Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sabato 31/10: shootout multicanale

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 29 Ottobre 2020, alle 11:19 nel canale AUDIO

“Un sogno che si avvera: un confronto tra due sistemi multicanale audiophile in una sala d'ascolto senza compromessi a Roma con diretta web il prossimo sabato pomeriggio”


- click per ingrandire -

In un ventennio di eventi, fiere e dimostrazioni in giro per il mondo, ho sempre condiviso con l'amico Marco Cicogna numerose occasioni nell'ascolto di sistemi di riproduzione audio multicanale. In qualche rara occasione, l'esperienza è stata così entusiasmante da lasciare un segno indelebile nella nostra memoria. Cito ad esempio una delle prime dimostrazioni al CES Las Vegas di un sistema 5.1 con sorgente SACD Sony e sistema di riproduzione audio ATC amplificato, con un mix di equilibrio, dinamica e potenza che - per quanto mi riguarda - è ancora ineguagliato... Oppure, più recentemente, la splendida sala multicanale organizzata a Monaco da 'Native DSD' in occasione del Munich Hi-End Show...

In questi anni, quando si è trattato di partecipare o organizzare dimostrazioni di sistemi multicanale ci si è sempre scontrati con parecchi compromessi, come dimensioni e 'acustica' della sala, oppure disponibilità di elettroniche e diffusori. Non avrei mai immaginato di poter realizzare il desiderio che condivido con Marco proprio in questo periodo: organizzare in Italia e più precisamente a Roma, un ascolto di un sistema multicanale audiophile all'interno di una delle sale acusticamente più riuscite che ci sia mai capitato di visitare. L'idea è nata quasi per gioco, subito dopo la visita alla straordinaria sala HiFi Roma Store di VDMSoundGrop, teatro dell'ascolto delle nuove Bowers & Wilkins 702 Signature (che trovate in questo articolo).


- click per ingrandire -

Grazie all'estro, alla competenza e sopratutto all'entusiasmo del patron di VDMSoundGroup Igor Fiorini, avremo la possibilità di ascoltare ben due sistemi multicanale in configurazione 5.1, che condivideranno lo stesso 'cervello'. La sorgente, la stessa per file stereo e multicanale ad alta risoluzione, è un sistema composto da lettore System 24 di VDMSoundGrouop: una workstation audio in configurazione 'V1. AUDIOPHILE', ovvero un computer/server con componenti selezionati che verrà controllato con l'interfaccia Roon.


- click per ingrandire -

Il convertitore Digital-to-Analog è il prestigioso Horus di Merging Technologies, praticamente una interfaccia audio di rete per applicazioni professionali che verrà utilizzata come DAC con 16 canali indipendenti (ne utilizzeremo soltanto sei per la configurazione 5.1). Dal Merging si entra nel pre multicanale Anthem AVM60, con cui sarà gestito probabilmente il bass management e due impianti molto differenti. 


- click per ingrandire -

Il primo sistema prevede un finale Anthem MCA525 che piloterà tre torri Bowers & Wilkins 702 Signature (potete leggerne il test in questo articolo) per i canali L, C ed R e anche i due canali surround, sempre Bowers & Wilkins ma in questo caso 705 Signature. Il subwoofer di questo primo sistema sarà il REL 212SE, con due woofer da 30cm sovrapposti e due radiatori passivi, sempre da 30cm. 


- click per ingrandire -

Il secondo sistema invece è basato su un sistema PSI Audio amplificato che prevede una coppia di A25-M per il canali L + R, un singolo A23-M per il canale centrale, una coppia di A17-M per i canali surround e ben tre subwoofer: una coppia di A225-M e un singolo A125-M. La configurazione dei subwoofer sarà decisa durante il setup che sarà effettuato nella guiornata di venerdì.


- click per ingrandire -

Il prossimo sabato 31 ottobre purtroppo in un evento NON aperto al pubblico, metteremo alla frusta entrambi gli impianti per saggiarne le prestazioni e verificarne tutte le caratteristiche. Con me ci saranno Marco Cicogna - con la sua immensa selezione musicale in multicanale ad alta risoluzione - e anche Fabio Angeloni, anche lui storico appassionato di multicanale audiophile. Inoltre, dalle 15:00 alle 16:00 saremo in diretta Youtube sul canale di avmagazine per condividere con il pubblico la nostra esperienza e per dar spazio a domande e confronti sul tema del multicanale audiophile e non solo. 

I due sistemi rimarranno nella configurazione multicanale per qualche giorno in modo che, in completa sicurezza e nel pieno rispetto del DPCM vigente, gli appassionati possano verificare con le loro orecche entrambi i sistemi con un ascolto personalizzato nella splendida sala di VDMSoundGroup. Appuntamento a tutti su Youtube per sabato pomeriggio. Segue link per la diretta:

Per maggiori informazioni: www.hifiroma.com

 



Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: AlbertoPN pubblicato il 02 Novembre 2020, 12:17
Nessuno che racconti come è andata ?

Sono molto curioso riguardo ai collegamenti per poter fruire al meglio dei due impianti, tenuto conto che essendo multicanale vanno gestite anche distanze fra i diffusori, ritardi, bass management etc etc.

Insomma, se nel caso del collegamento con i monitor attivi, la DAW prodotta dal Sig. Fiorini abbia all'interno tutta la parte di audio engine che permette questo, perché sarebbe davvero MOLTO ma molto interessante. Almeno per il sottoscritto, intendo
Commento # 2 di: AlbertoPN pubblicato il 03 Novembre 2020, 08:59
Calma calma .... non rispondete tutti assieme ... che si fa confusione
Commento # 3 di: llac pubblicato il 04 Novembre 2020, 07:50
Ci vuole distanziamento sociale ..... .

Comunque 2 parole sull'evento le leggerei volentieri anche io ,

grazie in anticipo.
ciao
Luca
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 04 Novembre 2020, 09:02
Per velocità e praticità, alla fine Igor ha utilizzato come sorgente solo il Merging Horus con doppia scheda di uscita in parallelo, quindi con la prima collegata in XLR al sistema PSI e la seconda collegata con PIN RCA al sub REL, al finale Anthem, e quest'ultimo al sistema B&W. È tutto spiegato nel video.

In particolare il cambio gomme è durato meno di 2 minuti e mezzo, ovvero dal tempo 28':15: al tempo 30':40 (quando Igor consegna di nuovo il tablet al Cicogna). Del resto si è trattato quasi solo di spostare i diffusori anteriori. Ecco il link diretto al tempo 28':15

https://youtu.be/DZ29eHhyaTs?t=1694

Aggiungo che la sala acusticamente è spettacolare e non necessita di DRC ed è possibile modulare risposta sulle basse solo con il posizionamento dei diffusori principali e dei sub.

Ho segnalato ad Igor Fiorini questa discussione.

Emidio
Commento # 5 di: AlbertoPN pubblicato il 04 Novembre 2020, 10:17
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli;5091507
Ho segnalato ad Igor Fiorini questa discussione.


Grazie Emidio.

Sarebbe interessante, se ne ha voglia ovviamente, chiaccherare direttamente con lui.
La DAW System 24 è MOLTO interessante per quel che mi riguarda.
Commento # 6 di: runner pubblicato il 04 Novembre 2020, 11:06
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli;5091507
...la sala acusticamente è spettacolare e non necessita di DRC..........[CUT]
molto interessante davvero! spero che il padrone di casa voglia descriverla con dovizia di particolari.....
Commento # 7 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 04 Novembre 2020, 13:08
Arriverà a breve. E non vedo l'ora anche io

Emidio
Commento # 8 di: Igor Fiorini pubblicato il 05 Novembre 2020, 10:15
Buongiorno a tutti.
I System24 è un player sviluppato dalla nostra area Audio Design e fu progettato all'inizio solo per recording e attività professionale.
Le sue caratteristiche di design e di sviluppo sono infatti direttamente dipendenti da questo uso, per citarne alcune molto rapidamente: la dimensione che permettesse facile trasportabilità nonché il montaggio a Rack di due macchine su due unità cosi da avere sistema di registrazione principale e backup in poco spazio, la maniglia per facile trasportabilità, la costruzione 'a pannelli' per il rapido accesso nelle zone dove potesse essere necessario fare una assistenza, la costruzione in alluminio sia per motivi di indistruttibilità sia di leggerezza sia di protezione alle interferenze etc etc
Successivamente su richiesta abbiamo realizzato la versione hifi dove c'è una maggiore attenzione alle finiture e ad alcuni aspetti costruttivi legati sopratutto alle vibrazioni.
Se volete possiamo poi successivamente approfondire ulteriormente la macchina ma credo sia una sufficiente introduzione per ora.
La Sistem24 è stato recentissimamente affiancato al System25.

Il System di base esce con Roon ed è in questa configurazione che lo abbiamo usato per l'evento.
In Roon, se si ha una macchina potente, c'è a disposizione il DSP per fare la calibrazione del multi canale - e non solo.

Nel nostro caso, come diceva Emidio Frattaroli, c'era la connessione via Ravenna (per cui cavo ethernet) al convertitore Horus che montava due moduli di conversione da 8 canali l'uno. Il primo modulo lo abbiamo poi connesso direttamente al sistema PSI Audio che è attivo mentre il secondo è stato connesso al finale Anthem e poi all sistema B&W.

Il convertitore con Ravenna può funzionare in parallelo per cui avevamo sempre l'opzione attiva di spostarci rapidamente da un sistema all'altro.

Altro punto importante Roon leggeva i file in DSD 5.1 in nativo e il protocollo Ravenna/Merging è nato per trasportare il DSD nativo sia in registrazione che in playback al convertitore che a quel punto lavora anch'esso in DSD (per nativo intendiamo not over DoP)

In questo caso però nel nostro ambiente abbiamo posizionato il sistema seguendo, classicamente, le specifiche ITU - R e l'impianto non necessita in questo caso specifico di DRC o compensazioni.

Vedi allegato

[ATTACH]28006[/ATTACH]
Commento # 9 di: runner pubblicato il 05 Novembre 2020, 10:48
grazie per le delucidazioni! puoi anche parlarci della acustica della sala?
Commento # 10 di: AlbertoPN pubblicato il 06 Novembre 2020, 09:03
Grazie Sig. Fiorini per il chiarimento.

Avevo capito (e forse nella mia testa sperato" in tutt'altro.

Ribadisco il peccato che sia stato un evento chiuso, l'esperienza deve valere assolutamente la pena.
Saluti.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »