Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

Zappiti NAS 4K HDR SE

di Riccardo Riondino, pubblicata il 23 Giugno 2021, alle 13:00 nel canale HT

Zappiti presenta un'edizione speciale del suo NAS con ripping 4K, dotato di nuovo processore, certificato 80 Plus Gold, regolatori di tensione con tecnologia Asus VRM Digi+ e supporto Roon server


- click per ingrandire -

Zappiti lancia il NAS 4K HDR SE, una versione speciale del suo NAS 8-bay con ripping fino a 4K, che dispone di una potenza di calcolo superiore e la compatibilità Roon server. Il nuovo processore esa-core esegue 5 miliardi di operazione al secondo, con un numero di thread che passa da 4 a 12 e una cache memory di 12 MB invece di 6 MB. Il dispositivo vanta il certificato 80 Plus Gold, che garantisce un'efficienza energetica del 92% e un'ottimale stabilità anche a pieno carico. Utilizza inoltre un dissipatore monoblocco di alluminio e regolatori di tensione a norme militari con tecnologia Asus VRM Digi+. Abbinando lo Zappiti Drive 4K HDR opzionale è possibile eseguire il ripping di fino a 4 dischi UHD, Blu-Ray, DVD o CD contemporaneamente.


- click per ingrandire -

Il drive interno dispone di M.2 NVMe DRAM cache ed è integrato con la motherboard, eliminando così le vibrazioni prodotte dai movimenti della lente e aumentando la velocità fino a 3500 Mbps. Il ripping viene eseguito automaticamente inserendo un disco. Il database Zappiti Db contiene i dati di oltre 1.200.000 film su DVD, Blu-ray, Blu-ray 3D, Blu-ray 4K UHD, nonché 2.000.000 di CD da tutto il mondo. Alla protezione dei dati (fino a 140 TB) provvede la tecnologia RAID-5 (con almeno 3 HDD). Sono disponibili la Zappiti Music app e la Zappiti Music Control app, che permette di controllare ogni media player Zappiti del proprio sistema multiroom tramite dispositivi iOS/Android. È anche possibile riprodurre i file musicali di uno smartphone sui lettori Zappiti mediante mirroring AirPlay o Miracast.

Fonte: Zappiti



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: ovimax pubblicato il 23 Giugno 2021, 18:59
una cosa più inutile non potrebbe esistere...
processore esa-core 12 thread .... per condividere file basta un soc banalissimo

3500 Mbps... i film arrivano a 100mbps scarsi
Commento # 2 di: Grifo pubblicato il 24 Giugno 2021, 22:20
Probabilmente quella specifica è in funzione di più flussi video in contemporanea visualizzati sui diversi player collegabili in rete.
Commento # 3 di: Falchetto pubblicato il 25 Giugno 2021, 01:11
che poi il NAS non si limita al singolo e tantomeno allo streaming ...
alcuni server solo per scansionare le librerie ci mettono una vita, non parliamo delle transcodifiche e tantomeno dei container e delle macchine virtuali ...
ma qualcuno pensa ancora di usarli solamente per una volgare condivisione - prendi un rasp e fai prima
Commento # 4 di: ovimax pubblicato il 26 Giugno 2021, 22:21
La transcodifica con n le smart tv attuali non serve a nulla.
Tra raspberry cavi alimentare box per hd ti costa meno un NAS, quindi non direi proprio..