Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Netflix sale a 167 milioni di abbonati

di Riccardo Riondino, pubblicata il 31 Gennaio 2020, alle 11:16 nel canale SOFTWARE

“Non si arresta la crescita globale di Netflix, trainata da produzioni originali come "The Witcher" o "6 Underground", nonostante l'arrivo di concorrenti come Apple TV+ e Disney+ ”


- click per ingrandire -

Netflix ha aggiunto 8,76 milioni di nuovi abbonamenti nell'ultimo trimestre del 2019, superando le sue stesse previsioni (7,76 milioni). Il record assoluto del quarto trimestre sono gli 8,84 milioni del Q4 2018. Le sottoscrizioni sono aumentate in tutte le regioni del mondo, anche se in modo più limitato negli USA e Canada  (0,55m nel Q4 2019 contro gli 1,75m del Q4 2018). Gli abbonamenti globali sono arrivati a oltre 167 milioni e altri 7 milioni dovrebbero aggiungersi entro il primo trimestre 2020. Molti dubitavano che Netflix riuscisse a conservare e accrescere ancora la sua base di utenti dopo l'arrivo di Apple TV+ e Disney+.

Apple TV+ è stato lanciato a novembre 2019 in oltre 100 paesi, seguito a breve da Disney+ negli Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda e Paesi Bassi. Disney+ sarà disponibile in tutta Europa dal 24 marzo 2020. Netflix sottolinea l'importanza per la sua crescita delle produzioni originali, come ad esempio 6 Underground, vista da 83 milioni di utenti nelle prime quattro settimane, i 21 milioni di The Crown o i 40 milioni di Klaus. Ottimi anche i risultati di The Witcher, che nel primo mese ha totalizzato 76 milioni di visualizzazioni.

Questi numeri comunque sono anche merito del nuovo sistema di conteggio, per il quale sono sufficienti i primi due minuti di visione. In precedenza era necessario che un film o episodio di un serie venissero completati almeno al 70%. La compagnia ha dichiarato che il metodo è simile a quello utilizzato per le visualizzazioni di BBC iPlayer o YouTube. 

Fonte: Flatpanels HD



Commenti