Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Roma hi-fidelity 2019: parte 5

Report di Fabio Angeloni , pubblicato il 23 Dicembre 2019 nel canale AUDIO

“Nuova puntata del nostro reportage della kermesse romana sull'alta fedeltà, con le salette di LP Audio, distributore dei marchi Elac e Moon e la saletta del punto vendita Home Cinema Solution con ATC, Bergmann, dCS, Innois, Koetsu e Studer Revox”

LP Audio: Elac Moon Powergrip


- click per ingrandire -

Continuiamo il nostro reportage del Roma hi-fidelity 2019 da Luca Parlato e da alcuni dei prodotti che avevamo apprezzato sia a Milano che a Rimini , con prestazioni all'ascolto che - fortunatamente - non sono cambiate: l'estrema qualità sonora e il rigore di riproduzione sono rimasti, infatti, i medesimi. Il set esposto è lo stesso di Rimini.

Parto dall'unico prodotto Elac, gli speaker Vela FS409 (6.900€ con finitura noce), un 3 vie e mezzo in bass-reflex con 2 woofer da 18 cm (uno dei due tagliato in maniera differente, di qui la "mezza via" in più), un midrange AS XR da 15 cm, un tweeter AS XR JET 5 con strutturazione Air Motion Transformer (AMT) ideata nel 1973 dal dottor Oskar Heil. Gli altoparlanti non sono dotati di schermatura magnetica, hanno una sensibilità di 89dB, una impedenza di 4 Ohm (che scende fino a 3,4 Ohm a 105 Hertz), una tenuta in potenza (continua) di 200 Watt per 32 chilogrammi di peso: è una produzione non recente, che però dimostra (se ce n'era bisogno) l'eccellente gestione del marchio anche nel periodo antecedente all'arrivo di Andrew Jones, il cui ingresso ha però determinato il gradito effetto collaterale di aver acceso un vivido faro sul brand tedesco che pure negli anni ha sempre continuato a produrre ottimi prodotti.

Il resto delle elettroniche (a parte il condizionatore di rete) è una selezionata rappresentativa di Moon, marchio di proprietà della canadese Simaudio. Si parte dal finale stereo Moon 860A V2 (20.000€), che eroga fino a 5 Watt in classe A, fino a 225Watt per canale in configurazione dual-mono su 8 Ohm, 450 Watt su 4 Ohm e 750W in configurazione mono su 8 ohm, con 110 dB di rapporto segnale rumore e un peso di 40 chilogrammi. Sono presenti, inoltre, il preamplificatore 740P (9.450€), lo streamer DAC 780D V2 (15.750€), il DAC-CD Transport 650D (8.700€) e l'alimentatore 820S (8.400€). Completa il set il condizionatore di rete Powergrip YG-1 (1.525€).


- click per ingrandire -

Questa volta troviamo a disposizione materiale illustrativo ed anche una civile lista delle macchine in ascolto, completa dei prezzi. Un efficace trattamento acustico era stato inoltre dispiegato dietro all'impianto e ai suoi lati, immediatamente innanzi al set. Il mediatore tecnologico ha programmato "Thanks to you", tratto da "Dig" riempito dalla nitida voce di Bob Scaggs. Ha fatto seguito il poderoso trombone di Wycliffe Gordon con "Just going off (alternate mix)", tratto da "The complete yoyride" (per puro caso, già udito a Rimini).


- click per ingrandire -

La mia visita si è conclusa sulle prime note di "Ain't no sunshine", tratto da "Plan B3" di Tommy Schneider con un bellissimo fiato accompagnato da un Hammond drogato col Leslie. Mio fratello, musicista, compositore e ingegnere del suono la ha decretata come la migliore sala della fiera, in particolare per l'estrema estensione della gamma alta dei diffusori, riprodotta dai tweeter Heil. Ma anche dal mio punto di vista c'è poco da aggiungere a quanto detto nelle altre occasioni: la riproduzione rimane sempre di eccellente qualità.

 


- click per ingrandire -

Cambiano le manifestazioni, mutano le città, le sale sono sempre diverse, ma questa accoppiata di classe rimane una certezza assoluta!