Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

PSN pienamente operativo entro la settimana

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 01 Giugno 2011, all 07:47 nel canale HT

“Sony Computer Entertainment annuncia ufficialmente il ripristino completo dei servizi PlayStation Network e Qriocity entro questa settimana. L'azienda afferma di avere effettuato un gran numero di test di sicurezza, ma gli hacker promettono nuovi attacchi”

Entro questa settimana avverrà il ripristino completo di PlayStation Network e Qriocity: questo è quanto afferma ufficialmente Sony Computer Entertainment. L'azienda nipponica comunica di avere aumentato la sicurezza dell'infrastruttura del network e aver condotto un gran numero di test, soprattutto per quanto riguarda le operazioni di pagamento. Ricordiamo che Sony, per scusarsi del lungo e imbarazzante disservizio, ha previsto un pacchetto di "Welcome Back" dedicato a tutti gli utenti già iscritti a PSN (vedi news).

Sembrerebbero finalmente buone notizie per Sony, pronta a risvegliarsi da questo brutto incubo, ma gli hacker non sembrano avere alcuna intenzione di mollare la presa e hanno già annunciato di essere al lavoro su un'altra operazione contro Sony, che definiscono addirittura "l'inizio della fine per l'azienda giapponese". Sembra, infatti, che stiano preparando un nuovo attacco previsto a ridosso dell'apertura dell'E3 di Los Angeles. Sinceramente speriamo di no e ci auguriamo che gli hacker la finiscano qua!

Fonte: SCEE



Commenti (21)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: icaro73 pubblicato il 01 Giugno 2011, 15:09
Non ho capito perchè questi hacker si sono fissati con la Sony, e non con le altre marche, c'è qualcosa che non mi convince, mi sa che dietro tutto ciò c'è un unica mente che deve avere un motivo serio per volerla distruggere.
Commento # 2 di: giapao pubblicato il 01 Giugno 2011, 15:15
... forse avevano semplicemente i sistemi più vulnerabili? da quello che ho letto in giro parrebbe di sì.
Gianni

p.s. peraltro, l'assicurazione facoltativa per la 'protezione' dei dati non lascia neanche ben sperare per il futuro
Commento # 3 di: TheRaptus pubblicato il 01 Giugno 2011, 16:02
Oppure ... Forse ... Perchè se l'erano presa un CASINO con Geohot, in maniera tale da ricordare Davide contro Golia?
Forse perchè i sistemi chiusi di Sony, le sue gabelle (... ricordiamo il rootkit sui dischi audio) non sono mai piaciuti e considerati anche da utenti normali delle autentiche trappole?

Forse perchè la SONY ha venduto la PS3 con Linux installabile salvopoi toglierglielo? (prima di vari FLAME, c'è una class action contro la Sony per questo attualemnte in discussione).
Commento # 4 di: Nihil pubblicato il 01 Giugno 2011, 17:51
Se vuoi evitare flames, forse sarebbe opportuno prima evitare di giustificare gli hackers usando come leva i presunti torti patiti per colpa delle politiche commerciali di Sony...
E se c'è in discussione una class action contro Sony, per violazioni accertate e contestabili di diritti dei consumatori o altro, ne sono lieto: quello è il modo di agire contro torti subiti, non certo quello seguito da questi... soggetti (ammesso e non concesso fosse questa la vera ragione)!
Commento # 5 di: icaro73 pubblicato il 01 Giugno 2011, 18:16
Il problema non è da poco, basti pensare che queste persone potrebbero attaccare (e mettere in ginocchio) qualsiasi impresa di grande importanza economica come banche, assicurazioni, aziende pubbliche, magari perchè gli sta antipatica.
Commento # 6 di: kapooo pubblicato il 01 Giugno 2011, 19:29
Non penserete mica che dietro questi attacchi metodici ci siano 4 nerd occhialuti che si sono incavolati per non poter installare linux sulla ps3!!

La faccenda, imho, è molto ma molto più complessa e politica...
Commento # 7 di: rpr.win pubblicato il 01 Giugno 2011, 19:54
È dal primo giorno che il sospetto che dietro ci sia una certa azienda americana gira per la rete, ovvio senza prove, ma guarda caso il loro net, a pagamento e che banna chi modda la loro console molto più di quanto non faccia la Sony, non è stato visitato da questi fantomatici pirati, perché sono pirati e non hacker.
Commento # 8 di: grendizer73 pubblicato il 01 Giugno 2011, 20:26
Se invece di impuntarsi per renderla la console più sicura della storia avessero lasciato fare come hanno fatto con Wii e X360, adesso questa discussione non esisterebbe neanche.
Commento # 9 di: Ligrestowsky pubblicato il 01 Giugno 2011, 21:54
Ma adesso dobbiamo cambiare le password?
Commento # 10 di: grendizer73 pubblicato il 01 Giugno 2011, 21:55
Puoi già farlo da una decina di giorni .
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »