Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube
Chaos Walking | la recensione
Chaos Walking | la recensione
Il film di Doug Liman risente di una produzione travagliata, colpita da revisioni e ritardi, che riduce una storia dalle buone potenzialità a un prodotto ridondante e noioso che non viene salvato neanche dalla presenza di interpreti conosciuti e capaci come Mads Mikkelsen, Daisy Ridley e Tom Holland
Lupin | parte 2 | la recensione
Lupin | parte 2 | la recensione
Il seguito della serie francese che ha riscosso un enorme successo a livello internazionale, affascina per il tema del ladro gentiluomo cui il protagonista si ispira, ma non brilla a causa di una sceneggiatura piena di falle, riconducibili a regie non all’altezza di quella di Louis Leterrier che ha diretto il solo episodio pilota
Sweet Tooth | stagione 1 | la recensione
Sweet Tooth | stagione 1 | la recensione
Il live action di Netflix tratto dai fumetti DC Comics inizia come una favola assumendo gradualmente tonalità più oscure e affascinanti, in un’avventura che ci racconta di una pandemia in cui un bambino per metà animale parte alla ricerca della madre mai conosciuta
Tutti gli articoli Tutte le news

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1

    Link all'Articolo: https://www.avmagazine.it/articoli/c...564/index.html

    Parte 1 | La serie fantasy creata da Joss Whedon brilla per racconto e ricchezza di personaggi, collocati in epoca vittoriana tra dispositivi futuristici e poteri sovrannaturali, in una storia sulla diversità vista senza troppi fronzoli da diversi punti di vista

    Click sul link per visualizzare l'articolo.

  2. #2
    Data registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    13.812
    Mi risulta che sono disponibili solo 6 episodi dei 12 episodi inizialmente previsti, quindi è abbastanza naturale che al termine del 6.o episodio si avverta un senso di incompiutezza.

    Questo fantasy "in costume vittoriano" (steampunk) narra le gesta di individui - per lo più donne - dotati di poteri che gli consentono di infrangere in vari modi le leggi della fisica (almeno quelle note nel mondo reale) e che se ne avvalgono per lottare per la propria sopravvivenza e per il bene comune della società in cui vivono, contrapposti ad oscure forze malvage. Evidente il "debito" verso X-men, ma la similitudine è solo concettuale.

    Nei primi 5 episodi emerge un apologo femminista / multirazziale sulla bellezza della diversità e sulla ignominia della società patriarcale, è tuttavia onesto, a mio avviso, avvertire anche che al 6.o episodio, quello che fornisce la giustificazione narrativa dell' esistenza di individui tanto "diversi" non solo dalla massa delle persone ma anche tra loro, c'é un cambio radicale di scenario che potrebbe inficiare negli episodi ancora non usciti anche il senso della narrazione percepito inizialmente.


    L'ambientazione retrò é utile anche a calcare la mano sulla avidità di sfruttamento, sulla smisurata voglia di potere, sulla ottusità dei "maschi dominanti" che hanno in mano le redini del sistema; a questi vengono contrapposti un nugolo di "nuovi maschi" un po' stupidotti ma comunque disposti ad accettare il predominio femminile, una sorta di proiezione nel passato del maschio moderno. Inutile dire che le protagoniste femminili sono "dure e pure" nei loro intenti, per lo più benevoli, con l'unica eccezione di una sola presenza malvagia.


    L'analisi dei caratteri maschili dà a mio avviso la chiave del messaggio:

    >Lord Gilbert Massen: è il male assoluto, trama contro il potere costituito, detesta i "diversi" in quanto tali, è un po' l' Hitler della situazione
    >Hugo Swann: smidollato imprenditore del sesso che vede la "diversità" unicamente come dimensione dello svago sessuale, nel quale non conosce altri limiti se non che debba essere redditizio, potrebbe essere Hugh Hefner ma anche un qualsiasi imprenditore del porno
    >Declan "Re Mendicante" Orrun: è "il male" organizzato negli strati miserevoli della società, personaggio folkloristico che domina i bassifondi sfruttando il lavoro minorile e qualsiasi altra opportunità di guadagno basata sullo sfruttamento o sulla violenza. Una specie di Casamonica londinese, che nei bassifondi continua a vivere e si può immaginare che se avesse una casa di lusso sarebbe come quella degli omologhi romani
    >Frank Mundi: è il poliziotto idealista, rappresenta il maschio che bene o male crede nei Grandi Ideali e che proprio per questo è un isolato, socialmente parlando è un fallito. "Salvabile" quindi sul piano ideale ma del tutto inutile anche solo come compagno di strada, stante la sua assurda pretesa di operare per il bene dall' interno del potere costituito, rappresentato in questa finzione come violento ed ottuso, del resto è espressione di una società maschile. Il personaggio somiglia al detective solitario dei film hard bolied, un Bogart in chiave perdente.

    In un mondo abitato da una simile fauna maschile come non tifare per le noste x-woman in chiave femminista?
    Audiophilia (s.f.): invitante belvedere, ameno e promettente, che dai quartieri di lusso si affaccia sui rumori delle incisioni commerciali

    AVR Marantz NR 1606; Casse PSB Imagine mini; SUB SVS SB12-NSD+Dspeaker 8033S-II ; TvSamsung 65KS7000; NvidiaShield

  3. #3
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    10.557
    Serie bellissima, una sorpresa.
    Vedremo se e come l'abbandono di Whedon impatterà sulle altre puntate mancanti....
    Ultima modifica di bradipolpo; 11-06-2021 alle 07:04
    Panasonic TX-P55VT60T ++ Panasonic DMP-BDT500 ++ Onkyo TX-SR606 ++ Indiana Line Arbour 4.02/4.06/C.3/S.8 ++ SkyQ

  4. #4
    Data registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    13.812
    Mi accorgo ora che ho scritto tanto ma non ho dato un giudizio sintetico.

    Per i non appassionati del genere x-men la definirei "guardabile", buono l'impegno produttivo, con un cast numeroso, costumi, moderato uso di effetti digitali.
    Audiophilia (s.f.): invitante belvedere, ameno e promettente, che dai quartieri di lusso si affaccia sui rumori delle incisioni commerciali

    AVR Marantz NR 1606; Casse PSB Imagine mini; SUB SVS SB12-NSD+Dspeaker 8033S-II ; TvSamsung 65KS7000; NvidiaShield

  5. #5
    Data registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    230

    bella serie
    peccato che abbia avuto un'interruzione così precoce, spero che chi la porterà avanti riesca a rispettare quello che si è visto perchè devo dire che è molto interessante e lascia presagire molti sviluppi anche se l'ultima puntata mi ha lasciato un filino interdetto..

    ma carina, attendo il seguito volentieri


Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •