Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

I TV QD-OLED vincono tre premi SGS

di Riccardo Riondino, pubblicata il 11 Gennaio 2022, alle 09:51 nel canale DISPLAY

La compagnia svizzera indipendente SGS ha 'certificato' i principali vantaggi dei QD-OLED, soprattutto sulla tecnologia OLED WRGB


- click per ingrandire -

I pannelli TV QD-OLED di Samsung Display si sono aggiudicati tre premi SGS per le categorie 'True Colour Tones', 'Pure RGB Luminance' e 'Ultrawide Viewing Angles'. SGS (Société Générale de Surveillance) è una compagnia svizzera indipendente, leader mondiale nei servizi di ispezione, verifica, analisi e certificazione. I QD-OLED, chiamati dal produttore semplicemente QD Display, sono una nuova tecnologia che abbina emettitori OLED blu con Quantum Dot per la conversione dei colori, l'architettura che Nanosys definisce QDCC (Quantum Dot Color Converter). La differenza con gli OLED prodotti da LG Display è che questi utilizzano OLED 'bianchi' (composti in realtà da diversi strati di emettitori blu e 'gialli'), ricavando i colori tramite filtri passivi e aggiungendo un quarto sub-pixel bianco per aumentare il picco di luminosità.


- click per ingrandire -

Come abbiamo spiegato in questo approfondimento, i pixel dei QD-OLED sono costituiti invece da tre sub-pixel nella classica configurazione RGB. I fotoni emessi dagli OLED blu, eccitano gli elementi 'quantum dot' di colore rosso e verde che sono inseriti all'interno del relativo sub-pixel e che si illuminano, esattamente come succede per i fosfori o altre sostanze sensibili alla luce. Per la componente blu è previsto un filtro colore che ne restringe lo spettro, in modo da spingere il vertice blu ancora più vicino all'estremità del gamut. Samsung Display promette con questo approccio colori più realistici, migliori angoli di visione e maggiore luminosità, soprattutto per i colori, conservando la profondità del nero tipica degli OLED.


- click per ingrandire -

Di questi vantaggi arriva ora un prima conferma da SGS, partendo dal premio 'True Colour Tones', basato sulle specifiche ITU BT.2020. Secondo l'azienda svizzera lo spazio colore dei QD-OLED raggiunge il 90% dello spazio BT.2020 e il 120% dello spazio colore DCI-P3. I QD-OLED sono inoltre certificati 'Pure RGB Luminance', rilasciato quando la somma della luminanza di ciascun colore RGB è equivalente, o superiore, al valore di luminanza del bianco creato dalla loro combinazione, ha spiegato Samsung Display. I QD-OLED vantano una luminanza sulla luce bianca di 1.000 cd/m2 e la somma combinata delle tre luminanze RGB è stata valutata equivalente. Nei display che aggiungono un sub-pixel bianco come gli OLED LG Display, la luminanza di picco è di circa il 50% rispetto a quella del bianco quando si devono riprodurre colori alla massima saturazione.


- click per ingrandire -

Per quanto riguarda infine la certificazione Ultrawide Viewing Angle, è stata assegnata da SGS analizzando la qualità dell'immagine in ogni posizione e con diversi osservatori. Il QD-OLED da 65" ha mantenuto oltre l'80% della luminanza frontale da un angolo di visione di 60°, contro il 53% degli OLED convenzionali e il 35% degli LCD. Il primo TV QD-OLED al mondo è il nuovo Sony Master Series A95K del CES 2022, mentre i primi monitor sono il Dell Alienware AW3423DW e il Samsung Odyssey G8QNB. Samsung Electronics dovrebbe presentare i suoi modelli QD-OLED entro le prossime settimane.

Fonte: HDTVTest

 



Commenti