Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Telecomando One For All NEVO Tablet

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 05 Dicembre 2013, all 16:05 nel canale ACCESSORI

“Dallo specialista nella realizzazione di telecomandi giunge una nuova soluzione, atta a combinare un'applicazione per tablet con un ricevitore Wi-Fi, capace di trasformare un tablet iOS o Android in un pratico telecomando universale”

One For All ha annunciato l'arrivo di una nuova soluzione per controllare tutti i componenti elettronici presenti nella propria abitazione. NEVO Tablet si prefigge lo scopo di coniugare i tablet iOS e Android con un apposito ricevitore Wi-Fi, il Neo Wi-Fi Bridge, a sua volta dotato di un emettitore a raggi infrarossi. L'utilizzo si basa sulla NEVO app, scaricabile da iTuner Store o da Google Play, e compatibile con tableto dotati di iOS 5.1 o superiori, oppure di Android 4.0 o superiori. Tramite il tablet è possibile recuperare i codici di controllo per più di 300.000 prodotti, suddivisi tra 6000 produttori e 20 differenti categorie. I dispositivi controllati possono essere in tutto 16 (ovviamente si può spaziare tra TV, lettori di vario genere, console, decoder, amplificatori eccetera), con la possibilità di configurare anche installazioni multi-room (fino a 5).

L'interfaccia è stata realizzata in modo da risultare intuitiva, con quattro tipo di dispositivi principali preimpostati: TV. STB, Dispositivo di riproduzione e Periferiche audio. Tramite la One Touch Activity Control si impostano le macro per le varie attività, permettendo all'utente di avviare la riproduzione di un film con un solo tasto. NEVO Tablet provvederà automaticamente ad accendere tutti i dispositivi necessari, predisponendo il controllo per tutte le funzioni richieste. E' ovviamente possibile personalizzare sia le macro che i pulsanti ed i comandi, e sono presenti funzioni particolari, come il blocco del volume, che invia i comandi relativi solo ad un unico dispositivo, evitando, quindi, di effettuare variazioni indesiderate nelle impostazioni.

NEVO app integra, inoltre, una EPG, capace di visualizzare la programmazione di oltre 150 canali, fornendo varie informazioni sui programmi in onda. Per sintonizzarsi sul canale desiderato è sufficiente toccare la voce “WATCH NOW”. Completa la dotazione la possibilità di controllare anche dispositivi posti all'interno di mobili, grazie all'emettitore IR esterno del Wi-Fi Bridge. La disponibilità nei negozi è data a partire da questo mese, al prezzo di 69,99€.

Fonte: One For All



Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: aedus pubblicato il 05 Dicembre 2013, 21:57
Multiroom (?)

mi incuriosisce molto il passo dove si legge : i dispositivi controllati possono essere in tutto 16 con la possibilità di configurare anche installazioni multi-room (fino a 5).

Io sto facendo fatica ad ottenere un singolo telecomando che mi gestisca due stanze contemporaneamente.
La soluzione del Logitech Ultimate Hub sarebbe buona, ma siccome più HUB non si vedono l'un l'altro, di fatto è inutile per il multiroom (poi io sono riuscito con un meccanismo cervellotico a far funzionare un unico HUB in due stanze lontane tra loro, ma ho comunque il limite degli 8 apparecchi che pesa parecchio).

Allora forse questo One4all mi consentirebbe di collegaree tra loro diversi HUB in maniera che ciascuno sappia quali apparecchi sono accesi o spenti ? e comandare tutto da un unico tablet? Se così fosse sarebbe fantastico e oltretutto ad un prezzo inferiore alle soluzioni Logitech...!
Commento # 2 di: Onslaught pubblicato il 05 Dicembre 2013, 22:13
L'app NEVO può essere configurata per funzionare in diverse stanze. Ovviamente serve dotarsi di più Wi-Fi Bridge, in quel caso.
Leggendo il comunicato stampa direi che il tablet li gestisce uno ad uno (se guardi la prima schermata vedi che c'è scritto Living Room, quindi quella è già una zona della casa con i suoi dispositivi elencati sotto), suddividendoli per zone, e 5 è il limite massimo.
Ovviamente andrà poi verificato il funzionamento in concreto.
Commento # 3 di: aedus pubblicato il 05 Dicembre 2013, 22:25
Ho guardato la schermata...però in effetti non si capisce se la suddivisione in stanze consenta la gestione di un vero e proprio multiroom o meno.
Ti faccio un esempio: in una stanza ho tutte le elettroniche, tra cui matrice HDMI e decoder SKY. Se faccio partire l'attività guarda sky in salone, mi si accendono decoder e proiettore e la matrice mi switcha sull'ingresso del decoder.
Ora, se io vado in un'altra stanza, dove ho tv e impianto audio (collegati alla matrice tramite extended HDMI), e seleziono l'attività guarda tv in camera da letto , mi aspetto che il telecomando (o quel che è....) sappia che il decoder sky è già acceso e ometta il passaggio di accenderlo. In caso contrario mi troverei con TV e impianto audio accesi ma col decoder spento.
Ecco perché una vera sincronizzazione sarebbe l'ideale...sono curioso di vedere qualche recensione...
Commento # 4 di: Onslaught pubblicato il 05 Dicembre 2013, 23:00
Umh, non lo so, il tuo caso è un po' al limite, nel senso che non è così evidente che il decoder in camera sia sempre quello del salone.
Generalmente per due stanze servono due decoder differenti, discorso diverso se parliamo di amplificatori che gestiscono più zone, o la distribuzione dell'audio a più ambienti della casa (la sorgente può benissimo essere una sola).
Bisogna per forza avere sotto mano il prodotto per capire se si può arrivare ad impostare cosa accendere e cosa no.
Commento # 5 di: mariettiello pubblicato il 06 Dicembre 2013, 12:07
tutto molto bello e ben fatto...ma possibile che funzioni solo sui tablet? un'app con funzioni minime dovevano garantirla anche per smartphones no?!?
Commento # 6 di: drastiko pubblicato il 06 Dicembre 2013, 12:16
Si sa se è possibile controllare anche apparati tramite trasmissione radio? Come ad esempio le finestre per tetti tipo Velux?
Commento # 7 di: aedus pubblicato il 07 Dicembre 2013, 18:03
Facendomi un giro per i vari siti internazionali (sia one4all che blog ecc. che riportano la notizia) ho verificato:
-con certezza che allo stato l'app funziona solo su tablet....niente smartphone at the moment....
-con buona probabilità di azzeccarci che l'Hub funzioni solo a infrarossi, dunque niente comando di velux o cose simili. Non trovando nemmeno notizie sulla presenza del Bluetooth direi che non si può comandare nativamente nemmeno una Ps3. D'altra parte si tratta di un oggetto con un prezzo già di listino inferiore alle varie soluzioni Logitech.
Peccato però, che questi telecomandi programmabili avanzati, per un motivo o un altro, nascano sempre parzialmente castrati. Basterebbe poco per renderli davvero insostituibili....
Commento # 8 di: mgmdoc pubblicato il 04 Febbraio 2014, 12:17
Ma scusate, disponendo di un tablet con porta IR non è sufficiente l'applicazione senza appunto dover acquistare il wi-fi bridge ?