Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Mondiali in HD: si riaccende la speranza

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 30 Novembre 2005 nel canale HT

“Mondiali di calcio in alta definizione: Sky Italia riaccende la speranza di numerosi appassionati con notizie sconvolgenti che potrebbero letteralmente capovolgere la situazione di stallo attuale. con l'ingresso di Pace e Amstrad, l'alta definizione in Italia è sempre più vicina.”

1080i oppure 720p?

Sempre all'interno di Sky tornerebbe a farsi strada la possibilità che gli eventi sportivi (ed altri contenuti non cinematografici) possano essere trasmessi a risoluzione 1280x720 e a scansione progressiva, con 50 fotogrammi al secondo. Gli standard per l'alta definizione prevedono infatti due modalità di trasmissione. Quella con risoluzione di 1920x1080 punti a scansione interlacciata e l'altra con 1280x720 punti a scansione progressiva.

Nei programmi a risoluzione più elevata (1920x1080), ogni fotogramma viene suddiviso in due porzioni distinte, ciascuna con 1920 punti e 540 linee orizzontali, trasmesse l'una dopo l'altra, la prima con le linee dispari e l'altra con quelle pari. E' lo stesso principio per cui ancora oggi riceviamo i vari segnali televisivi, sia analogici che digitali.

La seconda modalità, con risoluzione inferiore (1280x720) prevede invece la trasmissione di ogni fotogramma a risoluzione piena, senza suddivisioni. Particolarmente indicata per riprodurre eventi sportivi, questa seconda modalità è utilizzata attualmente da pochissime emittenti al mondo: in USA un esempio calzante è il network ABC.

Non c'è dubbio che programmi a risoluzione 720p sarebbero ben digeriti dai numerosi display e proiettori che già  attendono l'HDTV all'interno delle case di numerosi appassionati. E' anche vero che la stragrande maggioranza dei display e proiettori installati compatibili con segnali HD, non hanno una risoluzione verticale superiore alle 768 linee.

D'altra parte, entro l'inizio della primavera, display e proiettori 1920x1080 saranno disponibili in volumi e se abbiamo fatto a meno fino ad oggi della trasmissione a scansione progressiva per gli eventi sportivi, c'è da scommettere che ne faremo a meno anche in futuro. I nuovi DSP video - inseriti nei vari display, proiettori oppure scaler esterni - hanno ormai una qualità molto elevata da garantire un'ottima qualità di riproduzione anche con sorgenti 1080 interlacciate.

Segue : Conclusioni Pagina successiva