Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

Sky Glass: l'analisi dei pannelli

Anteprima di Emidio Frattaroli , pubblicato il 22 Settembre 2022 nel canale 4K

“Dopo un primo contatto con i tre nuovi 'Sky Glass' con diagonale da 43", 55" e 65" siamo in grado di esprimere i primi giudizi sulla qualità d'immagine generale, soprattutto su quella dei pannelli LCD utilizzati, in attesa di un approfondimento con misure audio e video e consigli sulla calibrazione”


- click per ingrandire -

I nuovi SkyGlass, disponibili dalla scorsa settimana in tre dimensioni differenti, ovvero 43", 55" e 65", stanno catalizzando l'attenzione di tanti consumatori, almeno a giudicare dal numero di accessi al nostro primo approfondimento. Sono tre prodotti molto interessanti perché hanno un design e colori che piacciono a tante persone, hanno una staffa integrata per essere appesi al muro e comprendono un sistema audio Dolby Atmos che, almeno sulla carta, dovrebbe avere una qualità nettamente superiore a quella di un televisore 'medio'. Dopo aver espresso qualche perplessità sul rapporto qualità prezzo il giorno del lancio (ne abbiamo parlato in questo articolo), abbiamo iniziato ad esaminare i tre prodotti, ad iniziare dalla qualità dei tre pannelli LCD.

Il pannello LCD dei nuovi Sky Glass viene indicato come QLED, un acronimo che in realtà si riferisce solo ed esclusivamente alla tecnologia di retro-illuminazione, composta da LED di colore blu e 'Quantum dots' di colore rosso e verde. I 'Quantum dots' sono sostanze che funzionano più o meno come 'fosfori': il LED blu emette una luce che in parte serve per la componente primaria blu e in parte eccita i quantum dots che emettono invece le altre due componenti primarie rossa e verde. Rispetto ai fosfori, i 'Quantum dots' hanno una efficienza più alta e permettono di riprodurre colori più saturi rispetto a TV LCD con retroilluminazione 'tradizionale'. 


- click per ingrandire -

Bene, sappiamo che la retroilluminazione dei nuovi Sky Glass è con tecnologia QLED e nei prossimi giorni verificheremo anche la qualità di questo elemento, ovvero quanto sono luminosi questi nuovi TV, qual è la qualità dei colori e quante sono le zone di retro-illuminazione. Per il momento abbiamo focalizzato l'attenzione sui pannelli LCD, ovvero l'elemento che modula i vari pixel e che permette di riprodurre le immagini.

Nella conferenza stampa, siamo stati informati che i tre Sky Glass da 43", 55" e 65" sono prodotti da TP Vision e montano pannelli LCD con tecnologia VA (Vertical Alignment, senza indicare di quale sotto-categoria si tratta), una tecnologia che permette un buon rapporto di contrasto nativo (tipicamente tra 3.000:1 e 7.000:1) ma sono anche disponibili in varie declinazioni (es. S-PVA, MVA etc.) e possono avere prestazioni eterogenee. 


Sky Glass S - 43" + M 55"


- click per ingrandire -

I tre Sky Glass montano pannelli LCD estremamente diversi tra loro. Gli Sky Glass S con diagonale da 43" hanno un angolo di visione ridotto, ovvero guardando le immagini di lato, conotrasto, luminanza e saturazione vengono attenuati. Da un'analisi preliminare, Il modello da 43" dovrebbe montare un pannello con tecnologia LCD VA con 4 domini per ogni sub-pixel. Nei pannelli LCD VA, più aumentano i 'domini', più aumenta l'angolo di visione e la qualità generale, più aumenta il costo. Al di là della struttura del pannello, la risoluzione generale e il rendering delle immagini sono più che accettabili per un TV a risoluzione 4K.

Sky Glass M - 55"


- click per ingrandire -

Anche se non siamo ancora riusciti a fotografarne la struttura dei sub-pixel, appare chiaro che anche lo Sky Glass M con diagonale da 55" dovrebbe montare un pannello LCD con un angolo di visione ridotto che suggerisce anche in questo caso l'adozione di un pannello LCD VA con 4 domini. In questo caso c'è qualcosa di più, perché la struttura dei pixel viene utilizzata per modulare le informazioni con una sorta di 'dither' bi-dimensionale, con il risultato di una perdita di risoluzione generale.


- click per ingrandire -

L'analisi con l'immagine test del 'Lanciarazzi' (trovate tutte le info in questo articolo) mostra chiaramente alcune limitazioni nella riproduzione dei particolari più minuti del modello da 55". Ovviamente andremo a fondo della questione quanto prima con un esame ancora più rigoroso.

 

Sky Glass L 65"


- click per ingrandire -

Il pannello del modello più grande con diagonale da 65" adotta invece un pannello VA con ben 8 domini per sub-pixel ed è caratterizzato da un angolo di visione abbastanza elevato. Come gli altri due pannelli, accetta segnali soltanto fino a 60Hz, quindi si tratta comunque di un pannello LCD di fascia media ma con qualità generale decisamente più alta rispetto agli altri due modelli. 


- click per ingrandire -

Nei prossimi giorni avremo tutto il tempo e la tranquillità di analizzare in maniera decisamente più approfondita tutti e tre i modelli, per rilevare la principali grandezze fotometriche e non solo: verificheremo anche la qualità audio della 'soundbar' e ci spingeremo fino a consigliare i principali parametri per la taratura che è possibile, seppur per un numero limitato di 'voci' e con qualche problema di 'praticità': si è costretti ogni volta ad uscire e rientrare dalla 'home page' per poter accedere alle 'impostazioni avanzate'.

Da questo primo esame preliminare, il rapporto qualità (d'immagine) / prezzo dei nuovi TV con diagonale più ridotta (43" e 55") non è particolarmente 'esaltante' mentre quello del modello con diagonale da 65" è sicuramente più elevato. Tra qualche giorno, dopo le analisi di laboratorio, saremo in grado di valutare e comparare anche le prestazioni audio e video, valutando anche le principali alternative presenti sul mercato, unite magari a modelli di soundbar con prestazioni comparabili o superiori al sistema integrato nei nuovi Sky Glass.

Maggiori info su prezzi e funzioni in questo nostro articolo: 'Sky Glass: un affare oppure no'.

Per maggiori informazioni: sky.it/sky-glass

 

 



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: red5goahead pubblicato il 02 Ottobre 2022, 23:18
Con pannelli solo a 60 HZ. sarebbe interessante provaste se con le app la riproduzione del materiale cinematografica è a regola d'arte oppure come spesso accade soffre di judder. Per lo Sky l'opportunità di aggregare quanto più app di terze parti sembra centrale e vedere il livello di qualità proposto mi pare interessante