Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung: prezzi e prime specifiche QLED Q9N

di Riccardo Riondino, pubblicata il 06 Marzo 2018, alle 11:20 nel canale DISPLAY

“Come annunciato i nuovi TV top di gamma Samsung tornano alla retro-illuminazione FALD, aggiungendo il supporto HDR10+ e la rinnovata piattaforma Tizen con assistente Bixby, con prezzi di lancio sensibilmente inferiori rispetto alla gamma 2017”


- click per ingrandire -

La linea TV Samsung 2018 verrà presentata durante un evento che si svolgerà domani a New York, programmato per le ore 17:00 locali. Nel frattempo sono emersi i prezzi e alcuni dettagli dei top di gamma Q9N (Q9FN), già disponibili in preordine su Amazon. Rispetto ai Q9F del 2017 la differenza più importante è il ritorno alla retro-illuminazione Full Array Local Dimming, segnalato dalla sigla  "Direct Full Array Elite". Benché non si conosca ancora il numero di zone dei vari modelli, l'unica informazione che abbiamo al momento è che il 55" dovrebbe avere circa 450 zone. L'unica anticipazione è che dovrebbe essere il doppio di quello della serie Q8N, a sua volta di tipo FALD ma che non sarà disponibile in Italia, mentre i Q7N e Q6N saranno Edge LED.


- click per ingrandire -

Dai QLED del 2017 viene ripresa la soluzione One Connect, dove un box esterno racchiude l'elettronica e i connettori, connesso al pannello da un cavo piatto in fibra ottica, stavolta anche per l'alimentazione. Lo stesso vale per il supporto "no-gap wall mount", una staffa che permette di installare lo schermo quasi aderente alla parete. Non sorprende ovviamente la mancanza del Dolby Vision, sostituito dallo standard "open" HDR10+. La piattaforma smart TV è l'ultima versione di Tizen, che include da quest'anno l'assistente vocale Bixby. Si vocifera infine che i Q9N potrebbero essere di tipo Quantum Dot "photo emissive", cioè con nanocristalli al posto dei filtri passivi, ma si tratta al momento solo di un ipotesi di cui bisogna attendere domani per avere la conferma.


- click per ingrandire -

Con la nuova gamma QLED Samsung punta a riprendere quote significative del segmento premium, calate drasticamente a causa della concorrenza OLED. La compagnia coreana è infatti passata dal 50% a meno del 10%, tanto che i media locali riferiscono di una percezione di crisi diffusa tra i dipendenti. Nel 2018 sembra comunque che Samsung abbia scelto opportunamente di contenere i prezzi, che appaiono sensibilmente inferiori a quelli dei QLED 2017. I TV Q9N saranno infatti disponibili nei tagli da 65" e 75", rispettivamente a 3799 e 5999 US $.

Fonte: Flatpanels HD

 



Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Christy pubblicato il 06 Marzo 2018, 18:09
Q9FN, un 75 servito così.. bellissimo in tutto!
Commento # 2 di: ostrica pubblicato il 06 Marzo 2018, 18:19
Ma questo dovrebbe essere il tv samsung con 10.000 zone (il 75')? Se si a questi prezzi e con questo design (può essere messo attaccato al muro) comincia a diventare interessante!
Commento # 3 di: cesare 82 pubblicato il 06 Marzo 2018, 21:19
[HR][/HR]10.000 zone a quel prezzo non penso proprio!!cmq sé fosse già come il Sony xe90 che mi sembra ne abbia 48(10.000 sono tante non li ha neanche lo z9 o il pana dx900 che mi sembra arrivino a 500..) a prezzi buoni può essere un ottimo tv
Commento # 4 di: Riccardo Riondino pubblicato il 07 Marzo 2018, 11:55
Originariamente inviato da: ostrica;4834773
Ma questo dovrebbe essere il tv samsung con 10.000 zone (il 75')? Se si a questi prezzi e con questo design (può essere messo attaccato al muro) comincia a diventare interessante!


Il sistema a 10.000 zone è utilizzato nel prototipo 8K visto a Las Vegas
Commento # 5 di: marcolinik pubblicato il 07 Marzo 2018, 13:34
Si, ma se non sbaglio era l'LCD SONY. Non samsung
Commento # 6 di: Riccardo Riondino pubblicato il 07 Marzo 2018, 14:34
Originariamente inviato da: marcolinik;4835016
Si, ma se non sbaglio era l'LCD SONY. Non samsung


Samsung: 10000 zone di controllo

Sony: 10000 NIT

Commento # 7 di: marcolinik pubblicato il 07 Marzo 2018, 15:09
Ecco... Vedi cosa vuol dire fare confusione???

Grazie Riccardo.

Il bello è che avevo letto entrambe le notizie, ma ne ho fatto un minestrone.
Commento # 8 di: albee pubblicato il 07 Marzo 2018, 19:16
supporterà gia hdmi 2.1 o le uscite saranno ancora hdmi 2.0?
Commento # 9 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 08 Marzo 2018, 02:50
450 zone per il 55 Q9FN. Non so per il 65 e il 75. In Italia ci fermeremo al 75. Il modello Q8FN FALD forse non sarà importato.

Il prototipo 8K (spettacolare davvero) ha qualche migliaio ma non credo 10.000. Oggi mi hanno detto addirittura 20.000 zone. Ma a me sembra improbabile saranno così tante. Il monitor Dolby con cui si fa post produzione ne ha - se ricordo bene - 2.000 ed è uno spettacolo.

Come ho detto non so ancora se saranno 450 zone anche per i modelli da 65 e 75 (probabile) oppure di più.

Sembra niente HDMI 2.1. Il TV arriverà tra maggio e giugno quindi c'è tempo per capire cosa succederà, anche col prezzo. Nonostante il numero limitato di zone, le prestazioni sono ottime, anche con software difficile come il concerto dal film LaLa Land.

Domani, in tarda mattinata, sarà disponibile un approfondimento con tutti i particolari.

Emidio
Commento # 10 di: bhauer pubblicato il 04 Aprile 2018, 10:40
Buone notizie per i giocatori: alcune dei TV Samsung della linea 2018 supporteranno le tecnologie FreeSync fino a 120Hz e il Variabile Refresh Rate dell’HDMI 2.1.

Il colosso sud coreano ha confermato che alcune linee di TV Samsung 2018 supporteranno la tecnologia VRR (Variable Refresh Rate) dell’HDMI 2.1 e FreeSync fino a 120Hz. Non solo, la società sta lavorando per ridurre ulteriormente l’input lag, ovvero il ritardo nella risposta ai comandi, sui suoi televisori in modo che i giochi risultino più fluidi.

Ci sono infatti alcune aree applicative in cui i monitor per PC hanno ancora un vantaggio tecnologico sui televisori e la frequenza di aggiornamento è una di queste. Samsung tenterà di annullare queste differenze tecnologiche proprio con alcuni TV top di gamma inserendo una serie di nuove interessanti funzionalità destinate proprio al mondo dei gamer.

Come è emerso in un recente seminario tecnico a Milano, Samsung ha confermato che i TV QLED della serie 2018 e il midrange NU8000 potranno gestire i segnali video in Full HD fino a 120 Hz – frame al secondo – a volte indicati come “2K120Hz”.
Quindi i TV Samsung 2018 supporteranno due sistemi a frequenza variabile. Da un lato saranno compatibili con la tecnologia FreeSync di AMD, che garantisce che il PC o la console e il display rimangano sincronizzati perfettamente anche se la frequenza del fotogrammi del gioco varia, così da ottenere un gameplay estremamente fluido con un lag molto basso. Dall’altro offriranno la compatibilità con il cosiddetto VRR di HDMI 2.1. Si tratta di una versione standardizzata dall’HDMI Organization che assomiglia molto a FreeSync, ma è destinata esclusivamente ai televisori.

A scanso di equivoci va detto che i TV 2018 di Samsung non dispongono di HDMI 2.1 completo. Questi televisori si basano ancora sullo standard dell’interfaccia HDMI 2.0, ma Samsung al pari di altri produttori, è stata autorizzata a selezionare alcune funzionalità del futuro standard da “testare” su alcuni prodotti. Ecco perché i QLED e l’NU8000 possono disporre del supporto VRR.

Per quanto riguarda l’input lag, sembra che Samsung sia riuscita a ridurlo sensibilmente già con le linee di quest’anno. Dai dati dichiarati emerge che dai circa 20 millisecondi dei QLED del 2017 il ritardo nella risposta sia sceso ai 15,4 ms con i QLED 2018 e che raggiunga addirittura i 7 ms con la funzione VRR attivata.

Xbox One S e One X saranno i primi dispositivi a supportare l’HDMI VRR. La compatibilità arriverà con un aggiornamento al firmware entro la fine dell’anno. FreeSync è invece supportato da quasi tutti i PC, almeno i più recenti, destinati ai videogiochi.

Al momento Sony non ha ancora esteso la tecnologia VRR alla PlayStation 4 e non sembra intenzionata a farlo, almeno nel breve periodo. Oltre a Samsung, nessun altro produttore di TV ha annunciato il supporto per VRR.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »