Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony: TV "rivoluzionari" in arrivo?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 15 Novembre 2011, all 10:45 nel canale DISPLAY

“Sony ha dato il via a una profonda ristrutturazione della propria divisione TV che dovrebbe portare alla nascita di una nuova generazione di televisori, basati su una nuova interfaccia e una piattaforma unificata che si preannuncia "rivoluzionaria"”

Sony sembra finalmente aver imparato la lezione: continuare ad inseguire i coreani  senza più essere leader del mercato non può che essere fallimentare e a partire dal 2012 la multinazionale nipponica vuole tornare ad essere innovativa! A dettare la nuova strategia è il presidente di Sony in persona - Howard Stringer - che, nel corso di un'intervista rilasciata ai colleghi del Wall Street Journal, rivela l'intenzione di proporre nel 2012 un televisore "rivoluzionario" e capace di innovare a tal punto da diventare un nuovo riferimento per tutta l'industria del settore.

Stringer ha anche confermato che Steve Jobs aveva effettivamente l'intenzione di entrare con Apple nel mercato dei TV con l'ambizione di innovare il settore, sulla falsa riga di quanto già operato con successo nel mercato degli smartphone. Apple starebbe continuando a sviluppare i propositi del suo compianto capo e questa è una motivazione supplementare per Sony, non disposta a lasciarsi anticipare dall'azienda statunitense.

Non è chiaro al momento cosa si intenda per "rivoluzionario", ma ciò che sembra certo è che a partire dal 2012 ci sarà molta più convergenza tra le varie divisioni Sony: TV, PC, smartphone/tablet e videogiochi, Molto probabile che l'obiettivo sia quello di proporre una piattaforma comune ai vari "media" e con relativi servizi multi-piattaforma. Forse verrà rafforzata ulteriormente la partnership con Google? Non sappiamo ancora, ma Stringer su una cosa è molto chiaro: "non possiamo continuare a vendere televisori come l'abbiamo fatto fino ad oggi. Tutti i televisori che produciamo ci fanno perdere soldi".

Fonte: Wall Street Journal



Commenti (26)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: utentenonvalido pubblicato il 15 Novembre 2011, 11:10
Hanno ragione a dire che combattere usando la stessa politica dei koreani sia fallimentare, ma arrivare a dire che tutti i televisori che producono gli fanno perdere soldi non si puo' proprio sentire. Per fare un paragone con la koreana Samsung ho comprato l'anno scorso un TV LCD Sony che monta un pannello Samsung (e aihme si vede). La controparte del modello prodotto da Samsung con piu' o meno le stesse caratteristiche salienti (100hz, Decoder HD, Slot C+) costava esattamente 100 euro in meno. Addirittura il Samsung aveva anche il lettore multimediale con supporto agli mkv fino a 1080p via USB.

Io non credo proprio che il mio televisore Sony lo vendeva in perdita e di esempi del genere ce ne sono molti altri a listino.

Purtroppo per loro la concorrenza si è fatta spietata e allo stesso tempo gli standard qualitativi si sono abbastanza livellati. Tirano in causa Apple secondo me perchè forse capiscono che in mezzo alla giungla di offerte la loro è una politica che paga. Pochi modelli con caratteristiche uniche e standard qualitativi piu' alti (sia nei materiali che nel design).
Commento # 2 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 15 Novembre 2011, 12:43
Originariamente inviato da: utentenonvalido
Hanno ragione a dire che combattere usando la stessa politica dei koreani sia fallimentare, ma arrivare a dire che tutti i televisori che producono gli fanno perdere soldi non si puo' proprio sentire.

Io non credo proprio che il mio televisore Sony lo vendeva in perdita e di esempi del genere ce ne sono molti altri a listino.


Ti do solo un dato: tra marzo e giugno di quest'anno, la divisione TV di Sony ha subito perdite per 200 milioni di dollari....e il trend negativo va avanti da diversi anni! Mi pare evidente che Sony vendendo i TV a questi prezzi ci rimetta...altrimenti non subirebbe queste forti perdite!
I coreani ci riescono perché controbilanciano gli utili sempre più ristretti con alti volumi di vendite (non a caso sono leader mondiali)...cosa che non riesce a fare Sony!
Quindi l'affermazione di Stringer mi sembra assolutamente corretta!

Gianluca
Commento # 3 di: Luiandrea pubblicato il 15 Novembre 2011, 12:49
Non ci vedo niente di rivoluzionario ma soltanto sano buon senso riguardo la direzione che Sony sembra decisa ad intraprendere.
Commento # 4 di: sanosuke pubblicato il 15 Novembre 2011, 13:17
che poi monta un pannello Samsung (e aihme si vede) nemmeno si puo' leggere h,forse nn ti sei accorto che dalle review ( anzi te lo posso dimostrare pure io sonda alla mano ) i modelli 2010 e 2011 sono spettacolari come resa colorimetrica e linearita' ( rimangono i difetti dei led ma pure li Sony nn e' migliore ANZI )
Leggere solo per partito preso critiche contro i coreani e' quanto di piu' ridicolo mi capiti di leggere ogni giorno
Commento # 5 di: fly66 pubblicato il 15 Novembre 2011, 14:50
@sanosuke

Scusa l'ignoraza, ma con tutte queste tecnologie no ci sto' piu' dietro: quali sono i difetti dei led? Ero convinto che avessero risolto i problemi degli lcd che non sono retroilluminati da luce bianca...

Grazie
Commento # 6 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 15 Novembre 2011, 15:12
@Fly66 e di riflesso @Sanosuke. Vi prego di non cominciare a parlare di LED e difetti o pregi vari in questa discussione!!

Grazie!!!

Gianluca
Commento # 7 di: messaggero57 pubblicato il 15 Novembre 2011, 17:06
Gian Luca ha ragione: sono i volumi di vendita che determinano le perdite di Sony nel settore TV. Tra l'altro gli ottimi processori Bravia3 e successivi credo costino mediamente di più della concorrenza.
Quello che non capisco è perché non si decidono ad uscire con gli OLED a questo punto: sarebbe l'unica vera innovazione, altro che app!
Commento # 8 di: sasadf pubblicato il 15 Novembre 2011, 18:10
Operazione di facciata o reale cambiamento?

Propenderei ahimè verso la prima ipotesi

Il cambiamento radicale non può che essere una nuova tecnologia : il super3d già l'han tirato fuori, la smart tv idem, i 16mila hertz pure: o fanno una tv che è anche frigorifero/tostapane/forno/chissàcos'altro, o l'unica vera strada verso l'innovazione è una ed una sola: LA QUALITA'!

Qualità superiore a quella attuale: Nuova tecnologia.

Se saranno OLED, FED, SED, o chissà cos'altro, potrebbe essere notizia interessante: in caso contrario, come negli ultimi anni da casa Sony, solo fuffa!

walk on
sasadf
Commento # 9 di: ciocia pubblicato il 15 Novembre 2011, 18:55
Un bel superamoled 4k 65 a 2000€, questa sarebbe una bella notizia ^O^
Commento # 10 di: koss pubblicato il 15 Novembre 2011, 19:36
ricordo i bei tempi quando si parlava di Tv, si diceva che questa o quella erano buone ma se vuoi la qualità devi comprare una sony.

cosa si possono inventare, be credo che la qualità su tutto e una maggiore convergenza, ma seria e non appena accennata, mi frega assai vedere solo la borsa asiatica come tira, oppure chi ciancia su youtube..

la mettano al centro della casa, con la sveglia, la buona notte, ti registra il programma che desideri, ti avvisa quando devi prendere le medicine, ti avvia skype per chiamare o essere chiamato, etc...

certo poi chiudi la divisione pc, ma quella tanto la dovrai chiudere lo stesso prima o poi, almeno cosi sta facendo HP...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »