Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Ultra HD Blu-ray: primo film HFR 60 fps

di Riccardo Riondino, pubblicata il 18 Gennaio 2017, all 12:09 nel canale SOFTWARE

“Girato nativamente in 4K 3D, con HDR, audio Dolby Atmos e cadenza di 120 fps, "Billy Lynn's Long Halftime Walk", opera del regista premio Oscar Ang Lee, sarà il primo titolo Ultra HD Blu-ray a 60 fotogrammi/sec”

"Billy Lynn's Long Halftime Walk" sarà il primo film disponibile in Ultra HD Blu-ray con High Frame Rate a 60 Hz. Il termine HFR è interpretato diversamente dagli operatori dell'industria cinematografica rispetto a quelli del settore televisivo. Per Hollywood si intende infatti qualsiasi cadenza superiore ai 24 frame, come i 48 fotogrammi/sec utilizzati da Peter Jackson per "The Hobbit", mentre in ambito broadcast è riferito ad un frame rate superiore ai 100 Hz. Nonostante molti considerino i 24 fps un fattore essenziale della narrazione cinematografica, l'opera di Ang Lee ha riscontrato pareri entusiasti dopo l'anteprima riservata ad un pubblico formato da grandi nomi dell'industria cinematografica.


- click per ingrandire -

Il film del regista premio Oscar è stato insignito inoltre dell'International Honour for Excellence, la più alta onorificenza attribuita dall'IBC. Dal punto di vista tecnico,"Billy Lynn's Long Halftime Walk, in uscita in Italia il prossimo 2 febbraio, presenta caratteristiche che evidenziano le limitazioni del formato Ultra HD Blu-ray, nonché della quasi totalità delle sale cinema. Il film è stato girato infatti in 4K 3D, con HDR e HFR a 120 fotogrammi/sec, nonché audio in Dolby Atmos, mentre nei BD 4K il frame rate si limita ai 60 Hz e non sono previsti contenuti 3D superiori al formato 1080/24p.


- click per ingrandire -

Negli Stati Uniti sono appena due i cinema in grado di mostrare l'opera nel formato nativo, che ha richiesto per l'anteprima uno speciale setup con doppio proiettore Christie Mirage 3DLP e sorgente laser RGB. Durante lo scorso anno LG ha effettuato dimostrazioni di contenuti HFR utilizzando prototipi di TV OLED, mentre i primi modelli commerciali compatibili 100/120 Hz sono annunciati per il 2018. "Billy Lynn's Long Halftime Walk", oltre che in formato 4K/60 Hz con HDR e colonna sonora Dolby Atmos, uscirà anche in versione Blu-ray 3D.

Fonte. Flatpanels HD



Commenti (24)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: marcolinik pubblicato il 18 Gennaio 2017, 12:20
Era ora.

Forse si può iniziare a spegnere tutti gli algoritmi di interpolazione per il dejudder
Commento # 2 di: SydneyBlue120d pubblicato il 18 Gennaio 2017, 12:54
Specifichiamo che il film al Cinema viene distribuito solo nei formati 2K 24fps, sia 2D sia 3D.
Commento # 3 di: thegladiator pubblicato il 18 Gennaio 2017, 13:49
Originariamente inviato da: marcolinik;4684017
Forse si può iniziare a spegnere tutti gli algoritmi di interpolazione per il dejudder


Mai usati.

Mi interesserebbe capire però fra 60fps e 120fps, anche qualora i Blu-ray UltraUD supportassero in futuro quest'ultimo frame-rate, quali sarebbero le differenze percepibili. Imho quasi nulle.
Commento # 4 di: marcolinik pubblicato il 18 Gennaio 2017, 13:53
Sul plasma nemmeno io.

E ti dirò che mi sono ormai anche abituato al judder dovuti ai 24p.

Sicuramente tra 60 e 120 ci sarà meno differenza di quanta non ce ne sia tra 24 e 60. Li secondo me il salto di qualità (che purtroppo non a tutti piacerà, vedi i puristi del cinema) si dovrebbe percepire.
Commento # 5 di: BARXO pubblicato il 18 Gennaio 2017, 14:32
A livello tecnico, a mio modesto parere hfr potrebbe essere un innovazione superiore ad hdr e 4k, spprattutto a livello domestico.

Come contro, io credo fermamente che i puristi si potrebbero abituare come ci siamo abituati al digitale, sia in ambito video che audio.
Io credo sinceramente che hfr sia una buona cosa, ma occorrerà che i registi si rendano conto della pericolosità di tale formato e.lavorino di conseguenza.

Un film come rocky o qualsiasi film di scazzottate diventa un film comico se lo guardate con frame interpolation, e lo stesso sarebbe con hfr.
Un immagine concitata e sfocata con un bell effetto audio esplosivo e la scena è già belle che fatta.

Con hfr si capirà più facilmente la recitazione, i registi dovranno rimboccarsi le maniche...

Per capire cosa intendo, guardatevi un qualsiasi making of degli ultimi james bond girato a 50fps.
Commento # 6 di: g_andrini pubblicato il 18 Gennaio 2017, 15:13
Il debutto è sempre significativo, anche se ciò comporta aggiornamenti tecnologici importanti. Il 2160/60p è la punta di diamante del formato ultra hd, alla lunga permetterà miglioramenti della visione notevoli, sostituendo il vecchio 3d con occhialini.
Commento # 7 di: nano70 pubblicato il 18 Gennaio 2017, 16:06
Atmos ovviamente rigorosamente in inglese. In italiano immagino manco a parlarne...
Commento # 8 di: bradipolpo pubblicato il 18 Gennaio 2017, 16:46
Tranquillo, è WB: audio ITA in DD5.1@448kbps e passa la paura
Commento # 9 di: wercide pubblicato il 18 Gennaio 2017, 19:43
Sarà comunque disponibile una versione 4K 24fps?

Se c'è una cosa che mi ha insegnato Peter Jackson, è che l'HFR non fa per me.
Commento # 10 di: SydneyBlue120d pubblicato il 18 Gennaio 2017, 21:43
Originariamente inviato da: wercide;4684281
Sarà comunque disponibile una versione 4K 24fps?


Al Cinema no, solo 2K.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »