Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CEDIA: processori madVR Envy/Envy Pro

di Riccardo Riondino, pubblicata il 13 Settembre 2019, alle 16:48 nel canale HT

“L'azienda americana presenta a Denver i processori derivati dal render capace di analizzare e ottimizzare i contenuti HDR per singolo fotogramma, dotati di generatori di pattern SDR/HDR, LUT 3D 65/256 punti, upscaling e strech anamorfico con algoritmi AI, eliminazione bande nere e correzione rapporto di aspetto, uscita DP 1.4 e triplo connettore HDMI 2.0 (in/out/loop-through)”


- click per ingrandire -

madVR Labs espone a CEDIA Expo 2019 (Denver, 12-14 settembre 2019) i processori video Envy Pro Cinema ed Envy Base. Il modello Pro Cinema è in dimostrazione presso lo stand madVR Labs (booth #3254). L'architettura si basa sull'omonimo render freeware madVR, implementato nel HTPC Digifast Multimedia Station 4K HDR, il cui aspetto più rilevante è l'analisi frame per frame dei contenuti HDR, che permette di ricavare metadati dinamici con risoluzione al singolo fotogramma, un'accuratezza che non viene raggiunta nemmeno da Dolby Vision e HDR10+.

La tecnologia madVR Highlight Recovery permette di ottimizzare per ogni singola scena i valori di MaxCLL (Maximum Content Light Level, il livello massimo di luminanza di ogni pixel dell'intero contenuto) e del MaxFALL (Maximum Frame Average Level), il lvello medio di luminanza di tutti i fotogrammi). L'Envy Pro Cinema vanta l'analisi e l'ottimizzzione in tempo reale di oltre 500 milioni di pixel al secondo. I processori Envy forniscono inoltre funzioni come l'upscaling 4K, il rilevamento e l'ingrandimento delle bande nere e del rapporto di aspetto, il debanding e la riduzione degli artefatti da compressione, l'incremento della nitidezza e del dettaglio, l'interpolazione del movimento e la calibrazione delle LUT 3D.


- click per ingrandire -

Caratteristiche:

- Envy Pro Cinema: potenza ~10 TFLOPS, più ~100 TFLOPS per AI / Neural Network
- Envy Base: circa la metà della potenza di elaborazione del Pro Cinema
- Calcoli in virgola mobile 32 bit per componente con buffer 16 bit
- Tre terminali HDMI 18.0 Gbps (ingresso, uscita e loop-through)
- Un terminale di uscita DisplayPort 1.4a 36,4 Gbps con supporto DSC (Display Stream Compression)
- L'hardware del modello Pro Cinema è predisposto per successivi aggiornamenti (con sovrapprezzo)
- LUT 3D a 65 o 256 punti
- Supporta Calman, LightSpace e DisplayCAL/ArgyllCMS via LAN
- Generatore di segnali SDR e HDR di riferimento integrato
- Supporto per controllo IR remoto e controllo IP
- Dynamic Tone Mapping con tecnologia proprietaria Highlight Recovery
- Algoritmi AI / Neural Network per upscaling, mosquito noise reduction etc
- 4K Anamorphic Stretch, using AI / Neural Network scaling
- 4K Debanding & Sharpening
- Rilevamento automatico bande nere & rapporto di aspetto
- Funzione extra per proiezione frontale CIH, CIW e CIA
- Interfaccia grafica moderna che combina flessibilità, potenza e facilità d'uso

Nonostante le funzionalità avanzate, il produttore dichiara per Envy un tempo di impostazione di soli due minuti. I prezzi suggeriti sono di $ 9.979 per Envy Pro Cinema e $ 5.499 per Envy Base. La consegna dei prodotti è prevista per il 4° trimestre 2019.

Per ulteriori informazioni: www.madvrlabs.llc

Fonte: AV Forums



Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: runner pubblicato il 13 Settembre 2019, 17:09
che strano, uno legge una notizia su un prodotto e trova il riferimento ad un suo concorrente. a pensar male si fa peccato....
Commento # 2 di: Riccardo Riondino pubblicato il 13 Settembre 2019, 17:26
Mi sembrava opportuno mettere il link a quegli articoli solo perché spiegano più in dettaglio le potenzialità del sistema, poi ovviamente
pensala come vuoi
Commento # 3 di: mistery73 pubblicato il 13 Settembre 2019, 18:15
Ma scusate cosa c'entra i processori madVR Envy con il Digifast?
Commento # 4 di: gladiator1963 pubblicato il 13 Settembre 2019, 18:34
Penso che madvr e il digifast ci sia una differenza abissale....x ché fare questo tipo di pubblicità che non c'entra niente con quel prodotto...
Commento # 5 di: Franco pubblicato il 13 Settembre 2019, 19:40
Mi meraviglio che proprio utenti secolari di AV Magazine facciano simili domande denotando così una quasi inesistente attenzione nella lettura dei nostri articoli e nelle features degli stessi. In qualsiasi news e articolo di AV Magazine sono presenti link (ove possibile e necessario) ad argomenti inerenti all'argomento che si sta sviscerando. Quindi mi viene da pensare che o non leggete affatto i nostri articoli oppure avete ignoto il motivo per cui sono nati gli hyperlink (magari una visita a wikipedia potrebbe risvegliare evidenze sopite)
Anche logicamente se vogliamo ragionare per sillogismi Envy -> MadVR Hardware -> MadVR software -> macchine che usano MadVR INTERSEZIONE Dispositivi testati da AV Magazine -> Digifast. Quindi?

Oppure come vi ha fatto giustamente notare Riccardo sono articoli che spiegano meglio le funzionalità e potenzialità del sistema di cui si sta parlando nell'articolo in questione. Magari dargli una letta eviterebbe di fare interventi gratuiti inutili.
Commento # 6 di: tyson pubblicato il 13 Settembre 2019, 19:41
Diciamo che condividono madvr,sperando per loro che non lo blocchino per gli htpc,cosa impossibile,ma poi vorrei vedere cosa racconterà ai clienti!il vero peccato che non ci sia stato al cedia il Digifast così avrebbero potuto fare un confronto in parallelo!non vedo l’ora sia disponibile per vederlo!ma perché il Digifast non c’è al cedia?
Commento # 7 di: stazzatleta pubblicato il 13 Settembre 2019, 20:24
Tyson, però ora finiamola qui. I commenti sono ben accetti, le provocazioni no.
Commento # 8 di: tyson pubblicato il 13 Settembre 2019, 21:31
Ok chiedo scusa non voglio fare polemica inutili
Commento # 9 di: lello pubblicato il 14 Settembre 2019, 08:37
Con il dovuto rispetto, ma di primo acchito, nel leggere l'articolo, viene automatico pensare che basta avere un Digifast e si ha le stesse prestazioni dell'Envy ad un costo sensibilmente inferiore. Poi si approfondisce, e si capisce che non è proprio così, ma intanto l'input è partito.

O almeno questa è stata la mia prima impressione nel leggere l'articolo.
Commento # 10 di: Franco pubblicato il 14 Settembre 2019, 13:28
Ti devo davvero fare i miei complimenti... perchè se da questa frase

l'architettura si basa sull'omonimo render freeware madVR, implementato nel HTPC Digifast


riesci ad estrapolare che nel leggere l'articolo, viene automatico pensare che basta avere un Digifast e si ha le stesse prestazioni dell'Envy ad un costo sensibilmente inferiore hai una fantasia e capacità di astrazione mentale degne del miglior Lovecraft o Aldous Huxley in procinto di scrivere le porte della percezione. E' come se scrivessi che il nuovo prototipo della Ferrari è basato sul famoso motore a scoppio implementato anche nella Fiat Topolino e riuscissi a capire che la Topolino ha le stesse prestazioni della ultima Ferrari. Ovviamente tutto con il dovuto rispetto....
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »