Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

IBC: NHK sviluppa trasmissioni terrestri 8K

di Riccardo Riondino, pubblicata il 17 Settembre 2019, alle 12:10 nel canale SOFTWARE

“Sperimentate con successo da NHK già nel 2012, le trasmissioni Super Hi-Vision terrestri potrebbero diventare una realtà in Giappone dal 2025, grazie anche alla disponibilità del nuovo H.266 Versatile Video Coding ”


- click per ingrandire -

NHK ha rivelato a IBC di stare lavorando alla trasmissione in 8K anche sui canali terrestri. L'emittente pubblica giapponese dal 2018 diffonde sul satellite 12 ore al giorno di materiale Super Hi-Vision. La road map fissa approssimativamente per il 2025 l'arrivo dell'8K per le trasmissioni terrestri. Un esperimento del genere è stato già condotto con successo nel 2012 dallo Science & Technology Research Laboratory di NHK, utilizzando un singolo canale UHF. Simili test di trasmissione terrestre 8K sono stati effettuati più di recente a Tokyo e Nagoya, in prossimità del lancio del canale satellitare BS8K il 1 dicembre 2018. Fonti NHK hanno dichiarato all'IBC di Amsterdam che il problema principale da superare è stato quello della compressione digitale.

Il canale BS8K trasmette con un bit rate intorno a 100 Mb/s utilizzando il codec HEVC, la cui efficienza tuttavia non viene ritenuta sufficiente. L'interesse dell'emittente nipponica è quindi rivolto al nuovo H.266/VVC (Versatile Video Coding), successore diretto di HEVC, che promette un risparmio dati fino al 50% superiore. Le stesse considerazioni sono state espresse dal vice presidente di SES nella primavera scorsa. VVC è sviluppato congiuntamente da Joint Video Experts Team e MPEG, i cui esperti ritengono possibile in futuro trasmettere in 8K con un bit-rate di 30-35 Mb/s. I recenti test 8K dell'ultimo Roland Garros sono stati invece condotti utilizzando la connettività 5G.

Fonte: Advanced Television



Commenti