Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Mobile display benchmark

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 05 Settembre 2013 nel canale MOBILE

“Anche il nuovo sistema di misura e benchmarking per i display riparte dai prodotti mobile, con un nuovo approccio completo ed efficace per poter analizzare e confrontare le prestazioni nella qualità della riproduzione delle immagini per tablet e smartphone, grazie a fotometri e spettrometri molto sofisticati”

Saturation benchmark


In una delle ultime revisione di HCFR sono disponibili i riferimenti per i colori
primari e secondari a vari livelli di saturazione, utili per una fine calibrazione colore.
Maggiori informazioni su HCFR sono disponibili nel forum "calibrazione".
- click per ingrandire -

Le analisi effettuate con il gamut benchmark sono rese possibili grazie alla misurazione delle coordinate dei colori primari e secondari alla massima saturazione e ci dicono quanto sia grande il triangolo di gamut del DUT, ma non quello che succede a tutti gli altri colori all'interno del triangolo. Nelle immagini, i colori alla massima saturazione sono davvero pochi e la maggior parte delle informazioni riguardano i colori a saturazione più bassa, molto più bassa.

Per l'analisi dei colori all'interno del triangolo di gamut riproduciamo con il DUT una serie di immagini test con i sei colori primari e secondari (rosso, verde, blu, ciano, magenta e giallo) a vari livelli di saturazione. Si parte con l'analisi dei colori al 25% di saturazione, poi al 50% e infine al 75% di saturazione. In molti casi purtroppo i DUT tendono ad esagerare e spesso spingono a livelli di saturazione più elevata anche le tinte più tenui, rendendo ad esempio gli incarnati più rossastri e caricando eccessivamente i colori vicino al verde e al ciano.

Nell'analisi della saturazione, pubblichiamo i grafici con le coordinate cromatiche dei sei colori (i tre primari RGB e i tre secondari CMY) al 25%, al 50% e al 75% di saturazione. Il saturation benchmark vero e proprio invece, come per il gamut benchmark, si riferisce allo scostamento medio (Delta E) di tutti i 18 punti analizzati, con l'aggiunta del Delta E dello scostamento maggiore e di quello minore. Il saturation benchmark sarà pubblicato prossimamente.

Nei prossimi giorni aggiungeremo in questa guida anche le indicazioni per le misure di rapporto di contrasto in piena luce, angolo di visione e uniformità, queste ultime due solo per tablet o comunque per display con diagonale più generosa.

 

Articoli correlati

Mobile audio benchmark

Mobile audio benchmark

Per il nuovo sistema di benchmarking audio dei prodotti mobile abbiamo utilizzato gli stessi strumenti che impieghiamo abitualmente per l'analisi dei prodotti audio Hi-End. La nostra analisi, che al momento è limitata all'uscita audio, sarà presto estesa anche agli auricolari e agli altoparlanti
Mobile HW benchmark

Mobile HW benchmark

L'articolo sui sistemi di benchmarking parte dal settore mobile ed anticipa una lunga serie di guide che introdurranno un nuovo sistema di misura e di confronto dei risultati anche per le valutazioni su display, fotocamere, videocamere, videoproiettori, elettroniche audio, diffusori e auricolari
Misure: fotometria generale

Misure: fotometria generale

Le numerose analisi tecniche su videoproiettori e display pubblicate su AV Magazine, a cui si aggiungeranno presto gli schermi per proiezione, si riferiscono in buona parte alle grandezze fotometriche classiche e alla loro applicazione nelle indagini effettuate sui vari prodotti.
La nuova misura del gamma

La nuova misura del gamma

Tra le indagini più importanti per la verifica della qualità di videoproiettori e display, la misura della linearità della scala dei grigi e della curva del gamma è una delle più importanti. In questo articolo viene proposto un nuovo grafico per la rappresentazione grafica del gamma e dei valori di luminosità misurati
L'angolo di visione dei display LCD

L'angolo di visione dei display LCD

Alle tante misure per l'analisi della qualità dei vari display e videoproiettori analizzati in questi ultimi mesi, AV Magazine aggiunge oggi una nuova metodologia che affornta il tema dell'angolo di visione: un parametro molto importante per misurare la qualità dei display con tecnologia a cristalli liquidi



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: amd-novello pubblicato il 06 Settembre 2013, 10:20
Questi strumenti non vanno bene per delle tv al plasma vero?
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 09 Settembre 2013, 13:48
Si. I nostri strumenti vanno bene anche per le TV con tecnologia al plasma. In ogni modo, per le TV e display pubblicheremo una guida diversa. Simile a questa per smartphone e tablet ma, per alcuni motivi che non voglio anticipare e che leggerete nella guida, ci saranno delle sensibili differenze.

Emidio