Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Rango

di Alessio Tambone , pubblicato il 17 Marzo 2011 nel canale CINEMA

“Gore Verbinski si cimenta per la prima volta in un film di animazione. Per il regista di The ring e la trilogia dei Pirati dei Caraibi un grande cast tecnico alle spalle per un ottimo esordio di critica e box office”

Ah, il fascino della prima volta!

Abbandonati i Pirati dei Caraibi, il talentuoso regista Gore Verbinski si cimenta con una nuova tecnologia - l'animazione in Computer Grafica - trasformandola e utilizzandola come se stesse girando un film live action. Per farlo, coinvolge i tecnici della società di effetti speciali IL&M (anche loro all'esordio in un film d'animazione), già suoi collaboratori per portare in vita le meravigliose creature della trilogia dei Caraibi.

Verbinski si circonda inoltre di pezzi da 90 del cinema mondiale. Scrive la sceneggiatura - abbozzata dal lui stesso in 8 pagine prima di dirigere il primo film dei Pirati dei Caraibi - insieme a James Ward Byrkit (consulente concettuale sui film dei Pirati) e il premiato sceneggiatore John Logan (Il Gladiatore, L'ultimo Samurai, The Aviator, Sweeney Todd: il diabolico barbiere di Fleet Street, il prossimo all’uscita Hugo Cabret e il nuovo film di James Bond).

Dal punto di visto tecnico chiama Mark McCreery, l'uomo dietro gli effetti visivi di Jurassic Park, Terminator 2 e naturalmente Pirati dei Caraibi e il grande Roger Deakins, direttore della fotografia di film come Il grinta (dei fratelli Coen), Le ali della libertà, Non è un paese per vecchi, ecc... Un grande tecnico coinvolto a suo tempo anche nello stile cinematografico del visivamente immenso Wall-E.

Un nutrito cast tecnico che realizza un film visivamente accattivante. Rango non è un semplice film d'animazione. Come già accaduto per altri registi prestati al settore (Wes Anderson e Zack Snyder, solo per citare gli ultimi), Verbinski stravolge le regole e sporca la scena. Il vecchio West portato sul grande schermo è arido, polveroso e straordinariamente convincente. Dentro Rango c'è tutto: la classica cinematografia americana e lo spaghetti western, la commedia e il cult, i registi (John Ford, Segio Leone, Sam Peckinpah) e gli attori (Lee Van Cleef e Clint Eastwood), con infinite citazioni di genere e non (c'è anche Apocalypse Now) e la colonna sonora di Hans Zimmer che con l'utilizzo di banjo, trombe e chitarre sostiene in maniera formidabile i 107 minuti di durata.

Verbinski si inventa anche l'emotion capture. Basta con tutti i marker che riportano fedelmente i movimenti degli attori dentro il computer e basta con sterili sessioni di doppiaggio che cedono soltanto la voce. Il regista ha creato un vero palcoscenico, ha fornito agli attori vestiti western, oggetti di scena e ha ripreso in 24 giorni le loro performance reali con telecamere HD. Il merito di animazione è però tutto di 55 tecnici, che ispirati dalle performance riprese hanno creato il meraviglioso parco di caratteristi che portano in vita Rango, con un lavoro artistico invidiabile e promosso a pieni voti.

A guidare il cast di attori Johnny Depp, che fornisce una prova superlativa come sempre capita quando deve giocare con il suo personaggio. Noi abbiamo visto la proiezione italiana, ma i trailer e le clip in lingua originale non lasciano dubbi e già incrementano l'attesa per la versione home video in alta definizione del film, per gustare appieno la codifica in lingua originale e il video che speriamo all'altezza.

L'unico difetto di Rango - tralasciando personaggi volutamente brutti ma assolutamente affascinanti - è lo script, che in qualche passaggio si perde nella contaminazione di generi diversi, risultando un po' troppo pesante anche per i più grandi.

Voto finale 8

 

Articoli correlati

Guerra d'animazione

Guerra d'animazione

La Pixar e la DreamWorks Animation sono state protagoniste di una lotta (quasi senza esclusione di colpi) per i più importanti riconoscimenti tecnici dell'ultima stagione cinematografica. Ruggini che arrivano dal recente passato
Tutti al cinema: Marzo 2011

Tutti al cinema: Marzo 2011

Suggerimenti e calendario completo per le uscite nei cinema italiani nel mese di Marzo. Una rubrica di AV Magazine per essere sempre aggiornati su quello che succede all'interno dei cinema italiani, con info sul film e trailer. A voi la scelta!
La bella e la bestia

La bella e la bestia

Dopo le splendide edizioni di Fantasia e Fantasia 2000, Disney ci porta in Blu-ray un altro grande classico dell’animazione perfettamente restaurato ed in alta definizione



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Spectrum7glr pubblicato il 18 Marzo 2011, 11:57
Visto ieri sera...tecnicamente impressionante mentre ho trovato il ritmo un po' lento (specialmente la prima parte). Bella la colonna sonora.
Commento # 2 di: amd-novello pubblicato il 18 Marzo 2011, 12:46
Bellissimo e senza l'obbligo del 3d per giunta!
Fa morir dal ridere e pensare sui temi trattati
Come grafica è assurdamente dettagliato