Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Huawei Mate 20X 5G

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 10 Luglio 2019 nel canale MOBILE

“Il primo smartphone Huawei 5G è dotato di 8GB di RAM e 265GB di ROM, ulteriore espansione con scheda NM fino a 256GB, schermo AMOLED da 7,2", batteria da 4.200 mAH, sistema di raffreddamento con heatpipe e tripla camera Leica con sensori fino a 40 megapixel ”


- click per ingrandire -

Huawei ha presentato lo scorso 9 luglio a Milano, nel suo quartier generale italiano, il nuovo Mate 20 X 5G, il primo smartphone dell’azienda dotato di tecnologia 5G, con SoC Kirin 980 e chipset Balong 5000, quest'ultimo è il primo con tecnologia multi-mode 5G al mondo con processo produttivo a 7nm, compatibile sia con le reti SA (Stand-Alone) ibride 5G/4G, sia con le reti "pure" 5G NSA (Not Stand-Alone), oltre al Wi-Fi 6, ovvero l'ultimissimo standard 802.11ax con velocità di trasmissione fino a 4,8Gbps. 

 
- click per ingrandire -

Il nuovo smartphone monta un display con diagonale "virtuale" di 7,2 pollici con tecnologia AMOLED, con risoluzione di 2244 x 1080 pixel, rapporto d'aspetto di 18,7:9 e densità di 345 DPI, luminanza che sembra in linea con i migliori smartphone sul mercato e possibilità di selezionare profili colore, anche con bilanciamento del bianco manuale e modalità per riduzione della componente blu per la protezione degli occhi.

 
- click per ingrandire -

Il terminale è dotato anche di una batteria da 4.200 mAh, carica "SuperCharge" fino a 40 watt e sistema di raffreddamento con heat-pipe e dissipatore con superficie generosa, che sfrutta le generose dimensioni del terminale. Sul lato posteriore c'è una tripla camera posteriore prodotta in collaborazione con Leica e risoluzione rispettivamente di 8 megapixel (medio-tele), 40 megapixel (grandangolo) e 20 megapixel (super-grandangolo).


- click per ingrandire -

Si tratta di uno smartphone con dimensioni e peso importanti ma non impossibili (174,6 x 85,4 x 8,4 mm per 233 grammi), grazie a bordi estremamente sottili che ne consentono un'impugnatura agile anche a chi ha una mano con dimensioni "normali". La RAM è di 8GB mentre la ROM è di 256GB con moduli LPDDR 4X e supporto per schede di memoria NM per un massimo di 256 GB.

  
Alcune delle soluzioni per le reti 5G prodotte da Huauei, come l'antenna AAU5613
con tecnologia Massime MIMO utilizzata ad esempio da Vodafone in UK

- click per ingrandire -

Durante la serata, il Deputy General Manager Consumer Business Group di Huawei Italia Pier Giorgio Furcas, ha fatto il punto sul famigerato "ban" dello scorso maggio, mostrando anche la gran quantità di prodotti e soluzioni per la costruzione delle reti di trasmissione wireless soprattutto in standard 4G e 5G, già utilizzate in numerosi paesi europei.

 
- click per ingrandire -

Il punto è stato fatto non senza aver prima sottolineato i notevoli investimenti dell'ultimo anno nella ricerca e sviluppo, con una spesa di circa 70 miliardi di Dollari (ovvero il 15% circa del fatturato) che ha coinvolto 80.000 ingegneri in 17 siti di ricerca in tutto il mondo. Grazie a questi investimenti, Huawei è stata in grado di fornire il supporto tecnologico su rete 5G per il primo intervento chirurgico in remoto (a circa 3.000 km di distanza), grazie soprattutto ai ridottissimi tempi di lag delle reti di quinta generazione.


- click per ingrandire -

Tornando invece al "ban" dello scorso maggio, Huawei ha sottolineato come non sia cambiato nulla, in termini di supporto e sicurezza, per i clienti che hanno acquistato e continueranno ad acquistare terminali Huawei attuali, compreso il nuovo Mate 20X 5G: Google, Android e tutti i sofware "americani" (WhatsApp, Facebook, Instagram e compagnia) continueranno a funzionare e gli aggiornamenti di sicurezza continueranno ad arrivare, in attesa che la situazione di "stallo" tra USA e Cina si risolva definitivamente entro la fine di agosto.

 
- click per ingrandire -

Nel frattempo, è stato molto interessante leggere alcuni dati statistici commissionati a Nielsen da parte di Huawei subito dopo l'annuncio del "ban": il 36% di intervistati ha dichiarato di aver posticipato l'acquisto, mentre il 75% - che evidentemente si è documentato - ha dichiarato che il ban è solo un pretesto dell'attuale situazione geopolitica. Secondo Nielsen, il ban ha procurato a Huawei un aumento del 14% di percezione del brand come leader di mercato, passando dal 61% pre-ban al 75% post-ban. In attesa di un test sul nuovo terminale, il Mate 20 X 5G è disponibile in preordine su Amazon.it, negli online store di MediaWorld, Unieuro e presso il Huawei Experience Store di Milano, con colorazione Emerald Green al costo di 1.099,00 Euro IVA inclusa. 

Per maggiori informazioni: consumer.huawei.com/it/phones/mate20-x-5g

 

 

Articoli correlati

Xiaomi Mi 9

Xiaomi Mi 9

AMOLED, Snapdragon 855 e tripla fotocamera anche da 48MP: con il Mi9 XIaomi alza ulteriormente l'asticella delle prestazioni, della qualità dei componenti e della qualità costruttiva generale con un prodotto che ha poco da invidiare ai top di gamma attuali che arrivano a costare anche più del doppio.
Xiaomi Redmi Note 7

Xiaomi Redmi Note 7

Il Redmi Note 7 è un terminale di fascia economica con prestazioni complessive ben al di sopra, che sebbene caratterizzato da prestazioni inferiori alle aspettative del comparto fotografico, ha un rapporto qualità prezzo che ha dell'incredibile
Samsung Galaxy S10

Samsung Galaxy S10

Il nuovo Galaxy S10 è una conferma per quanto riguarda la qualità video e audio, con l'uscita cuffie che fa addirittura concorrenza ad un ottimo amplificatore e il display che ha raggiunto prestazioni quasi commoventi; il comparto fotografico è altrettanto interessante anche se ci aspettavamo qualcosa di più
Huawei P30 Pro

Huawei P30 Pro

Il P30 Pro è la massima espressione del brand Huawei, viene commercializzato in tre versioni, tutte con 8GB di RAM, dual SIM, batteria da ben 4.200 mAh, certificazione IP68, schermo AMOLED da 6,47" e un comparto fotografico con 5 camere complessive e zoom ottico 5X con lenti in configurazione a periscopio
Sony Xperia XZ2 Premium

Sony Xperia XZ2 Premium

Con prestazioni eccellenti negli aspetti chiave di uno smartphone, come audio, display e potenza di calcolo, il nuovo XZ2 Premium introduce una doppia camera molto particolare, pensata per elevare sensibilità e rapporto S/N a livelli impensabili e con vantaggi anche nella dinamica e fedeltà cromatica



Commenti