Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

First Look TCL 98C735: un 98" a 4.999 €

Anteprima di Emidio Frattaroli , pubblicato il 20 Luglio 2022 nel canale 4K

“TV e proiettori sembrano due rette quasi parallele, destinate prima o poi a incontrarsi. Le dimensioni degli schermi dei TV di ultima generazione vanno proprio in questa direzione, spinti da un prezzo sempre più in caduta libera e una qualità video sempre più elevata, soprattutto rispetto ai proiettori dal prezzo più contenuto...”


- click per ingrandire -

TV e proiettori sembrano due rette quasi parallele, destinate prima o poi a incontrarsi. Le dimensioni degli schermi dei TV di ultima generazione vanno proprio in questa direzione, spinti da un prezzo sempre più in caduta libera e una qualità video sempre più elevata, soprattutto rispetto ai proiettori dal prezzo più contenuto. Per gli appassionati di videoproiezione e di 'grandi schermi', ormai la base di partenza è di due metri, ovvero 90” di diagonale anche se le dimensioni più comuni, soprattutto per le soluzioni 'Laser TV', è di 100”, ovvero 2,21 metri di base.


L'intervista di Roberto Colombo (HW Upgrade) a Nicola Micali (TCL)
- click per ingrandire -

Per questo tipo di appassionati - di cui senza dubbio faccio parte - gli schermi al di sotto dei 90” non vengono proprio presi in considerazione. Tanto per essere chiari, uno schermo da 83” ha una superficie di 1,88 metri quadrati mentre un 100” ha una immagine grande quasi il  41% in più. Dicevo che il prezzo dei TV più grandi è in caduta libera... Nel 2009, il prezzo suggerito al pubblico di un TV Panasonic con diagonale di 103”, con risoluzione nativa Full HD, tecnologia al plasma e qualità video generale era molto elevata, aveva un prezzo suggerito di 84.000 Euro; trovate la recensione in questo articolo.


- click per ingrandire -

Un altro TV con generose dimensioni è il Samsung 98Q950R con diagonale da 98” e risoluzione nativa 8K: annunciato nel 2019 a poco meno di 60.000 Euro e dotato di prestazioni molto elevate in assoluto (il nostro test è in questo articolo), è già scomparso dai listini ufficiali. Lo scorso Anno ci pensò Sony ad introdurre un nuovo riferimento nel settore dei TV di grandi dimensioni con il display professionale FW-100BZ40J: diagonale da 100", tecnologia LCD VA, una qualità video generalmente elevata e prezzo suggerito al pubblico inferiore ai 15.000 Euro.


- click per ingrandire -

Con queste premesse, avrete ben chiara la portata dell'annuncio di TCL di pochi giorni fa: il nuovo 98C73 è un televisore con tecnologia LCD VA, local dimming e diagonale di ben 98”, con un prezzo suggerito al pubblico di 4.990 Euro IVA inclusa e già presente da qualche giorno in alcuni negozi. Visto il grande interesse per il prodotto, sono andato nella sede di TCL assieme a Roberto Colombo di Hardware Upgrade per fare un primo test con misure.


- click per ingrandire -

Il TV è parte della linea C73 che in Italia conta ben 5 modelli con diagonale di 55”, 65”, 75”, 85” e 98”, tutti con pannelli LCD VA (Vertical Alignment) con retroilluminazione QLED e con il modello da 98" con locale dimming a 192 zone, un eccellente rapporto di contrasto nativo ed un angolo di visione abbastanza ampio, grazie ad 8 diversi sub-pixel per componente cromatica in modo da 'servire' vari punti di osservazione. Il nostro 98C73 è dotato di doppio tuner (terrestre e satellitare), slot CI+, quattro ingressi HDMI 2.1 per segnali fino a risoluzione 4K, (due fino a 120p 4:4:4), con Freesync, ALLM e VRR fino ad un massimo di 120 Hz. In più, come tutti i TV della serie C73, anche il 98” è compatibile con tutti i principali formati HDR, quindi HDR10, HLG, HDR10+, Dolby vision e Dolby Vision IQ


- click per ingrandire -

Il sistema operativo è Google TV con piena compatibilità anche con Alexa e una serie ulteriore di funzioni che ne fanno un prodotto eccellente anche per applicazioni professionali. Segnaliamo ad esempio la compatibilità con alcune webcam Logitech e con l'applicazione Google Duo, per videochiamate con qualità eccellente. Tornando alla qualità e alle funzioni video, non manca l'interpolazione dei fotogrammi con vari livelli di intervento e un DSP video che prevede varie possibilità di calibrazione colore, con bilanciamento del bianco su più punti che in futuro potrebbe aprire anche alla calibrazione con il software di autocalibrazione Calman e il caricamento di 3D LUT personalizzate.

In dotazione ci sono anche due telecomandi; il primo con dimensioni generose e con tutti i tasti numerici per l'accesso diretto ai canali e il secondo con dimensioni più contenute, con funzioni smart, microfono e accesso diretto a 6 servizi di streaming. Tra gli ingressi, oltre alle 4 porte HDMI (due fino a 120Hz) segnalo anche l'uscita ottica TOSLink, l'uscita cuffie minijack e l'ingresso AV per segnali CVBS anche questo in forma di minijack. Anche la riproduzione audio è molto ben curata; progettata in collaborazione con Onkyo e compatibile Dolby Atmos, prevede una coppia di altoparlanti 'down firing' con amplificazione da 15W per canale e una ulteriore unità 'sub' da 40W che invece è posizionata sul pannello posteriore. Il peso del TV è di 56kg, è tenuto in piedi da due robuste staffe e può essere anche installato a parete. 


- click per ingrandire -

Lo show-room di TCL è abbastanza ampio ed è ben organizzato anche per effettuare test approfonditi. Purtroppo quello che manca è un controllo della luce in ambiente poiché è esposta a sud e ad ovest ed è caratterizzata da ampie vetrate con delle tende che sono assolutamente insufficienti. Buona parte della strumentazione portatile che abbiamo a disposizione è insensibile all'illuminazione ambientale, quindi le misure che abbiamo effettuato hanno una incertezza di misura molto contenuta. 

Visto il poco tempo a disposizione abbiamo concentrato tutti gli sforzi per rilevare le prestazioni con segnali HDR. Iniziamo col dire che il TV, benché sia già disponibile nei negozi, non ha ancora terminato lo sviluppo software; entro la fine del mese di agosto dovrebbe arrivare un nuovo firmware che promette un aumento di prestazioni molto evidente, soprattutto nella qualità di riproduzione dei colori in HDR. In SDR le prestazioni sono invece già al top.


- click per ingrandire -

Per effettuare le misure abbiamo selezionato l'impostazione predefinita 'Cinema' che si è rivelata la migliore sotto tutti i punti di vista. L'uniformità del pannello è ottima ma abbiamo potuto effettuare un controllo con pattern a luminanza elevata; per un controllo con pattern a bassa luminanza (es. 10% della scala dei grigi) serve il buio assoluto, impossibile da ottenere nella show-room TCL. Le prime due ottime notizie riguardano il rapporto di contrasto e il picco di luminanza. Il primo valore, superiore a 6.000:1, conferma che il pannello è di ottima qualità. Il picco di luminanza in HDR supera di misura 700 NIT: si tratta di un valore straordinario, soprattutto in considerazione dell'area dello schermo.

Altra ottima notizia arriva dalla curva EOTF che segue pedissequamente i valori di riferimento. Al 50% del segnale in ingresso abbiamo rilevato 99 NIT invece che i canonici 94. Il bilanciamento del bianco, ottenuto con le impostazioni predefinite, è già ben allineato al riferimento, specialmente sulle basse luci. Le deviazioni verso il blu sulle medie e alte luci può essere corretto molto semplicemente con il bilanciamento del bianco, disponibile sia su 2 punti che su 10. 


- click per ingrandire -

Il gamut è quasi esemplare: la copertura va oltre il 95% dello spazio DCI-P3 a conferma che la retroilluminazione può contare su elementi Quantum Dots rossi e verdi, eccitati da LED di colore Blu, questi ultimi ben allineati come spettro, alle coordinate cromatiche BT.2020. Durante il test abbiamo notato qualche limite nella decodifica delle saturazioni HDR che tendono alla sotto-saturazione. Con la calibrazione questi errori possono essere corretti ma il software che arriverà al termine dell'estate dovrebbe consentire eccellenti prestazioni anche con le impostazioni predefinite.

Già con questo breve test, che completeremo in maniera più approfondita a settembre con un firmware più maturo, possiamo affermare che il nuovo 98C73 è un prodotto con qualità video molto elevata e il prezzo suggerito al pubblico di 4.999 Euro Iva inclusa è incredibilmente contenuto e va tenuto di grande considerazione, anche dagli appassionati di videoproiezione che non vogliono/possono andare oltre i 100” di diagonale.

Per maggiori informazioni: tcl.com/it/it/tvs/98-c735

To be continued...

 

Articoli correlati

Test Samsung 98Q950R 98" 8K

Test Samsung 98Q950R 98" 8K

Il Samsung 98Q950R, con risoluzione nativa 8K, schermo da oltre due metri di base e luminanza fino a 2.000 NIT, è una svolta quasi epocale che insidia da vicino, molto vicino, il settore della videoproiezione di fascia più elevata, soprattutto per le prestazioni che è in grado di assicurare
Plasma 103" Panasonic TH-103PF10

Plasma 103" Panasonic TH-103PF10

Il monitor Panasonic TH-103PF10, dopo un interessante shoot-out organizzato presso il punto vendita HiFi DI Prinzio di Chieti Scalo, è stato analizzato accuratamente al netto delle classiche rilevazioni fotometriche, per una recensione che non avrei mai pensato di poter pubblicare



Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: pela73 pubblicato il 20 Luglio 2022, 19:49
Prossimo giro giù proiettore e su questa
Commento # 2 di: Franco Rossi pubblicato il 20 Luglio 2022, 21:13
Quanto consuma un TV simile?
Commento # 3 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 20 Luglio 2022, 23:28
Nelle caratteristiche dichiarano 240W in SDR e 340W in HDR. Verificheremo.
Commento # 4 di: tyson pubblicato il 21 Luglio 2022, 10:17
Quando sostituirò la tv in sala opterò per il 98,il vpr non penso di sostituirlo,anche perché come ho sempre detto,i diffusori dietro lo schermo non hanno prezzo
Commento # 5 di: angelone pubblicato il 25 Luglio 2022, 22:11
Modello che mi interessa(va) molto come possibile alternativa a schermo motorizzato e UST, solo che andando a vedere le caratteristiche ho appena scoperto che il 98 come stand prevede solo i piedi laterali che hanno una distanza tra loro tale da andare completamente fuori da quella che sarebbe la base di appoggio, peccato.
Commento # 6 di: campus pubblicato il 25 Luglio 2022, 22:56
si anche a me servirebbe una base centrale come c'è tra l'altro in un Samsung 98 pollici Qled.
Commento # 7 di: angelone pubblicato il 25 Luglio 2022, 22:58
Lo stand centrale e' previsto per tutti i modelli meno che per il 98
Commento # 8 di: marklevi pubblicato il 26 Luglio 2022, 01:03
e se sopra al mobile attuale fate una base extra con la stessa rifinitura, così che possa sembrare un pezzo unico? un po' di inventiva e olio di gomito, dai
Commento # 9 di: Ivany_1 pubblicato il 26 Luglio 2022, 10:52
Eh ,giusto per aumentare la confusione su cosa mettere nella mia nuovastanza-studio
Commento # 10 di: angelone pubblicato il 26 Luglio 2022, 19:09
Originariamente inviato da: marklevi;5208433
e se sopra al mobile attuale fate una base extra con la stessa rifinitura, così che possa sembrare un pezzo unico?

Ci avevo gia' pensato, ma nel mio caso e' fuori discussione (starebbe malissimo).
Torno alla soluzione UST e schermo motorizzato, no problem.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »