Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

TV OLED: crescita più lenta del previsto

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 15 Aprile 2014, all 11:45 nel canale DISPLAY

“Un'analisi di NPD DisplaySearch ha rilevato una crescita lenta per le TV OLED, inferiore alle attese dell'industria, a causa degli elevati costi di produzione, che si traducono in un ridotto numero di pezzi distribuiti con prezzi ancora elevati”

Un'analisi di mercato di NPD DisplaySearch dipinge una situazione che, pur non essendo assolutamente inaspettata od inedita, fotografa l'andamento delle TV OLED. Le difficoltà produttive, ormai note, trovano ora riscontro anche nei freddi numeri: la crescita, per questo segmento, è più lenta del previsto. La diretta conseguenza è un taglio nella previsione sui ricavi derivati dalla realizzazione dei materiali per OLED: nel 2014 si prevede una decisa contrazione, dal miliardo di dollari, precedentemente stimato, agli attuali 795 milioni. La situazione che si è venuta a creare è, in sostanza, un circolo vizioso: le difficoltà produttive comportano un elevato tasso di scarto ed alti costi, con dirette ripercussioni sulla distribuzione, ancora molto esigua. Questo scenario rende impossibile un calo consistente dei prezzi, ponendo un ulteriore freno alla diffusione della tecnologia e, quindi, anche all'aumento del numero di pezzi distribuiti.

Jimmy Kim, senior analyst for display materials and LED per NPD DisplaySearch, ha dichiarato: ”L'industria che sviluppa i materiali per OLED, ed i relativi investitori, sono comprensibilmente preoccupati per la direzione che il mercato sta prendendo nell'immediato futuro”. Al momento l'attenzione dei produttori di pannelli si sta concentrando sulla tecnologia AMOLED, utilizzata prevalentemente per gli smartphone: secondo NPD vi sarebbe l'intenzione di proporre questa soluzione anche per TV e monitor per PC e sarà proprio il mercato dei materiali per OLED a giocare un ruolo determinante in questo tentativo di transizione.

Fonte: NPD DisplaySearch



Commenti (47)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Miki80 pubblicato il 15 Aprile 2014, 12:13
Brutta notizia. Mi viene da pensare che siano stati troppo precipitosi, ovviamente col senno di poi.
Commento # 2 di: Plasm-on pubblicato il 15 Aprile 2014, 12:20
Il problema è sempre lo stesso, i costi non scendono perche se ne vendono pochi, se ne vendono pochi quindi la produzione costa molto. Altro problema dell'Oled è che solo LG ha investito realizzando prodotti davvero disponibili nei negozi, gli altri players sono fermi ad attendere gli eventuali sviluppi e si rifugiano negli scadenti lcd che costano poco e si vendono molto. A questo aggiungiamo una distruzione del mercato tv operato da Samsung in testa che negli ultimi anni ha fatto crollare i prezzi con politiche per accaparrarsi il mercato, ora siamo in una situazione di stallo, i margini che offrono i tv non permettono investimenti sostanziosi su nuove tecnologie ma bastano giusto per continuare a vendere lcd che costano poco alla produzione. Quindi secondo me nessuno si schioderà da questa tecnologia che permette, anche se non alti come una volta, margini di guadagno. Lo conferma il fatto che le produzioni piu innovative nel campo display vengono prodotte solo per smartphone visto che questo mercato consente margini di guadagno molto piu sostanziosi (uno smartphone costa piu di un tv in molti casi).
Commento # 3 di: SALVA1 pubblicato il 15 Aprile 2014, 12:22
e io ieri ho scoperto che girando il rubinetto sul lato rosso viene giù l'acqua calda...per questi signori uno dovrebbe cambiare pannello con la stesso ritmo con cui si comprano scarpe nuove...
Commento # 4 di: g_andrini pubblicato il 15 Aprile 2014, 12:37
Tra 5-10 anni, un oled 4k sarà fantastico.
Commento # 5 di: JohnTuld pubblicato il 15 Aprile 2014, 12:45
Bah mi sembra strana questa notizia.... di chi parlano? Perché mi sembra che facciano di tutta l'erba un fascio... Ad oggi per l'OLED c'è un vincente, LG, e dei perdenti, Samsung, Sony, Panasonic. Se per tutti e 4 si parlava di fatturato previsto di 100 entro tot tempo, mentre invece ora sarà LG da sola a fare 75...beh... direi che il il problema è degli altri, non certo di LG che sta costruendo stabilimenti in Europa per produrre oled. E se sarà LG a papparsi l'intera torta, sebbene più piccola, non vedo minacce allo sviluppo degli oled, le minacce arrivano quando si restringono i margini, e non dovrebbe essere questo il caso visto che LG potrebbe papparsi l'intero mercato premium coi suoi Oled....
Se c'è qualcuno che deve preoccuparsi è chi l'Oled non ce l'ha.... forse alla NPD DisplaySearch cercano con queste notizie di tirare su il morale dei principali committenti delle loro analisi di mercato....
Commento # 6 di: Onslaught pubblicato il 15 Aprile 2014, 13:20
Attento: i ricavi non riguardano i produttori di TV, ma chi fornisce i materiali per gli OLED.
A causa dei bassi rendimenti produttivi (quindi alta percentuale di scarti), i margini sono bassi, e di conseguenza i prezzi restano alti.
Questo innesca un circolo vizioso, perché la domanda resta bassa, le economie di scala non sono più applicabili di tanto e non si riesce a dare effettivamente il via ad una distribuzione di massa.
Se aumentassero le unità distribuite, i produttori di materiali dovrebbero fornirne molti di più (una TV è ben più grande del display di uno smartphone), e quindi potrebbero riuscire a generare margini anche con prezzi più bassi, innescando un circolo virtuoso.
LG, Sony, Panasonic, Samsung e tutti i produttori cinesi sono sulla stessa barca.
Commento # 7 di: francis pubblicato il 15 Aprile 2014, 13:22
Penso sia necessaria una precisazione.

L'articolo di DisplaySearch vuole sintetizzare le previsioni relative al materiale organico OLED, il cui consumo e ricavi relativi sono previsti come inferiori rispetto alle precedenti previsioni, (che bisogna vedere quando datano), non ha per tema l'andamento dei display OLED.
Pone come prima causa il protrarsi del rallentamento dell'immissione sui mercati dei display TV OLED, ma non è incentrato sull'andamento di questi display, riguarda il materiale organico.
IL titolo dato a questa news: TV OLED: crescita più lenta del previsto, non dà conto di cosa si voglia veramente comunicare con quel rapporto, ma ne cambia lo status, trasformandolo da sintesi di un report sul materiale a report sull'andamento dei display.
E' inoltre importante rimandare al grafico di previsione, dove si potrà evincere la progressione in questi prossimi anni.

Source
Delays in OLED TV Shipments Impede Growth of OLED Material Market, According to NPD DisplaySearch


Invece l'articolo sottostante, sempre di DisplaySearch, avrebbe un'inerenza più stretta con l'andamento dei display OLED, sebbene curvi.

After Years of Flattening, Curved TV Screens Leap into the Global Market, According to NPD DisplaySearch


[center][IMG]http://i264.photobucket.com/albums/ii172/francisyo12/AVmagazine/Displaysearchprevision.png~original[/IMG][/center]


P.S.
Il link attivo alle fonti sarebbe un imperativo in calce alle news.
Commento # 8 di: Onslaught pubblicato il 15 Aprile 2014, 13:33
Veramente nell'articolo è chiaro il riferimento ai produttori di materiali, e sì, l'incastro con l'andamento delle vendite è evidente (ed infatti il collegamento lo fa anche DisplaySearch).
Il titolo è sintetico per forza di cose (non ne entrerebbe mai uno lungo come quello del report originale), ma si suppone che non ci si fermi a quello .
Commento # 9 di: Aenor pubblicato il 15 Aprile 2014, 16:12
Ma dico io perchè, perchè! Perchè abbiamo la possibilità di avere un oggetto di estrema qualità come un OLED e continuiamo (continuano) a puntare sugli LCD! Cavolo è assurda sta cosa. Lo so che c'è il marketing, ecc ecc ma cosi facendo tra 5 anni non ci saranno altro che LCD, e per noi plasmisti è un problema non da poco.
Commento # 10 di: Alyosha pubblicato il 15 Aprile 2014, 16:23
Forse perché lo scopo delle aziende non è di fare contenti noi ma i loro azionisti ?
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »