supporteranno HDR10, HDR10+ e HLG ma non il Dolby Vision.
Commento # 8 di: adslinkato pubblicato il 22 Giugno 2018, 15:22
Avrà 10 e non 12 bit.
Ce ne faremo una ragione!
https://www.tomshw.it/hdr10-accende-sfida-dolby-vision-a-10-bit-colore-95335
(THX ZioMartinLoganHT - AVMag Roman Panel)
Commento # 9 di: thegladiator pubblicato il 22 Giugno 2018, 16:49
Al contrario di quanto affermano in quel link, precisiamo che l'HDR10+ è compatibile anche con le HDMI 2.0.
Commento # 10 di: adslinkato pubblicato il 27 Giugno 2018, 09:56
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »