Cuffie wireless T+A Solitaire T

Riccardo Riondino 28 Novembre 2022, alle 09:14 Diffusori

Il marchio tedesco ha lanciato le sue cuffie più versatili, dotate di nuovi driver in cellulosa smorzata, sistema ANC, autonomia fino a 70 ore e DAC ESS Sabre 32 bit Hyperstream II


- click per ingrandire -

T+A ha presentato al Munich High End 2022 le cuffie wireless Solitaire T, sviluppate con un solo obiettivo: attenuare le distinzioni tra cuffie audiofile, professionali e da viaggio. I nuovi driver da 42 mm promettono di riprodurre i dettagli più sottili con una qualità senza compromessi in modalità attiva o passiva, grazie agli smorzatori ai bordi che attenuano i suoni riflessi dalla bobina. La membrana è realizzata in cellulosa, più rigida e leggera di altri materiali, garantendo agilità e dinamica senza incorrere in prematuri fenomeni di break-up.


- click per ingrandire -

L'isolamento passivo delle cuffie è in grado da solo di bloccare gran parte dei rumori esterni, mentre un sistema di cancellazione attivo provvede a quelli di frequenza più bassa, non eliminabili altrimenti. Non manca la modalità Trasparenza per conversare e percepire i rumori circostanti. La batteria assicura un'autonomia di 70 ore (35 ore in modalità HQ). La trasmissione wireless avviene via Bluetooth 5.2 con supporto dei codec aptX HD e AAC. Per assicurare la qualità di riproduzione in modalità attiva, viene utilizzato uno dei SoC più avanzati, il Qualcomm QCC 5127, per pilotare i driver.


- click per ingrandire -

Il convertitore è invece un Quad DAC 32 bit ESS Sabre ES9218 con architettura Hyperstream II e Time Domain Jitter Eliminator. Il segnale digitale viene trasmesso senza alcuna compressione tramite USB-C, mentre per l'analogico sono inclusi cavi simmetrici in rame OFC terminati Pentaconn, jack da 6,3mm e da 3,5 mm placcati in oro. Il telaio è in alluminio lavorato dal pieno, sabbiato e anodizzato, mentre i cuscinetti e la fascia che riveste l'archetto sono in pelle sintetica. I giunti in metallo possono ruotare a 90° per ripiegare i padiglioni verso l'interno. Nel padiglione destro è integrato un touchpad per regolare il volume e la riproduzione musicale.

Per ulteriori informazioni: www.exhibo.it

Commenti

Focus

News