Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Joker in Atmos OV all'Arcadia stanotte

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 02 Ottobre 2019, alle 18:47 nel canale CINEMA

“Dalla mezzanotte e un minuto di questa notte, in sala Energia a Melzo, ci sarà la prima proiezione di Joker in digitale e Dolby Atmos in lingua originale. Da giovedì sera, in 70MM”


Foto per gentile concessione di Piero Fumagalli, Arcadia S.r.l.
- click per ingrandire -

Le proiezioni del film che ha vinto il Leone d'Oro all'ultima mostra del cinema di Venezia, partiranno da domani, giovedì 3 ottobre. Il film è distribuito in digitale, a risoluzione 4K e anche in Atmos nelle sale attrezzate con il sistema Dolby. C'è molta attesa per un film che, anche dal punto di vista della qualità audio e video, ha molti punti a suo favore, non solo per il profilo artistico.

Nel frattempo, in attesa delle proiezioni in 70MM nella sala Energia all'Aradia di Melzo, vi segnaliamo la proiezione alla mezzanotte e un minuto di questa notte, tra mercoledì 2 ottobre e giovedì 3 ottobre, sempre in sala Energia, in digitale 4K, in lingua originale e in Dolby Atmos. La pagina per acquistare un biglietto alla proiezione della mezzanotte, è raggiungibile dall'elenco della programmazione generale dell'Arcadia di Melzo, da qui.

Nel weekend, le proiezioni in sala Energia proseguiranno in pellicola 70MM, in italiano e in lingua originale (il sabato). Durante la prossima settimana, saranno inserite altre proiezione in digitale 4K e in Dolby Atmos. Vi anticipiamo che per risoluzione, dettaglio, uniformità e qualità audio, la proiezione in digitale 4K e Dolby Atmos è certamente superiore a quella in 70MM. Ci aspettiamo però da quest'ultima una gamma dinamica nettamente superiore, grazie al livello del nero che dovrebbe essere sensibilmente più contenuto.

Per approfondimenti sul formato 70MM a scorrimento verticale vi consigliamo l'approfondimento su Interstellar disponibile a questo indirizzo

Per maggiori info: arcadiacinema.com/melzo - Joker 70MM italiano - Joker 70MM OV

 



Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: angelone pubblicato il 02 Ottobre 2019, 19:57
Pensare che anni fa, per un'occasione del genere, avremmo organizzato senza neanche pensarci sopra un raduno specifico, peccato non averlo rifatto.
Commento # 2 di: AlbertoPN pubblicato il 02 Ottobre 2019, 22:35
Originariamente inviato da: angelone;4991307
Pensare che anni fa, per un'occasione del genere, avremmo organizzato senza neanche pensarci sopra un raduno specifico, peccato non averlo rifatto.


Ciao mitico !!
Anni fa c’era un gruppo, il TAV, le salette da visitare ... si discuteva in altri termini e si viveva la comunità in altro modo e con altri presupposti. Come dicono i vecchi .... si stava meglio anni fa
Commento # 3 di: Flavio61 pubblicato il 02 Ottobre 2019, 23:08
Io ci sono sabato, Hi-Fidelity in giornata e Joker alle 17:30. Se qualcun'altro si fa vivo possiamo vederci.
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 02 Ottobre 2019, 23:56
Io andrò venerdì sera, con Franco e altri due amici, alle 22:30, ovviamente in 70MM. Poi Hi-Fidelity sabato e domenica.

Emidio
Commento # 5 di: Bane pubblicato il 03 Ottobre 2019, 06:39
Io l'ho visto ma in altro cinema sempre a mezzanotte, prevedo molte critiche da chi si aspetta un cinecomic, a me è piaciuto molto e nonostante un paio di forzature il film scorre senza problemi, l'unico problema era la sala che aveva una qualità video non proprio eccellente, leggermente sfocato e scuro (ma potrebbe essere proprio così il film) e come audio era in Dolby 7.1 ottimo nelle musiche e come dinamica generale, solo il parlato sembrava un pò inscatolato, molto sottotono il doppiaggio di Adriano Giannini che imita un pò troppo il suo vecchio doppiaggio del Joker di Nolan, avrei gradito una maggior personalizzazione.
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 03 Ottobre 2019, 19:32
Grazie del commento, Bane.

Stasera sarò in sala 1 allo Smeraldo di Teramo per vederlo in digitale 2K e per ascoltarlo in Dolby Atmos. Mentre scrivo, Alessio Tambone è in una delle sale a Bari a vederlo anche lui in digitale. Domani sera io sarò in sala Energia allo spettacolo delle 22:30, insieme ad un paio di amici.

Vi saprò dire - probabilmente - sabato mattina.

Nel frattempo, approfitto per un paio di precisazioni sulla tecnica video e sulle differenze tra pellicola e digitale, sollecitate da alcune persone che mi hanno scritto privatamente.

La Arri 65 è la camera principale usata da Lawrence Sher per Joker ma non è l'unica. Nel film sono state usate anche la nuova Arri LF e la Alexa Mini.

La Arri 65 ha un sensore 6,5K per 3,1K ma per Joker è stata utilizzata l'area di 5,1K con rapporto d'aspetto in 16:9. La Arri LF ha un sensore 4,5K ed è stato utilizzato completamente. La Arri Alexa Mini invece ha un sensore 3,4K ed è stato utilizzato completamente.

Il film è stato editato, sono stati aggiunti gli effeti speciali, la color correction e alla fine il master digitale è a risoluzione 4K. Da quello che mi risulta, la stampa dei positivi 70MM è stata effettuata dal Digital Intermediate a risoluzione 4K.

Con questa premessa, visto che - lo ripeto - il positivo in 70MM a scorrimento verticale è stato stampato da un master digitale a risoluzione 4K, è impossibile che il 70MM abbia una risoluzione superiore.

Anche se il 70MM fosse stato stampato a risoluzione superiore (a me risulta impossibile per il 70MM verticale), ci sono i limiti fisici della stampa e anche della proiezione (stabilità, uniformità e fuoco) che renderebbero comunque tecnicamente improbabile che la migliore stampa in 70MM a scorrimento verticale abbia una risoluzione superiore al miglior digitale 4K.

È altrettanto vero che la proiezione digitale viene eseguita con macchine dotate di tre matrici, la cui convergenza non è mai perfetta. Su questo aspetto, la pellicola potrebbe avere qualche vantaggio.

D'altra parte, il cinema non è risoluzione. Il cinema è soprattutto un gioco di luce... E di ombre.

Ebbene, la pellicola 70MM ha un rapporto di contrasto nettamente superiore a quello del miglior videoproiettore DLP a risoluzione 4K attualmente presente in Italia. Il rapporto di contrasto del 70MM dovrebbe essere sensibilmente superiore anche rispetto al nero dei proiettori SXRD.

La netta e indiscutibile superiorità nel rapporto di contrasto dona alle immagini in 70MM una profondità e uno spessore così elevati che tutti i discorsi su risoluzione, stabilità di quadro e uniformità passano in secondo piano.


Emidio
Commento # 7 di: revenge72 pubblicato il 04 Ottobre 2019, 08:59
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli;4991526
......[COLOR=#000000]La netta e indiscutibile superiorità nel rapporto di contrasto dona alle immagini in 70MM una profondità e uno spessore così elevati che [/COLOR]tutti i discorsi su risoluzione, stabilità di quadro e uniformità passano in secondo piano.....[CUT]


E' sottointeso che la stampa deve essere effettuata a regola d' arte e la pellicola perfetta (e vista la produzione esclusiva dovrebbe esserlo) sono curioso di leggere il un tuo resoconto (ricordo che in altre occasioni il commento finale non è stato poi entusiastico).
Commento # 8 di: bradipolpo pubblicato il 04 Ottobre 2019, 10:13
Chi va all'UCI di Porta di Roma a vederlo in IMAX riporti le sue impressioni
Grazie

Quanto al film credo sia stranoto che non sia un cinecomic, ma un film sul dramma di una nullità qualsiasi che acquisisce fama a seguito dei suoi crimini: intitolarlo Joker ed ambientarlo a Gotham è solo uno specchietto per le allodole
Commento # 9 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 05 Ottobre 2019, 01:56
Sono appena rientrato in hotel e sono ancora emozionato, sia dalla potenza del film (artistica e tecnica), sia dalla proiezione in 70MM.

La qualità della stampa sembra ottima per densità e colori. Il gamma è come mi aspettavo, quindi decisamente più elevato rispetto al Digitale.

Il risultato è una dinamica notevole, specialmente nelle scene più luminose, dove la potenza della lampada, del proiettore e di tutto il sistema, mi hanno sorpreso in senso positivo.

Risoluzione e dettaglio sono inferiori rispetto al Digitale ma, come avevo già detto prima, in questo caso non se ne sente quasi la mancanza. Sono poche le inquadrature ampie in cui tutto è a fuoco ed il film è molto più denso di immagini con profondità di campo molto ridotte.

L'audio, potente, ben esteso in frequenza e con ottima escursione dinamica, mi ha pienamente convinto. Certo, con soli 5 canali, tutti i giochi con il campo sonoro che segue l'inquadratura vengono in parte ridimensionati rispetto all'edizione Atmos. Ma anche in questo caso, la potenza e la qualità della riproduzione dei 5 canali della sala Energia, surclassano il pur ottimo Atmos della sala di Teramo, dove ho ascoltato il film ieri sera.

A questo punto, urge un ascolto in Atmos in sala Energia. Non credete anche voi?

Emidio