Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

KEF KF92, subwoofer 2x500W con DSP

di Riccardo Riondino, pubblicata il 16 Settembre 2019, alle 16:05 nel canale DIFFUSORI

“Il marchio britannico introduce un modello con doppio driver in push-push e DSP per la gestione della tecnologia Music Integrity Engine, dotato di ingressi altoparlanti e linea LFE, equalizzazioni preimpostate per diverse posizioni in ambiente e sistema SmartConnect per ottimizzare il guadagno in abbinamento con altri modelli della casa”


- click per ingrandire -

KEF presenta il subwoofer attivo KF92, che eroga una potenza di 2x500W in classe D. Ciascuno dei due amplificatori pilota un driver da 23 cm in alluminio-cellulosa, utilizzati in configurazione push-push per annullare reciprocamente le vibrazioni. I woofer sono dotati di cestello in lega e magnete sovradimensionato, provvisto di foro per la ventilazione della bobina. Il sistema Music Integrity Engine sfrutta un DSP custom per analizzare il segnale, applicando le tecnologie iBX (Intelligent Bass Extension) e MIE (Music Integrity Engine), che ottimizzano il rapporto tra amplificazione, altoparlanti e cabinet. Delle equalizzazioni preimpostate permettono inoltre di compensare la risposta in base alla posizione in ambiente.


- click per ingrandire -

Sono disponibili ingressi ad alto e basso livello (LFE), con uscita linea filtrata passa-alto. Il controllo del passa-basso agisce nel range 40÷140 Hz. Partner ideali del KF92 sono i diffusori attivi LS 50 Wireless e i sistemi dalla serie R in poi. La tecnologia SmartConnect determina se venga utilizzato un ingresso mono o stereo, regolando il guadagno per ottenere le massime prestazioni. Importata dagli speaker LSX e LS50W, la tecnologia di dissipazione del calore assicura che i componenti lavorino sempre alle temperature ideali.


- click per ingrandire -

Specifiche tecniche:

Tipo: attivo, push-push
Altoparlante: 2 woofer alluminio-carta da 23 cm
Risposta in freq.: 11÷200Hz ±3dB
Potenza ampli: 2x500W classe D
Dimensioni (LxAxP): 330 x 352 x 361 mm
Peso: 20kg.

Il KEF KF92 verrà commercializzato nel Regno Unito da novembre a £2000.

Per ulteriori informazioni: www.hifight.it

Fonte: What Hi-Fi



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Nautilu$ pubblicato il 16 Settembre 2019, 20:03
push-push?
...ma non sarà in push-pull?
Sono andato anche a cercare info sul sito Kef, senza trovare chiarimenti...
Commento # 2 di: Riccardo Riondino pubblicato il 16 Settembre 2019, 21:04
Originariamente inviato da: Nautilu$;4987526
push-push?
...ma non sarà in push-pull?
Sono andato anche a cercare info sul sito Kef, senza trovare chiarimenti...


Nel push-pull i woofer hanno i coni contrapposti invece dei cestelli e sono collegati in controfase.

Il push-push lo usa ad esempio Audio Physic
Commento # 3 di: Nautilu$ pubblicato il 16 Settembre 2019, 23:09
Avendo i cestelli e i fori dei magneti attaccati , presumo siano in controfase anche questi, no? Diversamente penso lavorerebbero decisamente male se non addirittura con rischio danni! E in questo modo pensavo si potessero intendere sempre in push-pull.....
Ma evidentemente ho pensato male...

Riassumendo: cabinet piccolissimo , cassa chiusa e quindi risonanze anomale assenti.....se non ci sono controindicazioni, è l'uovo di colombo?
Dov'è la fregatura?
Commento # 4 di: pace830sky pubblicato il 17 Settembre 2019, 06:10
Il sito parla di force-cancelling configuration che viene così spiegata (vedi link sotto) sul forum diyaudio da un tale qualificato come moderatore:

... La radiazione posteriore non viene cancellata - [I][U]i woofer con cancellazione di forza sono acusticamente in fase, meccanicamente sfasati[/U][/I] - ciò può effettivamente esacerbare le cose (ma di solito la frequenza di crossover (???) è inferiore rispetto a dove questo sarebbe un problema). Le forze di reazione meccanica nei woofer vengono annullate in modo attivo e si ottengono molte meno vibrazioni del box riducendone notevolmente il carico.


...Backwave is not canceled — force cancelling woofers are acoustically in phase, mechanically out of phase — it can actual exacerbate things (but usually XOed lower than where this would be an issue). Mechanical reaction forces in the woofers are activly canceled and you get much less vibration passed into the cabinet greatly reducing the box load.


(La interpretazione del gergale XOed come crossover-ed risulta a mio avviso evidente dal prosieguo del post.)

In pratica per ridurre le vibrazioni del cabinet l' altoparlante posteriore rientra quando il frontale esce, da qui la definizione meccanicamente in controfase: in effetti [I][U]lo sono se guardiamo il movimento da dentro il box[/U][/I]. Se invece cambiamo punto di vista ed assumiamo quello dell' ascoltatore seduto davanti al sub i due coni risultano in fase.

La riduzione dell' impatto sul box sembrerebbe ciò che consente di ottenere [I][U]dimensioni sorprendentemente contenute 35x33x36[/U][/I] (da fare invidia ad un sub da 200w!) per un sub di questa potenza.


Detto ciò, un gingillo da £ 2.000 e 1.000W di potenza difficilmente me lo troverò in casa, nemmeno fosse grande la metà...

https://www.diyaudio.com/forums/mul...st5197829.html?
Commento # 5 di: MOLTIBASSI pubblicato il 17 Settembre 2019, 11:17
Non sono un ingegnere ma un semplice appassionato però come molti qualcosina di audio ne capisco. Questa è una configurazione usata da molti..mettere 2 altoparlanti uniti meccanicamente serve ad annullare buona parte delle sollecitazioni..vedasi b&w che la usa già da diversi anni nel suo sub e nei modelli successivi di punta. Non vi fate trarre in inganno dalle info poco chiare..i woofer si muovono in modo speculare..cioè entrambi escono o rientrano nello stesso verso, e non potrebbero fare diversamente. Se si muovessero uno in dentro e uno in fuori montati così avresti la cancellazione di fase per cui emissione pari a 0.